Connect with us

Bolzano

Presentati i Brindisi di Natale nei Quartieri – Oltre il Mercatino

Pubblicato

-

Anche quest’anno il Comune di Bolzano con l’Assessorato alla Partecipazione, promuove una serie di iniziative per animare durante l’Avvento con occasioni di convivialità, interazione e condivisione dell’atmosfera natalizia, i quartieri cittadini.

L’iniziativa alla sua seconda edizione, si chiama “Brindisi di Natale nei Quartieri- Oltre il Mercatino” e proporrà in cinque diverse piazze, luci di Natale, allestimenti vari, videoproiezioni, musica, cori, piccoli spettacoli e brindisi; il tutto in stretta collaborazione con enti e realtà associazionistiche del territorio tra cui la sezione ANA Alto Adige, la Federazione dei Cori dell’Alto Adige ed il quotidiano Alto Adige.

Stamane in municipio l’Assessore comunale competente Angelo Gennaccaro con i funzionari dell’Assessorato ed i rappresentanti dei vari enti e gruppi coinvolti, ha presentato in dettaglio l’iniziativa che si aprirà venerdì 22 novembre alle ore 17.45 in piazza Mazzini con, anche l’accensione delle luminarie natalizie in tutti i quartieri della città.

Pubblicità
Pubblicità

Poi, a seguire, “Brindisi di Natale” in piazza Anita Pichler a Casanova (29/11), in piazza Lino Ziller nel quartiere Europa (6/12), in piazza Angela Nikoletti a Oltrisarco (13/12) e gran finale in piazza Don Bosco (20/12).

L’Assessore comunale alla Partecipazione Gennaccaro,  ha ricordato che si tratta di un progetto al suo secondo anno di vita nella veste di “brindisi“,  nato per creare un’occasione di socializzazione ed incontro in un’atmosfera natalizia nella città e “tra” la città.

Grazie all’impegno del Comune ed in particolare dell’ Assessorato ai Giovani, Sport, alla Partecipazione e all’Edilizia abitativa – negli allestimenti natalizi, che ogni anno vengono sviluppati e curati per quante più aree possibile della città, e grazie alla creatività e disponibilità dei tanti partner – in primis del Quotidiano Alto Adige e degli Alpini – si è puntato al coinvolgimento di quante più persone possibili nella conoscenza dei vari quartieri, uscendo dai confini del centro storico per coprire, idealmente, tutta la città: la proposta, infatti è di cinque date per cinque piazze. Ogni piazza un sipario di luci di Natale, allestimenti e videoproiezioni e dentro ogni piazza: musica, piccoli spettacoli e brindisi, con la collaborazione appunto degli Alpini, che garantiranno la distribuzinoe di bevande e vin brulé, e del Quotidiano Alto Adige, che offrirà spumante e panettoni e coordinerà il “Palio dei biscotti”, una simpatica “sfida” non competitiva a colpi di biscotti di Natale casalinghi, che coinvolgerà cittadini e associazioni. Molto interessante anche la raccolta di foto di famiglia natalizie “vintage” che andranno a costituire un grande album fotografico virtuale on line“.

Il programma:

Venerdì 22 novembre, Piazza Mazzini, dalle 17:45 alle 19:30 circa

“BAND ITINERANTE A BORDO” composta da Elisa Venturin (voce), Stefano Licio (banjo), Gigi Grata (sousaphone), e allievi (trombe e chitarra).
Il gruppo di artisti (tutti della Scuola di musica CESFOR) accompagnerà in note, in tre/quattro tappe, i bolzanini, da Ponte Talvera, a Piazza Mazzini.

PALIO DEI BISCOTTI Sfide ed assaggi da parte della giuria di qualità e proclamazione del miglior biscotto della piazza.

FEDERAZIONE CORI DELL’ALTO ADIGE rappresentata dal “CORO CATINACCIO“, un coro nuovo, nato nel 2019 dalla fusione di due cori attivi a Bolzano già da molti anni, il Coro Laurino e il Coro Castel Flavon, che hanno coraggiosamente deciso di unire le forze, e le loro voci.
Per il brindisi proporranno canti della tradizione natalizia.

SLAM CIRCUS
(Spazio Laboratorio Arte Movimento), saranno presenti all’inizio, alla fine e tra un’esibizione e l’altra.
Sono una community di giovani acrobati appassionati di arti circensi, che intratterranno il pubblico con uno spettacolo di mangiafuoco, seguito da performance e improvvisazioni.
Supportati dalla loro magia, dai loro attrezzi e dalla loro esuberanza divertiranno grandi e piccini.

Venerdì 29 novembre, Piazza Anita Pichler, dalle 17:45 alle 19:30 circa

“BAND ITINERANTE A BORDO” composta da Stefano Licio (chitarra), Luca Dall’Asta (fisarmonica), Rino Cavalli (batteria) e un/a allievo/a (voce).
Il gruppo di artisti itineranti (tutti della Scuola di musica CESFOR) accompagnerà in note, con una corsa in treno, i bolzanini, dal centro (partenza Stazione FS di Bolzano), alla fermata ferroviaria del rione CasanovaBAND allievi/musicisti

CESFOR, con Gigi Grata, voce, chitarre acustiche, basso, fiato, batteria. (15′ circa)

SLAM CIRCUS
(Spazio Laboratorio Arte Movimento), saranno presenti all’inizio, alla fine e tra un’esibizione e l’altra.
Sono una community di giovani acrobati appassionati di arti circensi, che intratterranno il pubblico con uno spettacolo di mangiafuoco, seguito da performance e improvvisazioni.
Supportati dalla loro magia, dai loro attrezzi e dalla loro esuberanza divertiranno grandi e piccini.

PALIO DEI BISCOTTI
Sfide ed assaggi da parte della giuria di qualità e proclamazione del miglior biscotto della piazza

Venerdì 06 dicembre, Piazza Ziller, dalle 17:45 alle 19:30 circa

Latin MusiCafé, il gruppo è composto da 4 musicisti e una cantante: Annamaria Barone (voce), Luciano Scodro (chitarra ritmica), Massimo Aldegani (chitarra solista), Claudio Padovan (sax), Amedeo Masetti (batteria).
Il loro è un viaggio nel mondo della musica latina, rivisitato in chiave jazz, latin jazz e bossa nova, attraverso i classici del Natale entrati nella storia della musica.

SLAM CIRCUS
(Spazio Laboratorio Arte Movimento), saranno presenti all’inizio, alla fine e tra un’esibizione e l’altra.
Sono una community di giovani acrobati appassionati di arti circensi, che intratterranno il pubblico con uno spettacolo di mangiafuoco, seguito da performance e improvvisazioni.
Supportati dalla loro magia, dai loro attrezzi e dalla loro esuberanza divertiranno grandi e piccini.

PALIO DEI BISCOTTI
Sfide ed assaggi da parte della giuria di qualità e proclamazione del miglior biscotto della piazza

Venerdì 13 dicembre, Piazza Nikoletti, dalle 17:45 alle 19:30 circa

SPETTACOLO di Teatro d’ombre di e con CARLA TAGLIETTI, artista, attrice, burattinaia, ombrista
con la performance “Tutta sola” .
Carla Taglietti à la “regina delle luci”, conosciuta in tutta Italia e in Europa per l’intensità e la magia dei suoi spettacoli.
Usa il corpo per creare i paesaggi e le silhouette prendono vita dalla sua mano.
La musica, con le sue alternanze di ritmi, accompagna le ombre in questo schizzo poetico di esperienze di passaggio.

CORO FEMMINILE TINTINNABULA
Il Coro Femminile, formato da una ventina di elementi, è un gruppo di recente formazione, nato all’interno dell’Istituto Musicale “A. Vivaldi” di Bolzano.
Voci tutte al femminile che rappresentano una delle realtà locali dei cori associati alla FEDERAZIONE CORI DELL’ALTO ADIGE

SLAM CIRCUS
(Spazio Laboratorio Arte Movimento), saranno saranno presenti all’inizio, alla fine e tra un’esibizione e l’altra.
I giovani acrobati intratterranno il pubblico con performance e improvvisazioni.
Supportati dalla loro magia, dai loro attrezzi e dalla loro esuberanza divertiranno grandi e piccini.

PALIO DEI BISCOTTI
Sfide ed assaggi da parte della giuria di qualità e proclamazione del miglior biscotto della piazza.

Venerdì 20 dicembre, Piazza Don Bosco, dalle 17:45 alle 19:30 circa

“BAND ITINERANTE A BORDO” composta da Andrea Capellupo (chitarra), Rino Cavalli (batteria) Gigi Grata (trombone) e un/a allievo/a (voce e chitarra).
Il gruppo di artisti itineranti (tutti della Scuola di musica CESFOR) accompagnerà in note, con una corsa della linea 3, i bolzanini, dal centro e dagli altri quartieri, a Piazza Don Bosco.

Il CORO degli allievi del CESFOR, composto da 15 elementi, diretti da Roberta Manzini, docente di canto moderno rock/pop/jazz (durata prevista 15′ circa).

Il Coro gospel “The Triuphants” composto interamente da migranti provenienti dal Congo.

SLAM CIRCUS (Spazio Laboratorio Arte Movimento), saranno presenti all’inizio, alla fine e tra un’esibizione e l’altra.
Sono una community di giovani acrobati appassionati di arti circensi, che intratterranno il pubblico con uno spettacolo di mangiafuoco, seguito da performance e improvvisazioni. Supportati dalla loro magia, dai loro attrezzi e dalla loro esuberanza divertiranno grandi e piccini.

PALIO DEI BISCOTTI
Sfide ed assaggi da parte della giuria di qualità e proclamazione del miglior biscotto della piazza

Palio dei biscotti  (Quotidiano Alto Adige)
Si tratta di un gioco tra i vari rioni, a cui possono aderire associazioni e/o parrocchie e lettori e lettici.

Partendo dal pensiero che il cibo rappresenta una identità culturale ed è un importante elemento di aggregazione, si è pensato alla realizzazione di un dolce.

Con il binomio: natale- dolci, è nato il “Palio dei biscotti“, una divertente e simpatica “gara” non competitiva a caccia del biscotto più buono che sarà giudicato da una giuria specializzata.

Il “palio” prevede due categorie: una riservata ai lettori e alle lettrici con i biscotti casalinghi, l’altra alle associazioni che – grazie ai biscotti di Natale fatti da volontari e volontarie- raccolgono fondi per progetti e attività no profit.

Non si tratta di un concorso, ma  solo di una “sfida” per condividere insieme una tradizione molto sentita che accompagna da sempre le festività.

La sfida a colpi di biscotti natalizi si svolgerà direttamente nelle piazze di venerdì in venerdì.

Tre le categorie di biscotti che si possono portare all’assaggio della giuria.
1) Biscotti natalizi tradizionali dell’Alto Adige
2) Biscotti natalizi creativi
3) Pasticceria secca natalizia regionale (sia italiana che di altri Paesi)

Per ogni tipologia bisognerà consegnare un minimo di dieci biscotti.

Si può partecipare a una o più categorie.

L’adesione va comunicata il prima possibile via mail a bolzano@altoadige.it .

I biscotti potranno essere consegnati direttamente nelle piazze in cui si svolgeranno i Brindisi di Natale dove verranno degustati da una giuria tecnica e valutati.

La giuria sarà formata da un giornalista specializzato del quotidiano Alto Adige, da un maestro pasticcere o da un cuoco, dal direttore del quotidiano Alto Adige Alberto Faustini e da un rappresentante del Comune di Bolzano.

I partecipanti potranno inviare una loro foto al giornale mentre preparano i biscotti (sempre all’indirizzo bolzano@altodige.it ), che sarà quindi pubblicata.

I biscotti del volontariato

Le associazioni di volontariato partecipano in una categoria a parte.

Le associazioni interessate sono invitate a comunicare l’adesione il prima possibile all’indirizzo mail bolzano@altoadige.it

Le foto di famiglia di Natale “vintage”  (Quotidiano Alto Adige)
Una seconda iniziativa per coinvolgere i bolzanini è una raccolta di foto “vintage” di famiglia del Natale a Bolzano.

L’idea è quella di comporre una specie di album delle feste che verrà proiettato in tutte le piazze dei Brindisi di Natale.

L’iniziativa è promossa dal quotidiano Alto Adige con la collaborazione del gruppo Facebook “sei di Bolzano se…”.

Le  foto in formato digitale dovranno essere  inviate via mail a bolzano@altoadige.it , oppure su carta direttamente alla redazione del giornale in via Volta 10.

Bolzano

Iniziati i lavori della nuova pedociclabile tra via Marconi e la ciclabile Lungo Isarco destro

Pubblicato

-

Sono iniziati da qualche settimana i lavori di realizzazione di un nuovo collegamento pedociclabile tra via Marconi e la pista ciclabile lungo l’argine destro dell’Isarco. Si tratta in sostanza di un nuovo e utile collegamento ciclabile da e verso il centro storico.

L’intervento prevede in particolare la realizzazione di una rampa di 35 metri e larga 4, costituita da una struttura portante in cemento armato e parapetti laterali in acciaio. Prevista anche l’installazione di alcuni lampioni.

Il nuovo collegamento pedociclabile verrà completato con segnaletica stradale mentre l’attuale accesso al parcheggio sarà in parte modificato, così come l’accesso pedonale all’area militare.

Pubblicità
Pubblicità

In accordo con Alperia verranno realizzate tutte le predisposizioni per la posa della rete di teleriscaldamento al di sotto del nuovo collegamento pedociclabile.

Un cantiere complicato i cui tempi di gestazione sono stati molto lunghi dovendo il Comune risolvere alcuni aspetti tecnico-burocratici non semplici con l’Agenzia del Demanio ed i militari proprietari dell’area. Iter avviato nel 2012 con le procedure di variante al Piano Urbanistico comunale e giunto finalmente a conclusione con l’avvio dei lavori qualche settimana fa.

Tempo utile per l’esecuzione del nuovo collegamento pedociclabile 105 giorni, con il termine (dopo la sosta invernale dei lavori) previsto in avvio primavera del 2020. Importo dei lavori 197.000 Euro.

Progettista dell’opera l’ingegner Stefano Stringari del Comune di Bolzano,  responsabile di progetto il Direttore di Ripartizione, l’ing. Mario Begher.

I lavori sono eseguiti dalla ditta “Costruzioni Repetto” che si è aggiudicata l’appalto.

Continua a leggere

Bolzano

Alla ricerca di un’identità urbana: presentato il progetto MyBZ – Bolzano in movimento

Pubblicato

-

Qual è la visione di Bolzano più sentita? È la città della sostenibilità o della cultura? È la città dell’incontro tra culture diverse o la città del commercio? Cosa la rende unica per viverci o lavorarci e cosa rimane nei ricordi dei turisti?

L’identità urbana è l’immagine unica con cui una città si presenta a chi ci vive e a chi la visita.

È influenzata da aspetti materiali come l’architettura, il paesaggio o il patrimonio artistico, e da aspetti immateriali come le tradizioni, la storia, i simboli.

Pubblicità
Pubblicità

È anche influenzata dalle relazioni tra persone, associazioni e amministrazione. Si tratta quindi di un concetto in movimento perché molti di questi aspetti cambiano in continuazione.

Il Comune di Bolzano ha affidato a Eurac Research il compito di individuare un’identità urbana per Bolzano e, sulla base di questa, una visione futura al 2030, coinvolgendo cittadini, pendolari e visitatori della città.

La prima fase del progetto è già in atto e ora iniziano le attività che richiedono la partecipazione attiva delle persone.

Stamane in municipio nel corso di una conferenza stampa l’Assessore alle Attività Economiche, Turismo e Stadtmarketing Stephan Konder ha presentato con i responsabili di Eurach Research, il progetto “MyBZ – Bolzano in movimento

Un’immagine forte e condivisa migliora il potenziale attrattivo della città, ma in primo luogo è utile per favorire il senso di appartenenza dei cittadini e per condividere una direzione futura. Per l’amministrazione pubblica potrebbe diventare quindi una risorsa a cui ispirarsi per defi

nire le politiche di sviluppo del territorio” così Konder, ha spiegato perché il Comune capoluogo ha affidato ad Eurac Research il compito di elaborare un’identità urbana sentita per la città, coinvolgendo cittadini, pendolari e visitatori.

Negli ultimi mesi i ricercatori del Center for Advanced Studies hanno esaminato i piani di sviluppo urbano elaborati nel corso degli anni e raccolto dati statistici riguardanti la situazione socioeconomica e demografica, il turismo e i servizi della città. Parallelamente a questa analisi, stanno raccogliendo le voci delle persone che abitano e visitano Bolzano: hanno iniziato in ottobre con tre interviste di gruppo (focus group) e ora continueranno il coinvolgimento tramite l’app MyBZ sviluppata appositamente per il progetto. 

I ricercatori inviteranno il maggior numero possibile di bolzanini a scaricare l’app sul proprio smartphone e collaboreranno con alcune strutture alberghiere e aziende per invitare anche turisti e pendolari a farlo.

L’app è gratuita e i dati vengono raccolti nel rispetto della normativa per la privacy, in modo anonimo, in modo che non siano riconducibili alla persona.

Questa fase farà emergere un’immagine di Bolzano che verrà poi discussa con tutta la cittadinanza interessata.

Sono previsti cinque diversi momenti di confronto nei quartieri tra dicembre e gennaio.

Saranno tre incontri aperti di discussione (world cafè) e due laboratori di progettazione creativa, tutti focalizzati sul futuro: oltre alla condivisione dell’identità urbana, l’obiettivo degli incontri sarà infatti tradurla in una visione della città al 2030.

La visione delineata in questo processo sarà infine tradotta in un piano di implementazione disponibile entro l’autunno prossimo.

Per i ricercatori questo progetto è l’occasione di applicare al contesto locale metodi di ricerca innovativi utilizzati con successo in altre discipline.

L’applicazione per smartphone è uno di questi: grazie alla raccolta di informazioni georeferenziate ci permetterà per esempio di visualizzare su una mappa come tipologie diverse di utenti (residenti, pendolari e turisti) vivano la città. Si tratta inoltre di una possibilità per partecipare attivamente all’elaborazione di una visione condivisa per la città di Bolzano: gli utenti potranno infatti fornire input originali sotto forma di testi e immagini“, ha spiegato Anna Scuttari, ricercatrice del Center for Advanced Studies di Eurac Research.

La riuscita di questo progetto è fortemente legata al coinvolgimento delle persone. Contiamo molto sulla disponibilità di bolzanini, turisti e pendolari, e li invitiamo vivamente a condividere con noi la loro idea di Bolzano e del futuro della città tramite la app e gli incontri di discussione. In ogni caso il nostro impegno e le nostre competenze sono a disposizione del Comune per sfruttare al meglio tutti gli input che riceveremo” ha concluso Harald Pechlaner, direttore del Center for Advanced Studies di Eurac Research.

Per chi fosse interessato a contribuire al progetto MyBZ, l’applicazione si chiama MyBZ, è gratuita ed è disponibile su Google Play e su App Store.

Incontri aperti e laboratori creativi:
• 6.12.2019 | World Café I – Sala Anne Frank, Via della Mendola
• 19.12.2019 | World Café II – Eurac Research (Conference Hall), Viale Druso 1
• 10.01.2020 | World Café III – Sala Guido Fronza, Via Dalmazia 30/B, Edificio Cristallo, III piano
• 24.01.2020 | Laboratorio I – Location da confermare
• 29.01.2020 | Laboratorio II – Biblioteca Firmian, Piazza Maria Montessori 8

Orario: dalle 17.30 fino alle 20
Iscrizioni: advanced.studies@eurac.edu

Continua a leggere

Bolzano

Al Museo Civico l’opera Contro tutti i muri

Pubblicato

-

A 30 anni esatti dalla caduta del Muro di Berlino, stamane al Museo Civico  di Bolzano l’Assessore comunale alla Cultura Juri Andriollo ha presentato la performance artistica: “Contro tutti i muri“.

L’iniziativa, sostenuta del Comune capoluogo e proposta dal Circolo Culturale La Stanza , vede la realizzazione di un’opera a grande valenza simbolica firmata da un grande artista tedesco e padre della Street Art: Kiddy Citny.

Fu lui infatti a dipingere clandestinamente il Muro di Berlino prima del suo abbattimento.

Pubblicità
Pubblicità

L’evento si articola nella realizzazione di un muro composto da “mattoni” di materiale leggero dipinti da Kiddy Citny ed esposti a partire da quest’oggi nel cortile interno del Museo Civico.

Il “muro” resterà in esposizione fino al 13 febbraio 2020 negli orari di apertura del Museo Civico, dalle 10 alle 18 (lunedì chiuso), con l’obiettivo di rappresentare un motivo d’ attrazione, di riflessione e di interesse per l’intera collettività e in particolare per i giovani.

Elemento centrale del progetto è infatti il coinvolgimento delle scolaresche che saranno invitate al Museo Civico per visite guidate durante l’intera durata dell’esposizione e, alla fine, anche per abbattere il muro, nel corso di una manifestazione collettiva.

Si tratta quindi di un’occasione per ricordare un evento di grande rilevanza storica e per valorizzare il ruolo della Città di Bolzano, quale laboratorio di convivenza unico nel suo genere.

Alla realizzazione del progetto ha sovrinteso sotto l’aspetto tecnico lo Studio Arch. Bruno Stefani Tigliani.

All’organizzazione ha contribuito l’agenzia LPS Communication di Bolzano.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza