Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Bambini disabili negli asili: approvati i criteri di finanziamento per l’assistenza

Pubblicato

-

Approvati i criteri di finanziamento del personale specializzato che assiste i bambini disabili negli asili nido e nelle microstrutture per la prima infanzia.

In Alto Adige, in media, ogni struttura rivolta all’infanzia accoglie da 7 a 10 bambini con disabilità ed è quindi chiara l’importanza di queste strutture per la formazione precoce e lo sviluppo.

Allo scopo di semplificare l’accoglienza dei bambini con disabilità negli asili e nelle microstrutture per la prima infanzia la Giunta provinciale ha approvato di recente i criteri di finanziamento del personale qualificato, specializzato nell’assistenza a bambini con disabilità, che operano anche in strutture aziendali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La delibera sottolinea che hanno diritto all’assegnazione di personale qualificato i bambini in possesso della certificazione dell’handicap rilasciata dall’apposita commissione medica. Il personale specializzato deve essere in possesso della qualifica di operatore socio-assistenziale, di assistente per portatori di handicap o altra qualifica idonea in base alle specifiche necessità del bambino assistito.

Il gestore del servizio, una volta acquisita agli atti tutta la documentazione del caso, convoca il gruppo di valutazione per programmare il concreto inserimento del bambino nel servizio.

Il gruppo di valutazione è composto da un rappresentante dell’ente gestore del servizio, un rappresentante del servizio sanitario competente, i genitori del bambino ed un rappresentante dell’Agenzia per la famiglia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sulla base delle certificazioni sanitarie acquisite il gruppo di valutazione attesta, mediante un apposito verbale, sottoscritto da tutti i componenti, la necessità di ricorrere a personale qualificato specializzato per garantire al bambino un’adeguata assistenza nel servizio prescelto e nel stabilisce le ore di lavoro necessarie.

Il personale educativo elabora quindi un piano educativo individualizzato che descrive il progetto formativo ed educativo e le modalità di assistenza individualizzata.

Gli enti gestori di servizi alla prima infanzia sono i Comuni, gestori degli asili nido, gli enti privati senza scopo di lucro che gestiscono le microstrutture, comprese quelle aziendali, convenzionate rispettivamente con i Comuni o con i datori di lavoro. La Provincia si assume tutti i costi relativi al personale specializzato necessario ad assicurare un’adeguata assistenza dei bambini con disabilità.

I costi di gestione vengono invece coperti in base alle norme vigenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige7 ore fa

La Giunta provinciale ha approvato il contratto di servizio e il piano delle attività e d’investimento di NOI Spa per il 2022

Alto Adige7 ore fa

Il presidente della Provincia alla commemorazione di Falcone e Borsellino: «La mafia ci riguarda tutti»

Ambiente Natura7 ore fa

Parco Vedrette di Ries Aurina: giovani al lavoro per ravvivare i prati

Alto Adige7 ore fa

I viaggiatori “riscrivono” gli orari di autobus e treni

Vita & Famiglia9 ore fa

CEI. Pro Vita Famiglia: Buon lavoro al Cardinale Zuppi per la difesa della Vita e della Famiglia

Politica9 ore fa

Dipendenti nelle case di riposo: servono finalmente soluzioni sostanziali, invece di pura politica simbolica

Arte e Cultura9 ore fa

Artist Club, cambio al vertice dell’associazione: Davide Mariotti è il nuovo presidente

Alto Adige10 ore fa

Coronavirus: 13 casi positivi da PCR e 299 test antigenici positivi

Bressanone12 ore fa

Studio teologico accademico: a Bressanone i diplomi di fine anno

Bolzano13 ore fa

Ladri rubano in un asilo di Appiano, aperte le indagini

Arte e Cultura13 ore fa

Escursione nella Valle dell‘arte: il Museum Ladin organizza l’evento “Natura, arte e cultura”

Scienza e Cultura13 ore fa

Passeggiata sul bordo di un antico vulcano: la caldera di Bolzano

Alto Adige14 ore fa

Digitalizzazione e sostenibilità nella produzione: evento di settore al NOI Techpark sul lavoro del futuro

Bolzano14 ore fa

Twenty: domenica movimentata, la Polizia arresta due stranieri

Valle Isarco16 ore fa

Barbiano, violento scontro tra un autobus e due auto: due feriti trasportati in ospedale

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza