Connect with us

Bolzano

Giallo Bolzano, la svolta: arrestato Benno Neumair

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Era da settimane il principale sospettato per la scomparsa dei genitori, avvenuta lo scorso 4 gennaio, e finora risultava solo iscritto nel registro degli indagati. Questa mattina la svolta: in un comunicato ufficiale Benno Neumair, il figlio di Laura Perselli e Peter Neumair, è stato arrestato su ordine della Procura di Bolzano.

Il giovane è stato sottoposto a fermo nella serata di ieri e accompagnato dai suoi avvocati, aveva deciso di presentarsi. Ma non avrebbe confessato. L’accusa da parte degli inquirenti è quella di omicidio. E anche se i corpi dei coniugi dopo settimane di ricerche non sono ancora stati ritrovati, la Procura comunica di avere acquisito abbastanza elementi per esercitare la misura.

Come si legge in una nota della Procura: “Si comunica che a seguito di alcuni recenti elementi acquisiti nel corso delle indagini, nella tarda serata di ieri 28.01.2021 la Procura della Repubblica ha fermato Neumair Benno quale indiziato dei delitti di duplice omicidio ed occultamento dei cadaveri di Neumair Peter e Perselli Laura. Nei termini processuali previsti dall’art. 390 c.p.p. verrà richiesta la convalida del fermo al giudice per le indagini preliminari“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Una posizione, quella di Benno, già aggravata dal ritrovamento del sangue di papà Peter sul ponte della discarica Ischia Frizzi lo scorso 22 gennaio. Poi il setaccio dei vestiti lasciati a casa dell’amica e da lei stessa consegnati ai carabinieri e non da ultimo l’analisi del telefonino tramite ‘copia forense’ per analizzare nel dettaglio eventuali azioni e movimenti sfuggiti alle indagini.

Il più recente elemento che aveva fatto insospettire gli investigatori è stata la sparizione di alcuni attrezzi da palestra con i quali sembra che Benno fosse solito allenarsi. Il 30enne istruttore di fitness è infatti un cultore della forma fisica e quei misteriosi pesi mancanti sarebbero stati al centro dell’attenzione degli inquirenti, forse per il sospetto che tra questi potesse nascondersi l’arma di un possibile delitto. 

Da parte della Procura al momento non trapela tuttavia alcun dettaglio su quale degli indizi raccolti negli ultimi giorni possa avere originato la decisione del fermo. Le continue ricerche nelle acque sottostanti il ponte della discarica Ischia Frizzi e la relativa simulazione con dei manichini per tentare di analizzare e ricostruire la scena del probabile delitto hanno sicuramente fornito all’accusa qualche elemento aggiuntivo.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Italia & Estero4 settimane fa

La nuova figura professionale che dura 5 anni: l’antifascista a richiesta

Archivi

Categorie

più letti