Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Controlli a tappeto dei carabinieri in Alto Adige: 6 arresti, 4 denunce e 500 grammi di droga sequestrata

Pubblicato

-

Decine di Carabinieri hanno pattugliato nelle ultime ore diverse aree della provincia.

In supporto, presso alcuni posti di controllo, anche le unità cinofile dell’Arma, antidroga ed anti esplosivo, che hanno coadiuvato i militari nelle operazioni di ispezione dei veicoli.

Oltre 600 i mezzi controllati e circa 900 le persone con un bilancio di 6 arresti, 4 denunce, 3 assuntori di stupefacenti segnalati e quasi 500 grammi di diverse droghe sequestrate.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A Naturno gli uomini dell’Arma hanno arrestato un 18enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine.

Il giovane è stato fermato ad un posto di controllo e durante la perquisizione è stato trovato in possesso di oltre 30 grammi di cocaina. Portato alla Stazione Carabinieri è stato poi ristretto agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Terlano hanno invece denunciato un cittadino marocchino di 26 anni responsabile di tentato furto in abitazione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Fermato dai militari che lo avevano notato aggirarsi nel centro abitato, l’uomo è stato condotto in caserma per l’identificazione e denunciato a piede libero.

Due arresti invece sono stati operati dai Carabinieri della Compagnia di Bolzano.

Si tratta di un 40enne lombardo senza fissa dimora, su cui pendeva un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Bolzano per reati contro il patrimonio.

L’uomo è stato condotto al carcere di Bolzano così come un 42enne cittadino albanese, già agli arresti domiciliari.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sull’uomo pendeva, infatti, una condanna a 5 anni e 8 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di oltre 60.000 euro per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, commesso nel Lazio nel 2017.

Sempre i Carabinieri di Bolzano hanno denunciato, per tentato furto, un bolzanino 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso dalla pattuglia dell’Arma all’interno di un cortile condominiale di via della visitazione, mentre tentava di rubare alcune biciclette.

Fermato e condotto in caserma è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

È stata invece arrestata per furto e resistenza a pubblico ufficiale una 27enne russa, bloccata all’interno di una profumeria del centro di Bolzano mentre tentava di asportare diversi prodotti. Vistasi scoperta, nel tentativo di sottrarsi al controllo, la donna ha iniziato a colpire con calci e pugni gli operanti che l’hanno ben presto ricondotta alla calma.

Accompagnata al Comando di via Dante è stata dichiarata in arresto e condotta al carcere femminile di Trento.

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti anche ulteriori prodotti (profumi e creme) che la donna aveva sottratto in altri esercizi commerciali del centro e che presto verranno restituiti ai legittimi proprietari.

A Merano, Carabinieri impegnati nel servizio di controllo del territorio, con il particolare obbiettivo di monitorare le aree soggette a furti, dopo aver notato degli strani movimenti nei pressi di una abitazione ella zona di Sinigo, hanno deciso di procedere al controllo di tre soggetti.

Durante la perquisizione i militari hanno rinvenuto alcune dosi di stupefacenti, ma hanno deciso di procedere anche ala perquisizione della abitazione in uso ad uno di loro.

Ed il risultato è stato il rinvenimento di un significativo quantitativo di droga: quasi 100 grammi di cocaina, oltre 20 di marijuana e quasi 300 di hashish, oltre e denaro in contante che verosimilmente è frutto dell’attività di spaccio dei tre.

Sono quindi finiti in manette, arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, tre cittadini albanesi di 29 e 30 anni, che dopo le operazioni di identificazione sequestro del narcotico, sono stati condotti al carcere di Bolzano.

Controlli anche sulla circolazione stradale: a Bolzano ed Egna tre giovani alla guida sono stati trovati in possesso di modiche quantità di stupefacenti e segnalati al Commissariato del Governo quali assuntori.

Ad Appiano un 43enne di Merano è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dopo che i militari lo avevano fermato perché stava zigzagando sulla strada provinciale n.10. Per lui ritiro della patente e fermo amministrativo del mezzo.

Stessa sorte per un roveretano di 61 anni che a Ora è stato fermato dalla pattuglia della locale Stazione, mentre era alla guida in stato palesemente alterato. Rifiutatosi di sottoporsi al test con l’etilometro, l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria mentre l’auto è stata sottoposta a fermo ed i documenti di circolazione ritirati.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Sport12 ore fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige13 ore fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige13 ore fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano13 ore fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige14 ore fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone14 ore fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige15 ore fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura15 ore fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige16 ore fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta18 ore fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Merano18 ore fa

Merano: serata informativa sui lavori in via Portici e via Leonardo Da Vinci

Alto Adige18 ore fa

Scritte filorusse, imbrattata l’insegna del Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia

Politica18 ore fa

Italia Viva Alto Adige Südtirol sul referendum provinciale del 29 maggio a favore del Sì

Ambiente Natura18 ore fa

Giornata mondiale delle api: se le api stanno bene, anche l’ambiente sta bene

Alto Adige19 ore fa

Sono 52 gli studenti che beneficeranno delle borse di studio della Regione per andare a scuola in Europa

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige1 settimana fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano4 settimane fa

Ipertrofia Prostatica Benigna: a Bolzano i nuovi trattamenti non chirurgici

Archivi

Categorie

di tendenza