Connect with us

Società

Pasti giornalieri per gli operatori in prima linea: il regalo della comunità cinese all’Alto Adige

Pubblicato

-

La comunità cinese si attiva con un servizio gratuito di distribuzione pasti a tutte le realtà impegnate in prima linea nella lotta alla diffusione del contagio da Covid-19 in Alto Adige.

Tramite il suo portavoce Max Maglione dell’omonima agenzia bolzanina di comunicazione, gli esercenti cinesi fanno sapere di essere disponibili alla fornitura di pasti giornalieri destinati agli operatori sanitari, alla Croce Rossa, alle realtà di volontariato operative nelle strutture sanitarie e a tutti coloro che, impiegati nell’emergenza, ne avessero bisogno e faranno richiesta.

L’iniziativa è stata lanciata per esprimere la massima vicinanza alla collettività italianain un momento di grande difficoltà per tutti e soprattutto per coloro che lottano ogni giorno per difendere la salute pubblica“.

Pubblicità
Pubblicità

Oggi più che mai occorre unità e solidarietà verso coloro che stanno lavorando per tutta la comunità per cercare quanto prima di sconfiggere questo virus e tornare alla normalità, ho personalmente contattato il Dr. Martinolli dell’economato dell’ospedale per fornire pasti al laboratorio di microbiologia dislocato in via Amba Alagi e agli operatori attivi alla sanificazione ma al momento l’Azienda Sanitaria ritiene di riuscire a gestire autonomanente l’approvvigionamento ai propri dipendenti “, sottolinea Maglione.

Tutti coloro che avessero esigenza possono inoltrare la rischiesta scrivendo all’indirizzo info@maxmaglione.it.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza