Connect with us

Bolzano

“Io non rischio”, Protezione civile in piazza a Bolzano e Laives

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Occorre far conoscere sempre meglio la Protezione civile e i suoi compiti alla popolazione. Solo così, in caso di necessità, ciascuno può agire in modo consapevole e utile per la collettività“.

Doris Niederjaufner, responsabile di progetto in Alto Adige nell’Agenzia della Protezione Civile, sottolinea l’importanza di educare tutti ad essere cittadini attivi.

Il progetto nazionale si chiama Io non rischio e dal 2013 in Alto Adige viene promosso dalla Croce Bianca nelle piazze e nelle scuole da volontari appositamente formati appartenenti alle organizzazioni attive sul territorio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Rudolf Pollinger, direttore dell’Agenzia per la protezione civile, sottolinea che informazione e preparazione sono di fondamentale importanza, soprattutto nella prevenzione delle catastrofi e nell’autoproduzione: “E’ fondamentale informare i cittadini su possibili eventi estremi e motivarli ad assumersi la responsabilità della propria sicurezza e resilienza. Solo chi è preparato al meglio sviluppa la capacità di resistenza, può reagire adeguatamente alle minacce in una situazione di crisi e non si destabilizza in caso di interruzione dell’approvvigionamento esterno“.

In tutta Italia volontari appositamente formati dedicano una giornata a fornire informazioni sulla Protezione civile e a sensibilizzare la popolazione sul fatto che ciascuno ha un ruolo fondamentale nella gestione delle situazioni di crisi.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

In Alto Adige gli appuntamenti saranno

sabato 12 ottobre dalle 8 alle 15 nelle piazze del municipio a Bolzano e Laives

Gli scenari di rischi e catastrofi sono molteplici, ma in Alto Adige l’attenzione si è concentrata sulle alluvioni.

Tutti possono contribuire a ridurre le conseguenze delle esondazioni, secondo le indicazioni contenute nell’opuscolo “Io non rischio“.

La base della sicurezza in questo settore è un atteggiamento consapevole nei confronti dell’ambiente. Se, ad esempio, si osservano modifiche sul corso di rii e torrenti o chiusini ostruiti, l’amministrazione comunale deve essere informata.

Ogni cittadino dovrebbe inoltre essere a conoscenza del piano di rischio del proprio Comune e quindi delle zone a rischio di alluvione, delle vie di fuga e delle zone di sicurezza.

Fra le indicazioni alla popolazione in caso di alluvioni c’è quella di evitare di conservare gli oggetti di valore in cantina o nel seminterrato di casa e tenere a portata di mano le copie di tutte le carte d’identità e i documenti importanti.

Ogni famiglia dovrebbe avere una radio a batteria, una torcia elettrica funzionante e un kit di pronto soccorso.

 

NEWSLETTER

Alto Adige11 ore fa

Riaperto Passo Rombo: la strada panoramica torna accessibile dopo l’inverno, chiuso ancora lo Stelvio

Alto Adige11 ore fa

53 studenti fra Trentino e Alto Adige sono in partenza per un anno di studio in Europa

Sport11 ore fa

Federico Valente resta alla guida dell’FC Südtirol

Sport11 ore fa

Gianluca Vallini al secondo anno a Bolzano

Bolzano11 ore fa

Violenza sessuale in strada per due giovanissime sorelline. Arrestato un nigeriano

Val Pusteria1 giorno fa

Il ricordo degli atti eroici degli alpini del sesto durante la battaglia sul monte Ortigara

Bolzano1 giorno fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige1 giorno fa

La regione ha scelto il mobility manager: verso un futuro di mobilità sostenibile

Alto Adige1 giorno fa

CNA e Delai, intesa per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro

Bolzano1 giorno fa

Lavori congiunti di rinnovo e potenziamento infrastrutture in via Fago: lotto III tratto 3

Arte e Cultura1 giorno fa

Dolomiti verticali: nuova mostra al Museo di Scienze Naturali

Alto Adige1 giorno fa

Polizia di stato e consorzio dei comuni, insieme per la cybersicurezza. Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa

Bolzano2 giorni fa

Polizia arresta trafficante di droga: aveva 5,5 kg di marijuana nascosti nel furgone

Consigliati2 giorni fa

L’importanza delle identità digitali nel web

Alto Adige2 giorni fa

Il 10 giugno 2024 si sono conclusi i lavori dello Stakeholder Forum per il clima. Le associazioni ambientaliste tracciano un bilancio intermedio positivo.

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige4 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Arte e Cultura4 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Alto Adige4 settimane fa

Elezioni Europee, Roberto Paccher (Lega): «Occasione storica per il Trentino Alto Adige»

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro4 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo4 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Archivi

Categorie

più letti