Connect with us

Politica

Covid: decise ulteriori aperture per i servizi semiresidenziali

Pubblicato

-

Due settimane fa la Giunta provinciale aveva deciso l’allentamento di alcune restrizioni per le residenze per gli anziani ed altri servizi residenziali, ieri (14 luglio) l’esecutivo ha deciso di ridurre ancora le limitazioni per i servizi semiresidenziali.

L’andamento dei dati relativi all’infezione è positivo e quindi consente di ridurre ulteriormente alcune limitazioni nella quotidianità di persone che si trovano in situazioni difficili e quindi di tornare ad una maggiore normalizzazione della loro quotidianità”, afferma Deeg.

I servizi semiresidenziali si rivolgono ad anziani, disabili, minori, donne vittime di violenza, persone senza fissa dimora e profughi. L’alleggerimento delle restrizioni riguarda in primo luogo l’impiego di praticanti e di volontari che ora è nuovamente possibile previa formazione e senza limitazioni d’età.

Pubblicità
Pubblicità

Strutture abitative per minori equiparate alla famiglia

In quanto la situazione epidemiologica è costantemente migliorata e risulta attualmente stabile, la convivenza tra gli utenti è ora equiparata a quella dei membri di un nucleo familiare convivente.

Si applicano quindi le misure generali di prevenzione alla diffusione del virus Covid-19 stabilite a livello provinciale senza obbligo di mascherina nella vita quotidiana per i minori. Si raccomanda in ogni caso, sia per gli utenti che per gli operatori, di minimizzare sempre il rischio mantenendo un’accurata igiene personale, evitando possibili contatti e avvicinamenti prolungati ed utilizzando degli spazi aperti. Questa regola sarà rivalutata qualora la situazione epidemiologica dovesse nuovamente peggiorare.

Assistenza domiciliare: eliminato l’obbligo della mascherina FFP2

Il settore dell’assistenza domiciliare è uno di quelli che è rimasto operativo anche nella fase acuta del Coronavirus assicurando importanti servizi per numerose persone in tutto il territorio provinciale.

Gli operatori del servizio domiciliare in questo periodo hanno svolto un lavoro eccellente ed hanno rappresentato per molte persone un importante punto di riferimento. È quindi opportuno che anche in questo settore vengano introdotti ulteriori adeguamenti” afferma l’assessora.

D’ora in poi è quindi sufficiente l’utilizzo di una mascherina chirurgica (la mascherina FFP” dovrà essere utilizzata solo in casi particolari). Inoltre, è prevista una specifica formazione per quei collaboratori che riprendono il servizio o lavorano per la prima volta nell’ambito dell’assistenza domiciliare. Possono essere progressivamente riaperte anche i centri diurni per l’assistenza domiciliare e le mense per gli anziani.

Ulteriori modifiche riguardano il servizio della consegna dai pasti a domicilio. Nella fase acuta l’attività dei volontari era stata limitata ora i volontari possono essere impiegati nel servizio senza limiti di età e in ogni caso devono essere opportunamente formati.

Come già fissato nelle scorse settimane dalal delibera 469/2020 possono riprendere la loro attività anche i centri di assistenza diurna presenti nell’ambito delle strutture per anziani. Anche in questo caso è stato ridotto l’obbligo di utilizzo della mascherina, in modo tale che a seconda delle situazioni possano essere utilizzate me mascherine chirurgiche o quelle FFP2, laddove in precedenza vi era l’obbligo di utilizzare queste ultime.

Decade l’obbligo della netta separazione degli spazi per i servizi

Nel settore dei servizi semiresidenziali per persone disabili, con una malattia psichica o malattie legate alle dipendenze decade la stretta separazione dei servizi nell’ambito dei centri sociali. Ciò è possibile laddove è possibile adottare specifiche regolare (ad esempio bagni separati, orari scaglionati per le entrate e le uscite, piccoli gruppi con un team di operatori stabile).

È ora possibile anche l’impiego di volontari e l’assolvimento di praticantati in tutti questi servizi. Con la delibera approvata oggi è stato inoltre reso nuovamente possibile l’utilizzo delle piscine e delle palestre interne.  “Questi adeguamenti contribuiscono da un lato ad offrire nuovamente importanti servizi per la salute fisica degli utenti e dall’altro in questo modo si contribuisce in maniera importante alla qualità della vita delle persone assistite in queste strutture” aggiunge l’assessora Deeg.

Senza fissa dimora e profughi: nuovamente possibili inserimenti nei centri

Sono nuovamente possibili ammissioni nelle strutture di accoglienza per senza fissa dimora e richiedenti asilo sulla base di un test PCR negativo eseguito non più di 4 giorni prima. I servizi e le strutture di accoglienza si incaricano dell’organizzazione dei test PCR per le persone in corso di ammissione.  Gli orari di apertura vengono definiti in accordo con il Dipartimento per la salute dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. Nella distribuzione dei pasti e nel servizio mensa sono possibili sia la forma “classica” che la distribuzione di pacchetti di viveri per il pranzo.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale
    La recente situazione pandemica sta avendo un impatto travolgente sui mercati e sull’economia generale, mettendo in discussione il ruolo stesso dell’azienda che dovrà necessariamente evolversi per assecondare nuove variabili. L’attuale situazione economica: In questo contesto,... The post Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale appeared first on Benessere Economico.
  • WORKATION – Lavoro vista mare o monti
    Il nuovo trend che interessa anche gli operatori del ricettivo Mare, montagne, lago, acqua, natura. Chi non sogna di lavorare stando in vacanza? Pensate ad una riunione vista Dolomiti, ad una pausa pranzo in un... The post WORKATION – Lavoro vista mare o monti appeared first on Benessere Economico.
  • I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro
    Che i soldi non facciano la felicità è probabilmente vero, ma è altrettanto inconfutabile che siano un potente rilassante. Nel nostro mondo dominato dalla cultura capitalistica, il denaro è diventato una pietra angolare della struttura... The post I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro appeared first on Benessere […]
  • Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo
    Le registrazioni nei corridoi, i box per le somministrazioni nelle sale riunioni: il protocollo firmato al Ministero del Lavoro da Confidustria e organizzazioni sindacali declina le possibilità del vaccino sui luoghi di lavoro. Il documento... The post Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona
    Anche per quest’anno è stato confermato il bonus cultura di 500 euro per tutti i neo 18enni nati nel 2002, ed erogato dallo Stato per l’acquisto di musica, corsi online, libri ed altre attività culturali.... The post Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica”
    Il Fondo Monetario Internazionale propone la sua ricetta per aiutare i Paesi da uscire dalla crisi economica, suggerendo una tassa di solidarietà per finanziare le spese e i sostegni necessari a combattere la crisi. All’interno... The post FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica” appeared first on Benessere Economico.
  • Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi
    Il nostro ordinamento consente di sfruttare il periodo universitario attraverso il riscatto di laurea che prevede di riscattare i contributi dei corsi a fini pensionistici. Nonostante questa possibilità esista da molti anni con costi particolarmente... The post Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare
    Nonostante le zone rosse e arancioni, per bar e ristoranti si apre una piccola speranza con la possibilità di svolgere servizio di mensa per le zone limitrofe. Come noto la conferma della divisione del Paese... The post Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi 2021: tutte le novità sulle spese detraibili e l’obbligo di tracciabilità
    Con l’arrivo della primavera si entra nel vivo della dichiarazione dei redditi. Nei modelli di quest’anno debuttano alcune importanti novità la riduzione progressiva dei bonus fiscali per i redditi alti, l’obbligo di tracciabilità e i... The post Dichiarazione redditi 2021: tutte le novità sulle spese detraibili e l’obbligo di tracciabilità appeared first on Benessere Economico.
  • Settimana lavorativa da 4 giorni: un modello che funziona anche in Italia
    Alla luce del progetto pilota, il Governo spagnolo si avvia alla fase di sperimentazione che prevede di ridurre l’orario lavorativo dei dipendenti senza diminuirne lo stipendio: una settimana lavorativa di 4 giorni per un totale... The post Settimana lavorativa da 4 giorni: un modello che funziona anche in Italia appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza