Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Kompatscher dal ministro dell’Interno Matteo Piantedosi: cosa si sono detti

Pubblicato

-

foto ANSA
Condividi questo articolo




Pubblicità

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha guidato una delegazione composta dalla senatrice Julia Unterberger e dall’assessora provinciale alla sicurezza ed alla prevenzione della violenza, Ulli Mair, in un incontro significativo con il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi.

La riunione al Ministero dell’Interno ha toccato una serie di argomenti cruciali, tra cui il dibattito sulla sicurezza generale, l’analisi riguardante la possibile creazione di un Centro di permanenza per i rimpatri (Cpr) in Alto Adige, e la questione, sollevata dagli Schützen, relativa al trasporto transfrontaliero delle armi storiche. Si è discusso anche dell’eventualità di estendere i termini dei progetti Sai, che hanno come obiettivo l’integrazione efficace, attraverso un finanziamento provinciale.

“Volevamo comprendere come poter supportare meglio le Forze dell’ordine in tema di sicurezza pubblica, allineandoci con il programma della nostra coalizione,” ha riportato Kompatscher al termine dell’incontro.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Mair ha sottolineato l’assicurazione da parte del ministro Piantedosi di appoggiare la direzione intrapresa dal nuovo questore di Bolzano, Paolo Sartori, mentre Unterberger ha puntato l’accento sulla necessità di una maggiore sinergia tra la polizia locale e le Forze dell’ordine nazionali, richiedendo l’accesso alle banche dati nazionali e la velocizzazione nella concessione dei permessi di soggiorno.

Nel pomeriggio, il presidente Kompatscher ha proseguito il dialogo istituzionale incontrando Vincenzo Caridi, direttore generale dell’INPS, per discutere le problematiche legate alla cassa integrazione invernale per i lavoratori altoatesini. Kompatscher ha esposto le preoccupazioni delle imprese locali circa le normative che regolano i sussidi, considerate eccessivamente rigide.

Nonostante la disponibilità al dialogo manifestata da Caridi, l’incontro non ha portato a una conclusione definitiva. Sono previsti ulteriori incontri per approfondire il tema e trovare una soluzione ai problemi sollevati dagli imprenditori dell’Alto Adige, come comunicato dalla Provincia.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige4 ore fa

Carabinieri intervengono su un treno regionale Bolzano-Merano per un passeggero senza biglietto

Alto Adige4 ore fa

Carabinieri di Vipiteno sventano un tentativo di suicidio

Alto Adige8 ore fa

Contro il “fake Italy” alimentare: secondo giorno di presidio al Brennero

Alto Adige9 ore fa

Carabinieri sciatori migliorano la sicurezza sulle piste del Passo Oclini

Bolzano9 ore fa

Polizia arresta ladro di biciclette che minaccia persona disabile e danneggia auto: espulso

Consigliati9 ore fa

Un evento da non perdere per celebrare il legame tra il Trentino Alto Adige e la meravigliosa isola di Lussino

Merano21 ore fa

Turista perde la vita dopo una caduta nel sentiero delle rocce di Velloi

Val Pusteria1 giorno fa

Carabinieri di Brunico in azione contro droga e guida in stato di ebbrezza

Trentino1 giorno fa

Arrestato finto carabiniere dopo truffa da 30.000 euro a donna anziana

Alto Adige1 giorno fa

L’orso M75 si è svegliato sulle Alpi Sarentine, sue tracce nel comune di Barbiano

Trentino1 giorno fa

Sciopero nel settore privato in Trentino, quattro ore di mobilitazione l’11 aprile

Alto Adige1 giorno fa

Coldiretti rilancia la battaglia per la trasparenza dell’origine dei prodotti alimentari

Bolzano1 giorno fa

Cittadino ghanese ferma il rapinatore di una donna anziana e lo consegna alla polizia

Alto Adige1 giorno fa

La stagione dei Carabinieri sciatori di Bolzano si chiude con un bilancio di 700 interventi

Società1 giorno fa

Come trovare i più recenti Daily Spin e Bonus Wheel

Archivi

Categorie

più letti