Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Italia ed estero

Bonus 600 euro dal 1° aprile, sito Inps in tilt ma avvertono: “Nessun click day, no alla calca”

Pubblicato

-

Partono oggi, 1 aprile, le domande tramite il sito Inps dell’ormai celebre bonus da 600 euro per lavoratori autonomi e partite Iva. Ma è già caos e di quelli belli grossi. Il sito è in tilt.

Sono numerose infatti le segnalazioni dei lettori sulle nostre testate di Bolzano e di Trento che provano inutilmente ad accedervi. Anche farsi mandare il semplice PIN diventa un’impresa: i due numeri segnalati a cui è possibile telefonare  a pagamento da cellulare e dal fisso gratis sono praticamente sempre occupati.

Alcuni lettori segnalano anche che dopo l’entrata nel sito, si vedono dei profili di altri utenti invece che il proprio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Se non si entra diventa impossibile accedere ai bonus. Ma non è tutto. Oltre al lato operativo, anche a livello di comunicazione non è andata benissimo.

In un primo momento l’Inps aveva comunicato che dall’1 aprile le domande per l’indennità da 600 euro sarebbero state valutate in ordine cronologico: tradotto, chi arriva prima prende il bonus, gli altri dovranno aspettare. Poi, in un secondo momento, ha fatto marcia indietro sul click day e cancellato l’informativa online, così come riportato ieri anche da Repubblica (Caos 600 euro per gli autonomi: prima il sito Inps dice che conta l’ordine cronologico delle domande, poi la pagina scompare).

“L’Inps riconosce l’indennità in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande” si leggeva, tenendo conto dei limiti di spesa complessivi imposti dal decreto Cura Italia che di fatto obbligano l’Istituto a stabilire un criterio di distribuzione dei 3 miliardi stanziati, che coprirebbero 5 milioni di lavoratori.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ma poi arriva la smentita dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico. “Non ci sarà alcun ordine cronologico e le domande potranno essere inviate anche nei giorni successivi all’1 aprile collegandosi al sito e cliccando sul banner dedicato”, . La confusione regna sovrana. Lo stesso Tridico aveva spiegato nei giorni scorsi che non ci sarebbe stato il click day, a differenza dei primi rumors circolati.

Eppure, fino a poche ore fa, quando ancora il sito Inps era accessibile, campeggiavano persino le istruzioni per ogni categoria di lavoratore, poi misteriosamente scomparse.

Si legge infatti anche su Repubblica, “Il sito dell’Istituto, nelle sue istruzioni online, riportava per ogni categoria di lavoratore coinvolto la stessa dizione: ‘In ragione di quanto sopra, l’Inps riconosce l’indennità in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande’. E le ragioni di “quanto sopra” sono proprio i limiti di spesa complessivi imposti dal decreto 18/2020 (Cura Italia).

“Tetti imposti dalla legge che – come confermava un’autorevole fonte Inps a Repubblica – obbligano di fatto l’Inps a stabilire un criterio di distribuzione dei 3 miliardi stanziati dal decreto del 17 marzo, in grado di coprire 5 milioni di lavoratori. Criterio ora sparito, almeno nella sua versione cronologica. Ma che aggiunge confusione a confusione“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Intanto, l’Inps fa sapere di aver già ricevuto, tra mezzanotte e questa mattina presto, già 300 mila domande regolari.

Adesso stiamo ricevendo 100 domande al secondo – ha spiegato il presidente Tridico – . Una cosa mai vista sui sistemi dell’Inps, che stanno reggendo, sebbene gli intasamenti sono inevitabili con questi numeri” (su quanto stia “reggendo” il sito abbiamo già detto).

E ribadisce: “Non c’è fretta. Come abbiamo detto più volte le domande possono essere fatte per tutto il periodo della crisi, anche perché il Governo sta varando un nuovo provvedimento sia per rifinanziare le attuali misure sia per altre”.

NEWSLETTER

Società21 minuti fa

Studenti fragili, le proposte del Coordinamento nazionale dei docenti alla classe politica

Alto Adige36 minuti fa

Coronavirus: 7 casi positivi da PCR e 418 test antigenici positivi

Bolzano44 minuti fa

Miss Italia: a San Leonardo vince la 22 enne Mariarosaria Perrotta

Valle Isarco4 ore fa

Maltempo a Fleres, liberato dai detriti il letto dei Rio Cogolo: le attrezzature rimarranno sul posto per eventuali emergenze

Alto Adige5 ore fa

Ferragosto, intensificata l’attività della Polizia: arrestate 3 persone, controllati 613 veicoli e 68 treni

Alto Adige20 ore fa

Violento incidente sulla statale del Brennero: tre veicoli coinvolti e una donna elitrasportata all’ospedale

Val Venosta1 giorno fa

Autoarticolato si ribalta sulla statale della Val Venosta: lunghe code e disagi al traffico

Alto Adige1 giorno fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 109 test antigenici positivi, un decesso

Alto Adige1 giorno fa

Maltempo, temporali e grandine sull’Alto Adige: numerosi gli interventi dei vigili del fuoco

Alto Adige1 giorno fa

Incendio boschivo a Collepietra: determinante l’intervento dei vigili del fuoco

Alto Adige2 giorni fa

Coronavirus: 3 casi positivi da PCR e 77 test antigenici positivi

Alto Adige3 giorni fa

Operazione “Stazioni sicure”: il bilancio dei controlli della Polizia di Stato

Alto Adige3 giorni fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 153 test antigenici positivi

Alto Adige3 giorni fa

Incendio ad alta quota, fiamme su Cima Gallina a 2000 metri distruggono una malga

Alto Adige4 giorni fa

Coronavirus: 5 casi positivi da PCR e 260 test antigenici positivi

Alto Adige5 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Merano5 giorni fa

Midsummer Night a Merano. Il Superstar Show accende Ferragosto

Arte e Cultura5 giorni fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Alto Adige20 ore fa

Violento incidente sulla statale del Brennero: tre veicoli coinvolti e una donna elitrasportata all’ospedale

Alto Adige1 giorno fa

Maltempo, temporali e grandine sull’Alto Adige: numerosi gli interventi dei vigili del fuoco

Alto Adige3 giorni fa

Incendio ad alta quota, fiamme su Cima Gallina a 2000 metri distruggono una malga

Bolzano5 giorni fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Sport5 giorni fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Val Venosta1 giorno fa

Autoarticolato si ribalta sulla statale della Val Venosta: lunghe code e disagi al traffico

Ambiente Natura5 giorni fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Bolzano5 giorni fa

Arrestato dalla Polizia di Stato un cittadino tunisino per numerosi furti avvenuti a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige4 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Laives5 giorni fa

Lo sportello SEAB a Laives cambia sede

Alto Adige3 giorni fa

Operazione “Stazioni sicure”: il bilancio dei controlli della Polizia di Stato

Archivi

Categorie

di tendenza