Connect with us

Alto Adige

Pass per bar e ristoranti, retromarcia di Kompatscher: “Obbligo test solo per accedere all’interno”

Pubblicato

-

Solo nella giornata di ieri il presidente della Provincia Arno Kompatscher, annunciando il lancio del ‘Corona Pass‘ necessario per la frequentazione di bar e ristoranti in Alto Adige, aveva dichiarato obbligatoria l’esibizione di un test negativo per la permanenza sia all’interno che all’esterno dei locali. Poche ore dopo il ripensamento: il Corona Pass non sarà obbligatorio per la consumazione ai tavoli all’aperto.

La direttiva aveva infatti sollevato le perplessità dell’opposizione, con le recenti esternazioni del consigliere regionale e provinciale di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì, che ha definito la mossa come risultanza di una ‘schizofrenia politica tutta altoatesina’.

Da lunedì 26 aprile dunque, alla riapertura degli esercizi, la permanenza all’interno per colazione, pranzo e cena sarà possibile esibendo un tampone negativo non più vecchio di 72 ore ma anche se si dimostra di avere ricevuto il ciclo completo delle due dosi di vaccino previste per legge o se si è guariti dal Covid.

Pubblicità
Pubblicità

Indicazioni che verranno inserite nella nuova ordinanza provinciale tra domani e venerdì. La soluzione del Pass in salsa locale, una sorta di anticipazione del Green Pass nazionale ed europeo, è stata accolta da opinioni contrastanti.

La sua introduzione, per alcuni, rappresenta un disagio ulteriore per i titolari dei locali anche considerato che nel vicino Trentino il governatore Fugatti ha confermato di non volere adottare lo strumento per evitare ‘inutili complicazioni’. Dall’altro lato c’è chi invece considera il Pass un valore aggiunto che permette, tramite prenotazione e certificazione della clientela, di accedere agli spazi interni, mentre nel resto d’Italia la normativa non lo consente. Inoltre questo favorirebbe anche chi non dispone di giardini o verande esterne.

L’obbligo di test, secondo quanto anticipato da Kompatscher, dovrebbe essere poi esteso a musei, cinema, spettacoli ed eventi. Ma che cos’è il Corona Pass? Si tratta di un’applicazione per smartphone con codice QR tramite la quale l’avventore viene indicato come idoneo all’ingresso: freccia verde per il lasciapassare. Chi non fosse munito di telefonino oppure disponesse di un ‘device’ poco tecnologico, potrà sostituire l’app con la documentazione cartacea.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige7 giorni fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Bolzano4 settimane fa

Pensionato le da un passaggio e lei lo rapina: 29enne bolzanina denunciata a Bolzano

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Economia e Finanza4 settimane fa

Tatuaggi e trucco permanente, rivoluzione da gennaio. Bonaldi: “No agli abusivi anche in Alto Adige”

Politica2 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Società4 settimane fa

Centro ASDI, Cirimbelli lascia la direzione dopo 36 anni

Sport4 settimane fa

Il Val Pusteria espugna il Palaonda in rimonta: Foxes battuti 3 a 2

Bolzano3 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Bolzano4 settimane fa

Daniela Mengoni è la nuova vicaria del Questore di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Alto Adige2 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza