Connect with us

Sport

AC Virtus Bolzano sconfitta da Pro Sesto all’Internorm Arena

Pubblicato

-


Oggi, con un meteo decisamente più favorevole rispetto alla scorsa settimana, è andata in scena all’Internorm Arena la partita tra Virtus Bolzano e Pro Sesto, valevole per la quarta giornata di Campionato di Serie D e finita 2 a 1 a favore della formazione lombarda guidata da mister Parravicini.

Il primo gol della stagione è finalmente arrivato per la Virtus Bolzano e a realizzarlo è stato Elis Kaptina, che ha giocato un’ottima partita, insidiando la difesa lombarda e tirando diverse volte in porta. Il tifo bolzanino è esploso in un urlo e ha continuato su questa scia ogni qualvolta i beniamini di casa si avvicinavano all’area avversaria. 

L’incontro è iniziato con una Pro Sesto subito agguerrita e in cerca di opportunità.

Pubblicità
Pubblicità

Al 14’ il team milanese ha realizzato un gol con Simone Monni e al 28’ era sul punto di raddoppiare con Cominetti, ma il pallone ha colpito il palo sinistro della porta. La Virtus Bolzano non è stata da meno: ha creato una occasione al 7’, non andata a buon fine a causa di un fischio per fallo, ed Elis Kaptina ha effettuato due ottimi tiri in porta nella seconda parte del primo tempo, parati dal portiere biancoazzurro Tamma.

Nella seconda ripresa i biancorossi sono partiti ancora più determinati e al 76’ sono andati a segno dopo una serie di tentativi e di buone azioni da parte dei ragazzi: dalle punizioni battute alle giocate spettacolari. A pochissimo dalla fine dell’incontro c’è stato il bis della Pro Sesto con Di Renzo, che ha approfittato di un errore del team bolzanino a centrocampo. Il match è dunque terminato 2 a 1 per la squadra di Sesto San Giovanni, ma la Virtus Bolzano può dirsi soddisfatta delle qualità che ha mostrato in campo, non mollando mai, fino all’ultimo minuto di recupero.

Il commento a caldo di Alfredo Sebastiani: “C’è poco da dire. Era una partita complicata, difficile, contro una squadra forte, ed è diventata ancora più in salita quando abbiamo subito un gol su una palla giocata veloce da parte loro. Dovevamo ribaltare le sorti e non era facile. I ragazzi mi hanno stupito, perché sono riusciti a recuperare spazio e a creare tante occasioni e diverse buone azioni. Dopo il pareggio abbiamo acquisito sicurezza, ma abbiamo perso una palla in mezzo al campo. Purtroppo ancora una volta abbiamo giocato bene e abbiamo perso”. 

L’arbitraggio della partita di oggi è stato giudicato da alcuni un po’ ingiusto: “Gli arbitri vengono giudicati da chi di dovere – ha tagliato corto il mister – Mi dà fastidio quando le squadre iniziano a perdere tempo e a fare i mestieranti e non vengono sanzionati. Ci perde lo sport in generale”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza