Connect with us

Società

Inaugurata la Fiera del tempo libero a Bolzano

Pubblicato

-

Al via oggi (25 aprile) la Fiera del tempo libero che da più di 40 anni attrae la comunità di Bolzano e dei suoi dintorni. Più di 400 espositori e un ricco programma di eventi dedicati a tutta la famiglia.

Grande anche la partecipazione all’inaugurazione presentata dal direttore Thomas Mur che ha introdotto i politici presenti.

Primo a prendere parola, Claudio Corrarati, vicepresidente Fiera:”Quasi sei italiani su dieci dichiarano di avere pochissimo tempo libero e di non potersi concedere il lusso di fare tutto quello che desiderano. Soprattutto per quanto riguarda le donne, trovare del tempo da dedicare a sé stesse, è un miraggio. Circa il 70% non riesce a ritagliarsi momenti e spazi per le proprie esigenze”.

Pubblicità
Pubblicità

Corrarati conclude confermando l’importanza di riuscire a trovare il tempo per una passione, per uno sport, soprattutto in questa nuova società iperconnessa.

Angelo Gennaccaro, assessore ai giovani e allo sport, ha valorizzato le iniziative sportive proposte durante la Fiera del Tempo libero, dichiarandola una versione “indoor” della manifestazione che viene proposta sui prati del Talvera. A fine discorso, conferma che nel 2020 ci sarà ancora più attenzione alle attività dedicate al tempo libero.

L’assessora provinciale Waltraud Deeg si è dimostrata valida sostenitrice delle attività sportive, confermando l’importanza di trascorrere il tempo libero in maniera attiva e soprattutto, in compagnia, sottolineando l’importanza di trasmettere, grazie alla Fiera, un messaggio diretto ai giovani di oggi.

Tra gli altri Massimo Moretti, direttore dello SportCity e sponsor, ha voluto dare importanza alla parola “gioco”, affermando che andrebbe sempre anteposta a qualsiasi disciplina sportiva.

Infatti, per concludere l’inaugurazione, non ha voluto procedere al classico taglio del nastro ma affiancare una attività sportiva ad ogni politico presente, per valorizzare l’importanza dello sport nella vita di tutti i giorni.

Importante anche la presenza dell’associazione Mammedì e Papadì che, con il “Family Point” punto cambio e allattamento, dà la possibilità ai genitori di cambiare i propri piccoli in privacy e relax, e ai bambini di avere un luogo in cui rilassarsi dopo tante ore dedicate al divertimento.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza