Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Le dighe in Alto Adige e la loro importanza, fra cui garantire le riserve idriche

Pubblicato

-

Il compito delle dighe è garantire le riserve idriche per vari usi, spiegano il direttore dell’Ufficio idrologia e dighe dell’Agenzia per la protezione civile, Roberto Dinale, e il suo vice, Jürgen Schäfer: Le dighe consentono un uso efficiente e sostenibile dell’acqua per la produzione di energia, l’irrigazione, l’aspersione antigelo e l’innevamento, per lo spegnimento degli incendi ed acqua potabile, sono utilizzati per il nuoto e la pesca.

Alcune delle dighe più antiche sono quelle del lago di Fiè, del lago Verde e del lago Lungo del gruppo dei Laghi di Sopranes. “Il nostro compito più importante è garantire la sicurezza della popolazione che vive e lavora sotto i bacini e le infrastrutture“, sottolinea Arnold Schuler, assessore alla  Protezione civile. «Tutta l’area delle dighe e dei bacini artificiali è regolata dalla legge», spiega Klaus Unterweger, direttore dell’Agenzia per la protezione civile, «da vari regolamenti statali e dalla legge provinciale n. 21 del 14 dicembre 1990, con la quale l’originaria Ripartizione bacini montani dispone di un proprio ufficio con la responsabilità amministrativa della progettazione, costruzione e direzione operativa delle dighe“.

A seconda delle loro dimensioni, le dighe sono di competenza dello Stato, della Provincia o dei Comuni

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La competenza della Provincia riguarda le dighe che non superano l’altezza di 15 metri o un volume di stoccaggio di un milione di metri cubi. Lo Stato è responsabile di dighe più grandi, spiega Jürgen Schäfer, ma la Provincia assume anche compiti di controllo e amministrazione nel campo delle attività di protezione civile. Le dighe più piccole, con volume inferiore a 5000 mc, invece, sono di competenza dei Comuni, che possono avvalersi, per stoccaggi oltre i 2000 mc, della consulenza in campo idraulico o statico degli esperti di dighe della Protezione civile.

In Alto Adige ci sono 16 dighe di grandi dimensioni che rientrano nella competenza dello Stato, tra queste la più grande è la diga di Resia con un volume di 112 milioni di metri cubi e i bacini di Fortezza e Rio Pusteria, nonché il lago di Neves nella Valle dei Molini con la diga più alta di 95 metri. L’Ufficio idrologia e dighe è responsabile di un totale di 117 dighe, e la Provincia è anche proprietario e gestore dei bacini idrici del lago di Fiè, del lago di Tret e del lago Nero a Monteneve.

Ruolo importante in caso d’inondazione

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Le dighe sono anche strumenti importanti per regolare la quantità di acqua nei torrenti e nei fiumi durante un evento alluvionale. Se è imminente un’alluvione, il livello dell’acqua in alcuni serbatoi può essere abbassato in anticipo per creare capacità di stoccaggio e avere un effetto regolatore sul deflusso dell’acqua.

Diversi tipi di dighe

In Alto Adige esistono diversi tipi di dighe: dighe in terra, dighe in cemento armato o muratura in malta, contenitori in cemento armato o acciaio, dighe fluviali come a Rio Pusteria, Fortezza, Colma, Lasa o Tell.

Monitoraggio regolare per garantire la sicurezza

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A seguito degli eventi della frana nell’invaso del Vajont del 1963 e del crollo delle dighe minerarie di Stava nel 1985, sono state istituite autorità pubbliche in tutta Italia per il monitoraggio di tali opere. Una diga è soggetta a regole dettagliate per garantire la sicurezza in fase di progettazione, in fase d’esecuzione e in quella di esercizio, sottolinea Jürgen Schäfer.

Il monitoraggio delle dighe di competenza provinciale e statale viene effettuato, di norma, una o due volte l’anno durante la fase operativa da un tecnico esterno accompagnato da un tecnico dell’Ufficio per l’Idrologia e le Dighe presso i bacini di competenza provinciale e da un tecnico della Direzione Generale dello Stato per le dighe di competenza dello Stato.

L’intero sistema viene ispezionato insieme all’operatore e al responsabile delle operazioni e viene quindi verificato se sono visibili irregolarità o si sono verificati altri eventi insoliti. Nella sala operativa viene analizzato se tutti i dispositivi di chiusura sono funzionanti. Inoltre vengono controllati tutti i dispositivi di monitoraggio, come il sistema di controllo del drenaggio, il flussimetro, il misuratore di livello dell’acqua (piezometro), l’inclinometro e i punti fissi della rete per la determinazione degli spostamenti della diga e delle aree adiacenti. La maggior parte delle dighe dispone anche di un sistema di monitoraggio remoto che consente la lettura a distanza dei dati e, se necessario, l’inoltro di allarmi e l’apertura o la chiusura a distanza delle paratie.

Importanza della gestione dell’acqua nel riscaldamento globale

A causa del cambiamento climatico le precipitazioni stanno diventando più rare e più intense. Questo, come sottolineano il direttore Dinale e il suo vice Schäfer, significherà che nella zona delle dighe, soprattutto in ambito agricolo e turistico, si dovranno realizzare dei bacini per garantire il raccolto agricolo e l’innevamento artificiale delle piste. Potrebbe anche essere necessario costruire più serbatoi di acqua potabile per raccogliere le acque superficiali e sorgive. Con il riscaldamento globale, l’approvvigionamento idrico nelle estati calde e la garanzia di protezione dalle inondazioni in caso di forti precipitazioni, stanno diventando sempre più importanti nella gestione dell’acqua e quindi anche delle dighe.

 

NEWSLETTER

Bolzano11 minuti fa

Alto Adige, prendevano il controllo dei bancomat svuotandoli dal contante: arrestato un cittadino moldavo

Politica3 ore fa

Elezioni 2022, il Team K presenta i suoi candidati alle prossime politiche: Franz Ploner per la circoscrizione elettorale della Camera Alto Adige Nord

Società4 ore fa

Studenti fragili, le proposte del Coordinamento nazionale dei docenti alla classe politica

Alto Adige4 ore fa

Coronavirus: 7 casi positivi da PCR e 418 test antigenici positivi

Bolzano4 ore fa

Miss Italia: a San Leonardo vince la 22 enne Mariarosaria Perrotta

Valle Isarco7 ore fa

Maltempo a Fleres, liberato dai detriti il letto dei Rio Cogolo: le attrezzature rimarranno sul posto per eventuali emergenze

Alto Adige8 ore fa

Ferragosto, intensificata l’attività della Polizia: arrestate 3 persone, controllati 613 veicoli e 68 treni

Alto Adige24 ore fa

Violento incidente sulla statale del Brennero: tre veicoli coinvolti e una donna elitrasportata all’ospedale

Val Venosta1 giorno fa

Autoarticolato si ribalta sulla statale della Val Venosta: lunghe code e disagi al traffico

Alto Adige1 giorno fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 109 test antigenici positivi, un decesso

Alto Adige1 giorno fa

Maltempo, temporali e grandine sull’Alto Adige: numerosi gli interventi dei vigili del fuoco

Alto Adige1 giorno fa

Incendio boschivo a Collepietra: determinante l’intervento dei vigili del fuoco

Alto Adige2 giorni fa

Coronavirus: 3 casi positivi da PCR e 77 test antigenici positivi

Alto Adige3 giorni fa

Operazione “Stazioni sicure”: il bilancio dei controlli della Polizia di Stato

Alto Adige3 giorni fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 153 test antigenici positivi

Alto Adige5 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Merano5 giorni fa

Midsummer Night a Merano. Il Superstar Show accende Ferragosto

Arte e Cultura5 giorni fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Alto Adige24 ore fa

Violento incidente sulla statale del Brennero: tre veicoli coinvolti e una donna elitrasportata all’ospedale

Alto Adige1 giorno fa

Maltempo, temporali e grandine sull’Alto Adige: numerosi gli interventi dei vigili del fuoco

Alto Adige3 giorni fa

Incendio ad alta quota, fiamme su Cima Gallina a 2000 metri distruggono una malga

Bolzano5 giorni fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Sport5 giorni fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Val Venosta1 giorno fa

Autoarticolato si ribalta sulla statale della Val Venosta: lunghe code e disagi al traffico

Ambiente Natura5 giorni fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Bolzano5 giorni fa

Arrestato dalla Polizia di Stato un cittadino tunisino per numerosi furti avvenuti a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige4 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Alto Adige3 giorni fa

Operazione “Stazioni sicure”: il bilancio dei controlli della Polizia di Stato

Laives5 giorni fa

Lo sportello SEAB a Laives cambia sede

Archivi

Categorie

di tendenza