Connect with us

Italia ed estero

Perugia, spara al vicino e si consegna alla polizia

Pubblicato

-

Ha ucciso il vicino di casa sparandogli con un fucile. Il fatto di sangue è successo oggi (10 aprile) alla periferia di Perugia.

Davanti alla sua casa di Ponte d’Oddi l’uomo, un siciliano trapiantato in Umbria, ha aspettato pazientemente l’arrivo degli agenti stringendo il fucile da caccia con cui aveva fatto fuoco e si è consegnato spontaneamente.

La vittima, un perugino di 43 anni, abitava poco distante e quando è stato ucciso si trovava nell’abitazione dell’assassino.

Pubblicità
Pubblicità

Non è ancora chiaro il movente del drammatico gesto, ma pare che tra i due da tempo ci fossero dissapori.

Sembra inoltre che il colpo partito dal fucile del siculo, illegalmente detenuto, sia stato sparato dall’alto. Forse da un balcone.

Il 43enne è morto sul colpo.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza