Connect with us

Bolzano

Lungodegenti in case di riposo: l’abuso delle rette continua. Puglisi Ghizzi: “Stop all’estorsione”

Pubblicato

-

Se ne è parlato ampiamente lo scorso inverno, quando il consigliere comunale di CasaPound Maurizio Puglisi Ghizzi sollevò la questione spinosa, ma sentita da molti, relativa all’abuso delle rette per i lungodegenti gravi ricoverati nelle case di riposo altoatesine (“Il mio dramma e di altri 60”: prosegue la battaglia di Puglisi Ghizzi. Oggi il presidio per i diritti dei lungodegenti”).

Più volte è stato scritto che l’inosservanza delle leggi nazionali a tutela dei malati gravi in lungodegenza in Alto Adige è già un problema serio. Altrove nel Belpaese le spese sono coperte, per legge, dallo Stato. In provincia di Bolzano il tutto è carico dei parenti e il costo può raggiungere cifre elevate (anche 1500/1600 euro al mese).

Non so bene cosa passi per le teste del dottor Zerzer, Direttore generale dell’ASL, dell’ Avv. Cappello direttore dell’ufficio legale della stessa e dell’assessore responsabile alla Sanità, riguardo alla situazione dei Lungodegenti in Coma e Coma Vigile costretti al pagamento delle rette non dovute e che rappresentano una vera e propria estorsione ai pazienti ed alle loro famiglie.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante il 2 febbraio 2020 sia uscito ufficialmente sulla stampa il parere legale richiesto dallo stesso Zerzer e che palesemente dava ragione – in base alla Legge (Costituzione, Consiglio di stato e numerose sentenze dalla Cassazione giù) – ai pazienti ed alle loro famiglie, chiarendo che le rette mascherate dietro la classificazione di “quote alberghiere” NON sono dovute ed applicabili in quanto si tratta di pazienti (ammalati) con diritto alle cure sanitarie gratuite, nulla è stato fatto.

Vorrei comunicare a Zerzer che se entro domani non ottengo una risposta chiara, efficace ed immediata con una soluzione alla questione, dopo aver convocato la stampa, intendo nei prossimi giorni andare personalmente nei suoi uffici, senza appuntamento a confrontarmi de visu con lui ed i suoi collaboratori, non accettando nulla che possa fermarmi anche a costo di sfondare porte o interrompere riunioni.

Non accetto – in questo particolare momento – scuse del tipo “emergenza Virus” o altro. Zerzer è un amministrativo, come del resto il suo legale Avv. Cappello, perciò non credo siano in prima linea ad assistere i contagiati, e, se vogliamo dirla, l’organizzazione e la gestione TARDIVA dell’emergenza non è stata certo all’altezza dei compiti e degli emolumenti di tutti i responsabili politici.

Perciò, trovino il tempo per sanare una situazione divenuta emergenza insopportabile per tutte le nostre famiglie ed i nostri cari.

Politici e politicanti, amministratori e legali, specialmente in Alto adige, si tengano lontani dal gestire questa emergenza, negli ultimi anni sono stati capaci solamente di tagli alla sanità quella vera, hanno cercato di chiudere ospedali (come Vipiteno), non sono stati capaci di trattenere, ed in altri casi, assumere personale medico e sanitario, mirando esclusivamente a cercare una competenza che, per legge non hanno sulla Sanità.

Trattandosi di una legge nazionale, che prevede la gratuità di tutte le cure ai pazienti in coma e coma vigile, e ripeto, NON avendo la Provincia competenza primaria sulla Sanità, basta una semplice comunicazione alle strutture sanitarie che accolgono i malati di inviare la “quota alberghiera” all’ASL di competenza.

E’ un atto di bassezza morale e vigliaccheria non prendere una decisione immediata visto che la Legge è chiara, visto e sentito il discorso del Presidente Conte ieri ( “VIVIAMO IN UN SISTEMA IN CUI NOI GARANTIAMO LA SANITA’ E IL DIRITTO ALLA SALUTE ED ALLE CURE A TUTTI, E’ UN FONDAMENTO ED UN PILASTRO, DIREI, LA CARATTERISTICA DEL NOSTRO SISTEMA DI CIVILTA’”) ed in particolare vista la situazione lavorativa ed economica del momento.

Si ricordino Zerzer ed i responsabili legali e politici dell’ASL e della Sanità Altoatesina che non tutti sono pagati dalla Pubblica Amministrazione indipendentemente dalla gravità del momento. Molti di noi, proprio a causa delle misure intraprese, non possono lavorare e mantenere la propria famiglia ed in particolare non possono più pagare queste rette NON DOVUTE che illegalmente la provincia autonoma ci estorce attraverso terzi, per non prendersi nemmeno la responsabilità di un cosi grave atto“.

Sotto, il consigliere di CasaPound Maurizio Puglisi Ghizzi

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza