Connect with us

Merano

Centro sportivo e ricreativo, una chance per Sinigo

Pubblicato

-

Caratterizzato dai tratti architettonici tipici degli anni Trenta, il centro sportivo e ricreativo dell’ex Dopolavoro di Sinigo dispone attualmente di un campo da calcio e di uno di allenamento, di due campi da tennis, di un bocciodromo, di un laghetto per la pesca sportiva, di un ampio prato per feste ed eventi, di locali per associazioni nell’edificio principale, di un bar con ristorante e di un parcheggio gratuito.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di riqualificare l’area e trasformarla in un luogo di incontro e di aggregazione per tutta la cittadinanza.

Lo studio di ingegneria, geologia e pianificazione dell’ambiente in.ge.na è stato incaricato dalla Giunta comunale di elaborare uno studio di fattibilità per valorizzare maggiormente la struttura.

Pubblicità
Pubblicità

La prima bozza è stato presentata pubblicamente lunedì scorso in occasione di un’assemblea civica svoltasi presso la sala parrocchiale di piazza Vittorio Veneto.

Il nuovo centro sportivo e ricreativo di Sinigo rappresenta un’opportunità unica per Sinigo. Nessun altro quartiere può contare su un’area così estesa da dedicare alle attività sportive e ricreative. Proprio per la sua importanza abbiamo ritenuto doveroso e utile coinvolgere sin dall’inizio associazioni e cittadini e tenerli informati sugli sviluppi del progetto“, ha ricordato Zaccaria.

“I feedback ricevuti dalla popolazione sono stati molto positivi e costruttivi e ci hanno consentito di migliorare alcuni dettagli del progetto stesso”.

“Gli interventi previsti vanno ben oltre la manutenzione straordinaria. Vogliamo trasformare quest’area polifunzionale in un moderno luogo di incontro per tutta Sinigo: per i bambini e gli anziani, per i giovani e per le famiglie. Dovremo tenere in debita considerazione le esigenze delle associazioni culturali e sportive ma anche quelle delle persone che non sono iscritte a un sodalizio. Vogliamo realizzare spazi adatti a ospitare grandi feste. Anche il paesaggio dovrà essere strutturato nel rispetto della biodiversità. Sarà importante anche il collegamento del centro sportivo al centro città e agli altri quartieri attraverso sentieri pedonali e ciclabili”, ha aggiunto Strohmer.

Gli architetti incaricati hanno elaborato tre varianti che non prevedono la presenza del laghetto per la pesca sportiva.

Per lo specchio d’acqua tanto amato dagli appassionati della pesca bisognerà trovare quindi un’altra soluzione.

L’attuale posizione non soddisfa pienamente le esigenze dei pescatori. Insieme troveremo un sito più adatto, possibilmente più vicino all’Adige, in modo tale da poter risparmiare anche sui costi di gestione“, ha ribadito Zaccaria che, assieme alla collega Strohmer, incontrerà prossimamente l’assessore provinciale Arnold Schuler per discutere della questione.

I lavori verrebbero comunque suddivisi in più lotti.

Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, che dipendono anche dall’iter progettuale e dalla variante scelta, si prevede un arco di 5-10 anni.

Le tre varianti

La prima variante prevede un riposizionamento dell’attuale campo da calcio.

L’operazione consentirebbe di recuperare spazio utile per ampliare le strutture e, in particolare, di realizzare un campo da calcio e da rugby (65×107 metri), un campo da calcio di allenamento (40×80 metri), due campetti polifunzionali (di 20×25 metri ciascuno), un campo da beach volley (12×22 metri), un nuovo edificio per le associazioni con una superficie complessiva di 1.145 metri quadrati (attualmente ne sono disponibili 250), una zona fitness all’aperto, un biotopo di 2.200 metri quadri, una zona di rinaturazione del fiume, un filare di alberi lungo 220 metri parallelamente alla strada e una siepe naturalistica di 2.200 metri quadri.

Secondo questa variante l’attuale parcheggio verrebbe trasformato in un giardino con una fontana.

A ospitare le auto dei visitatori sarebbero due parcheggi coperti (con complessivi 140 stalli; attualmente i posti auto sono 88) situati rispettivamente al confine nord e al confine sud dell’area.

Nella seconda variante i tecnici propongono, oltre agli interventi contemplati dalla prima variante, anche la realizzazione di un ciclodromo all’aperto di 618 metri di lunghezza.

La terza variante suggerisce invece di mantenere il campo dal calcio nella sua attuale posizione e di procedere quindi a interventi di riqualificazione più contenuti.

Le tre varianti verranno ora approfondite ulteriormente e sviluppate assieme alla popolazione finché verrà individuata la soluzione più idonea e condivisa dalla maggior parte dei cittadini.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza