Connect with us

Politica

La censura di Facebook colpisce anche Fratelli d’Italia del Trentino AA: “Misura preventiva e immotivata”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

La scure di Facebook piomba in maniera improvvisa e immotivata anche sulla pagina regionale di Fratelli d’Italia e attiva il “silenziatore”.

L’ennesima prova di regime digitale che il social network di Mark Zuckerberg mette in atto bloccando le pubblicazioni dei rappresentati del centro destra in Trentino Alto Adige (stavolta non estrema).

Scrivono i membri del coordinamento Fratelli d’Italia Trentino Alto Adige:

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Facebook blocca la pubblicazione di nuovi contenuti su alcune sezioni della pagina “Fratelli d’Italia Trentino Alto Adige” dopo l’appello a scendere in piazza contro il nuovo governo per chiedere elezioni subito!

Il blocco dura da qualche giorno ormai e Facebook non ha risposto alla richiesta di chiarimenti sulla decisione avanzata dal Coordinatore regionale del Trentino Alto Adige del partito”.

Unica laconica comunicazione di Facebook agli amministratori della pagina: “Il blocco potrebbe essere dovuto ad attività della pagina che non rispettano le normative di Facebook(verrebbe da dire i regolamenti di Facebook, sempre che quello di Facebook non venga ormai considerato un vero e proprio ordinamento giuridico con tanto di norme, come in uno Stato).

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

La limitazione scadrà venerdì prossimo. Il tema è quello dell’arbitrarietà ed unilateralità dell’iniziativa di censura a fronte di contenuti pubblicati di assoluta sobrietà e normalità nella dialettica politica.

Alcuni esempi delle ultime inserzioni: un appello alla riapertura di un Circolo unificato dell’Esercito, lo sloganChi difende la Patria difende l’Ambiente”, l’invito a versare il 2 per mille a Fdi, la critica all’estensione del passaporto austriaco agli altoatesini, notizie su inquinamenti ambientali o sulla presenza di siringhe in un parco, la costituzione del movimento giovanile di Gioventù nazionale in Alto Adige, la cronaca sull’organizzazione di un gazebo di Fdi a Riva del Garda.

Ma a destare il sospetto è che sia stato l’appello a scendere in piazza contro il nuovo governo rosso/giallo ed a chiedere nuove elezioni a sollecitare l’azione di censura da parte di Facebook, che vieta ora l’inserimento di nuove notizie.

Un atto grave di censura, ma sconcerta ancora di più l’insussistenza di motivi validi per applicarla, se non il pensiero politico”, commenta il coordinatore regionale di FDI Alessandro Urzì.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige9 ore fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Alto Adige9 ore fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Bolzano12 ore fa

Furti di biciclette: un fenomeno diffuso, ma mai sottovalutato. I Carabinieri denunciano uno straniero

Merano12 ore fa

Il congresso d’aggiornamento dell’unione dei farmacisti tedeschi “Pharmacon”: una tradizione sessantennale a Merano

Val Pusteria12 ore fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Sport13 ore fa

Jason Seed, un nuovo innesto per la difesa biancorossa

Merano13 ore fa

Spacciatore ricercato: arrestato ieri mattina a Merano. Era irreperibile dalla fine dell’anno scorso

Eventi1 giorno fa

A Resia un ricco pacco gara. Il giro del lago è per tutti

Bolzano1 giorno fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Trentino1 giorno fa

Chico Forti torna a Trento e riabbraccia sua madre tra emozioni e applausi

Sport1 giorno fa

Matteo Rover si lega all’FC Südtirol fino al 2026

Bolzano1 giorno fa

Ruba al Twenty e tenta la fuga aggredendo i dipendenti: arrestata giovane bolzanina

Bolzano1 giorno fa

Anziano derubato in casa. In tempo record recuperata parte della refurtiva e deferito il malfattore

Alto Adige2 giorni fa

Rimborso per la tariffazione a 28 giorni, una questione ancora aperta

Bolzano Provincia2 giorni fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Italia & Estero4 settimane fa

La nuova figura professionale che dura 5 anni: l’antifascista a richiesta

Archivi

Categorie

più letti