Connect with us

Merano

Centro sportivo e ricreativo, una chance per Sinigo

Pubblicato

-

Caratterizzato dai tratti architettonici tipici degli anni Trenta, il centro sportivo e ricreativo dell’ex Dopolavoro di Sinigo dispone attualmente di un campo da calcio e di uno di allenamento, di due campi da tennis, di un bocciodromo, di un laghetto per la pesca sportiva, di un ampio prato per feste ed eventi, di locali per associazioni nell’edificio principale, di un bar con ristorante e di un parcheggio gratuito.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di riqualificare l’area e trasformarla in un luogo di incontro e di aggregazione per tutta la cittadinanza.

Lo studio di ingegneria, geologia e pianificazione dell’ambiente in.ge.na è stato incaricato dalla Giunta comunale di elaborare uno studio di fattibilità per valorizzare maggiormente la struttura.

Pubblicità
Pubblicità

La prima bozza è stato presentata pubblicamente lunedì scorso in occasione di un’assemblea civica svoltasi presso la sala parrocchiale di piazza Vittorio Veneto.

Il nuovo centro sportivo e ricreativo di Sinigo rappresenta un’opportunità unica per Sinigo. Nessun altro quartiere può contare su un’area così estesa da dedicare alle attività sportive e ricreative. Proprio per la sua importanza abbiamo ritenuto doveroso e utile coinvolgere sin dall’inizio associazioni e cittadini e tenerli informati sugli sviluppi del progetto“, ha ricordato Zaccaria.

“I feedback ricevuti dalla popolazione sono stati molto positivi e costruttivi e ci hanno consentito di migliorare alcuni dettagli del progetto stesso”.

Pubblicità
Pubblicità

“Gli interventi previsti vanno ben oltre la manutenzione straordinaria. Vogliamo trasformare quest’area polifunzionale in un moderno luogo di incontro per tutta Sinigo: per i bambini e gli anziani, per i giovani e per le famiglie. Dovremo tenere in debita considerazione le esigenze delle associazioni culturali e sportive ma anche quelle delle persone che non sono iscritte a un sodalizio. Vogliamo realizzare spazi adatti a ospitare grandi feste. Anche il paesaggio dovrà essere strutturato nel rispetto della biodiversità. Sarà importante anche il collegamento del centro sportivo al centro città e agli altri quartieri attraverso sentieri pedonali e ciclabili”, ha aggiunto Strohmer.

Gli architetti incaricati hanno elaborato tre varianti che non prevedono la presenza del laghetto per la pesca sportiva.

Per lo specchio d’acqua tanto amato dagli appassionati della pesca bisognerà trovare quindi un’altra soluzione.

L’attuale posizione non soddisfa pienamente le esigenze dei pescatori. Insieme troveremo un sito più adatto, possibilmente più vicino all’Adige, in modo tale da poter risparmiare anche sui costi di gestione“, ha ribadito Zaccaria che, assieme alla collega Strohmer, incontrerà prossimamente l’assessore provinciale Arnold Schuler per discutere della questione.

Pubblicità
Pubblicità

I lavori verrebbero comunque suddivisi in più lotti.

Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, che dipendono anche dall’iter progettuale e dalla variante scelta, si prevede un arco di 5-10 anni.

Le tre varianti

La prima variante prevede un riposizionamento dell’attuale campo da calcio.

L’operazione consentirebbe di recuperare spazio utile per ampliare le strutture e, in particolare, di realizzare un campo da calcio e da rugby (65×107 metri), un campo da calcio di allenamento (40×80 metri), due campetti polifunzionali (di 20×25 metri ciascuno), un campo da beach volley (12×22 metri), un nuovo edificio per le associazioni con una superficie complessiva di 1.145 metri quadrati (attualmente ne sono disponibili 250), una zona fitness all’aperto, un biotopo di 2.200 metri quadri, una zona di rinaturazione del fiume, un filare di alberi lungo 220 metri parallelamente alla strada e una siepe naturalistica di 2.200 metri quadri.

Secondo questa variante l’attuale parcheggio verrebbe trasformato in un giardino con una fontana.

A ospitare le auto dei visitatori sarebbero due parcheggi coperti (con complessivi 140 stalli; attualmente i posti auto sono 88) situati rispettivamente al confine nord e al confine sud dell’area.

Nella seconda variante i tecnici propongono, oltre agli interventi contemplati dalla prima variante, anche la realizzazione di un ciclodromo all’aperto di 618 metri di lunghezza.

La terza variante suggerisce invece di mantenere il campo dal calcio nella sua attuale posizione e di procedere quindi a interventi di riqualificazione più contenuti.

Le tre varianti verranno ora approfondite ulteriormente e sviluppate assieme alla popolazione finché verrà individuata la soluzione più idonea e condivisa dalla maggior parte dei cittadini.

NEWSLETTER

Alto Adige9 ore fa

Castelrotto: perde il controllo della macchina e finisce nel giardino di una casa

Alto Adige12 ore fa

Alto Adige, l’analisi della Asl: “La vaccinazione protegge da un decorso grave della malattia”

Politica13 ore fa

Convegni a Bolzano, Urzì accusa: “Il Centro per la Pace dà spazio all’Islam più oscurantista”

Bolzano14 ore fa

Trovata con la droga, aggredisce il padre e la polizia. Giovane arrestata a Bolzano con più di un chilo di marijuana

Bolzano14 ore fa

Hashish, cocaina e più di 6mila euro in contanti: spacciatore nordafricano arrestato a Bolzano

Alto Adige17 ore fa

Dati Covid 24 gennaio: 59 positivi da PCR e 1.166 da test antigenici. Due decessi

Sport17 ore fa

FC Südtirol espugna il campo della Pergolettese: al Voltini di Crema finisce 2:0

Bolzano18 ore fa

Camino prende fuoco in via Merano: intervengono i pompieri

Alto Adige19 ore fa

Garavaglia in Alto Adige: turismo sostenibile, chance da sfruttare

Valle Isarco20 ore fa

In fiamme un appartamento a Barbiano: una persona intossicata

Bolzano2 giorni fa

Coronavirus: 2 decessi e 1.753 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige3 giorni fa

Vaccinazioni anti-Covid: già oltre 200.000 persone con la dose booster

Bolzano3 giorni fa

Blitz interforze a Bolzano: denunce per spaccio e sostituzione di persona. Un rimpatrio e due Daspo

Sport3 giorni fa

FC Südtirol: domenica 23 gennaio la sfida del campionato riparte da Crema contro la Pergolettese

Politica3 giorni fa

Mobilità per le Olimpiadi 2026: sopralluoghi col viceministro Morelli

Alto Adige2 settimane fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Sport4 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano2 settimane fa

Coronavirus: 1.361 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza