Connect with us

Oltradige e Bassa Atesina

Una “casa” rinnovata per il Comando dei Carabinieri di Caldaro. Ieri, la cerimonia di fine lavori

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Giovedì 30 maggio a Caldaro, in piazza dei Rottenburg alle 09:45 alla caserma sede della Stazione Carabinieri si è svolta la cerimonia di fine lavori di ristrutturazione.

L’evento ha visto la presenza del Prefetto, Dottor Vito Cusumano, del Comandante della Legione Carabinieri “Trentino Alto Adige”, Generale di Brigata Roberto Riccardi, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bolzano, Colonnello Raffaele Rivola, e della Sindaco di Caldaro, Gertrud Benin Bernard.

Si è vista e respirata grande soddisfazione da parte del Comando Provinciale dei Carabinieri per la conclusione degli importanti lavori, iniziati nel 2021, che permetteranno ai militari d’essere operativi in un ambiente più confortevole e confacente alle esigenze del reparto, che svolge il servizio di controllo del territorio nella giurisdizione del comune di Caldaro.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Gli uffici, le camerate, la cucina e tre alloggi di servizio, oltre ai posti auto, sono stati ricavati negli spazi dell’ex Pretura di Caldaro e offrono alti standard di efficienza e funzionalità per ospitare sia i militari in servizio alla Stazione che le loro famiglie.

I lavori sono stati coordinati dall’Architetto Ivana Zanini, per conto dell’Agenzia del Demanio di Bolzano. In sintesi è stato risanato il piano terra, il tetto e le pertinenze esterne dell’edificio dell’ex Pretura, già parzialmente destinata a Caserma dei Carabinieri di Caldaro. Nel dettaglio, sono stati sostituiti tutti gli infissi esterni e risanate le facciate. Sono state ristrutturate le parti comuni, tutti i servizi dell’alloggio al piano terra, sono stati rifatti l’impianto elettrico del giroscale, la recinzione esterna e i cancelli carrabili. In più, ci sono stati il consolidamento del solaio sottotetto e poi geologico con la messa in sicurezza del terrapieno.

Le attività hanno avuto inizio con un Audit energetico e sismico nel 2018, con un costo lordo di circa 20.000,00 Euro. Successivamente è stato approvato, su capitolo dell’Agenzia del demanio, un finanziamento totale lordo di 1.519.470,00 Euro di cui 1.067.000,00 lordo per i lavori. Obiettivi della riqualificazione della struttura sono stati il miglioramento sismico ed energetico e la valorizzazione e il riuso di un immobile dello Stato per fini governativi a favore dei cittadini e del territorio. In particolare, con l’intervento sismico si è ottenuto il passaggio dalla classe di rischio D alla B (con un miglioramento significativo dell’indice ζPGA pari a 0,664) mentre per quello energetico si è ottenuto il passaggio di ben tre classi.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Alto Adige4 settimane fa

Elezioni Europee, Roberto Paccher (Lega): «Occasione storica per il Trentino Alto Adige»

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Archivi

Categorie

più letti