Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Val Venosta

Controllo torrenti e valanghe nel Burgraviato e Bassa Val Venosta

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Dall’inizio dell’estate, riferisce il responsabile del progetto e capo cantiere Martin Eschgfäller dell’Ufficio provinciale sistemazioni bacini montani ovest dell’Agenzia per la Protezione civile, lo staff con il caposquadra Stefan Kobald ha lavorato a diversi progetti nella Bassa Val Venosta e in alcune parti del Burgraviato.

La manutenzione delle strutture di protezione è alla base di un sistema di barriere funzionanti ed è quindi essenziale nel caso di smottamenti“, sottolinea l’assessore provinciale alla Protezione civile Arnold Schuler esprimendo apprezzamenti e ringraziando tutto il gruppo di lavoro per l’impegno svolto nel controllo dei bacini e delle valanghe.

All’inizio dell’estate nell’area confinante tra Parcines e Lagundo nel torrente Töllgraben, il team di costruzione ha ripulito l’intero corso inferiore e tagliato il legname rimasta all’interno in modo che durante la prossima piena non si formino blocchi e le strutture non cedano.

Sempre all’inizio dell’estate nel Comune di Parcines è stato ripulito il torrente Schindl, mentre dalla conca sopra la strada per Rablà, è stato rimosso il materiale depositato. In estate sono stati eseguiti lavori anche a Senales e ulteriori lavori di costruzione del dispositivo di controllo delle valanghe di Hochegg, dove dal 2014 l’Ufficio provinciale sistemazioni bacini montani ovest sta realizzando l’area valanghe. Quest’anno è proseguito il successivo lotto di costruzione, sono state montate una fila di reti da neve in acciaio e due file di rastrelli in legno.

In località Neuratheis sotto Monte Santa Caterina, il controllo torrenti ha liberato il rio di Sassalbo al passaggio con la strada Val Senales e ha liberato la carreggiata dal materiale detritico. Più all’interno il Rio Monfert è stato sgomberato a Certosa nel suo tratto inferiore tra la strada statale e l’estuario in modo che fosse libero in caso di allagamento.

Inoltre, il legname che giaceva nel torrente è stato rimosso per permettere l’accesso al maso Monfert. Il controllo torrenti ha anche rimosso circa 15.000 metri cubi di materiale nell’area della Nischler Sand. Per mantenere la capacità di stoccaggio il materiale è stato rimosso da tre escavatori e portato via con sei camion. Al Nassreidhof a Nassereith, il team di costruzione ha protetto dall’erosione l’area sopra il ponte sulla riva sinistra orografica del rio Val Fossa. La sezione di drenaggio è stata ripristinata mediante rimozione di materiale ed è stata messa in sicurezza la sponda sinistra orografica.

A Madonna di Senales il controllo torrenti ha svuotato due volte nel corso dell’estate il bacino di ritenzione rio Madonna di Senales perché era pieni di materiale detritico depositatosi durante le tempeste. Il materiale è stato portato via con l’aiuto di un escavatore e di due camion.

Ora, in autunno, la squadra di costruzione e tornata in Val Senales e sta continuando i lavori sul rio alla Muta a Quarazze, dove si stanno ricostruendo gli argini del fiume e progettando una diga di deviazione. Nel frattempo, a Corces, nel Comune di Silandro, 90 metri del rio Corces sotterraneo che attraversa il paese e scorre in un canale sotto la vecchia strada di campagna, dovrà essere risistemato perché l’acqua penetra nella cantina di un negozio.

Il lavoro sta per essere completato. Attualmente sono in corso anche i lavori sul rio Kirch a Naturno, dove il team di costruzione sta risistemando il muro di sponda sulla riva sinistra orografica per una lunghezza di 35 metri. Il muro esistente sarà demolito e ricostruito in muratura mista con pietre in calcestruzzo alte due metri e mezzo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige21 minuti fa

Giorgia Meloni in visita in Trentino Alto Adige per firmare un accordo di sviluppo

Bolzano4 ore fa

Arrestato in Germania il sospetto autore del tentativo di omicidio di Waltraud Kranebitter Auer

Bolzano4 ore fa

Avevano rubato auto e monopattino. Ricettazione e guida senza patente, 4 indagati

Bolzano5 ore fa

Picchia la compagna e si scaglia contro i poliziotti: espulso uno straniero 25enne

Bolzano7 ore fa

Incendio in appartamento a Bolzano: salvati due gatti

Trentino16 ore fa

Orsi: approvato il DDL, potranno essere abbattuti fino a otto esemplari l’anno

Alto Adige20 ore fa

Giovane sciatore 16enne perde la vita in una valanga a Plan in val Passiria

Trentino1 giorno fa

Scontri alla protesta Stop Casteller: tensioni in Consiglio provinciale

Bolzano1 giorno fa

Due arresti per rapina e aggressione: stranieri in possesso di droga saranno espulsi

Bolzano1 giorno fa

Bolzano: sette espulsioni di stranieri e altre operazioni di contrasto alla criminalità

Politica1 giorno fa

Arno Kompatscher pronto a guidare la Südtiroler Volkspartei in un momento critico

Alto Adige1 giorno fa

Nuova perizia del sonno richiesta per il pizzaiolo accusato di omicidio

Bolzano1 giorno fa

Furti seriali nei garage di via Alessandria, svaligiate le cantine delle palazzine Ipes

Val Pusteria1 giorno fa

Ambientalisti si oppongono al progetto della nuova rotatoria a Valdaora-Anterselva

Trentino1 giorno fa

Dibattito acceso a Trento sul destino degli orsi: la proposta di legge che fa discutere

Archivi

Categorie

più letti