Connect with us

Economia e Finanza

Edilizia libera, in provincia ancora tutto fermo. Sarti (Cna): “Cittadini costretti ancora a lunghe trafile burocratiche”

Pubblicato

-

A niente sono serviti fino ad ora i numerosi incontri con le autorità politiche e i ripetuti appelli. Per piccoli interventi come sostituire una caldaia, installare un condizionatore o realizzare una pergotenda i cittadini della provincia di Bolzano, al contrario di quel che avviene nel resto dello Stivale, devono ancora armarsi di pazienza e affrontare lunghe pratiche edilizie. Questo nonostante l’edilizia libera, che consente a cittadini ed imprese di effettuare piccoli lavori di edilizia senza lunghi iter burocratici, sia stata introdotta in Italia già nel 2001, resa operativa nel 2016 e nonostante che nel 2018 sia stato pubblicato il glossario contenenti tutte le opere eseguibili senza titolo edilizio.

Le disposizioni, che sono passate attraverso la conferenza Stato-Regioni e Province Autonome, infatti, sono state recepite solo in minima parte dalla Provincia di Bolzano e, di conseguenza, non vengono applicate dai Comuni. Risultato: anche per piccoli interventi, è necessario rivolgersi ad un tecnico abilitato e affrontare i conseguenti tempi e costi con il rischio, oltretutto, di vedersi rigettata la domanda dal Comune.

A questo quadro va aggiunto il recente aggiornamento del Regolamento edilizio del Comune di Bolzano che non ha certo migliorato la situazione. Nel capoluogo altoatesino, ad esempio, è previsto che tutti gli impianti tecnologici esterni agli edifici che superano le dimensioni di 60 x 80 x 30 cm siano considerati “costruzioni” e quindi debbano essere sottoposti all’intero iter burocratico (progetto-pratica edilizia-autorizzazione comunale).

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di pratiche che fanno rallentare notevolmente l’attività degli uffici comunali, oltre che far perdere tempo prezioso e denaro a cittadini e imprese” così il direttore di CNA Alto Adige Gianni Sarti che aggiunge: “Ci sfuggono le ragioni di tale inerzia, dato che non è certo con queste limitazioni che si salvaguarda l’ambiente o la regolarità urbanistica del territorio”.

CNA Alto Adige intende tornare con forte determinazione sul tema e chiede un nuovo confronto con Provincia e Comuni. “Non sempre, come in questo caso, la via altoatesina, resa possibile dall’Autonomia, si dimostra la scelta migliore. Mentre nel resto d’Italia si punta a sburocratizzare, in provincia di Bolzano si segue da tempo una strada miope che ci danneggia”, così il presidente di CNA Trentino Alto Adige Claudio Corrarati. “Questa persistente mancata applicazione della normativa nazionale si configura ormai come un perdurante danno economico per tutti”, conclude Sarti.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza