Connect with us

Alto Adige

Programma provinciale per lo sviluppo del turismo 2030+: avvio all’indagine sul numero dei posti letto

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Dopo l’approvazione del Programma provinciale  per lo sviluppo del turismo 2030+ (PPST 2030+) da parte della Giunta provinciale, nel dicembre 2021, e la successiva emanazione della relativa legge provinciale e del regolamento attuativo nell’estate 2022, l’Area funzionale Turismo sta lavorando attivamente alla sua attuazione in collaborazione con l’Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell’Alto Adige, l’Associazione degli affittuari di alloggi privati dell’Alto Adige e l’Unione Agricoltori e Coltivatori diretti sudtirolesi, nonché con il Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano.

Il Programma provinciale per lo sviluppo del turismo 2030+ prevede che venga fatta una nuova indagine del numero totale di posti letto disponibili sul territorio e la consecutiva fissazione di posti letto per gli ospiti.

Ora queste misure vengono messe concretamente in atto e, nella prima fase, si sta procedendo al censimento del numero totale di posti letto in provincia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’assessore provinciale al Turismo, Arnold Schuler, spiega perché questa operazione è necessaria e cosa comporta in concreto: “Abbiamo riscontrato che i posti letto indicati nella licenza o nella denuncia di attività delle strutture ricettive non sempre corrispondono al numero effettivo di ospiti che possono essere accolti”.

I divani letto estraibili, ad esempio, non figurano come letti nella licenza ma possono essere affittati. L’obiettivo della nuova indagine è scoprire quanti posti letto esistano effettivamente, in modo da registrare il numero complessivo di turisti che effettivamente soggiornano in provincia durante l’alta stagione.

Le strutture hanno tempo fino al 31 marzo 2023 per registrare i letti che non compaiono sulla licenza o sulla denuncia di attività, ma che sono stati occupati nel 2019. Il limite massimo di pernottamenti che una struttura può registrare è quello che aveva indicato come ospiti di età superiore ai 14 anni in una data a libera scelta selezionabile nel 2019.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

L’assessore Schuler spiega che cosìvengono registrati tutti i posti letto di fatto già esistenti. In futuro questa cifra costituirà il limite massimo a livello provinciale, comunale e della singola struttura”.

Chiaramente saranno però riconosciute solo le registrazioni tardive di posti letto che soddisfano i requisiti di legge, in particolare quelli urbanistici, strutturali e igienico-sanitari, compresa la disponibilità di parcheggio secondo il regolamento comunale di riferimento, spiega l’assessore provinciale.

La domanda di incremento dei posti letto può essere presentata al proprio Comune tramite l’apposito modulo entro il 31 marzo 2023. Se una struttura non presenta domanda entro tale data, il numero indicato nella licenza o nella denuncia di attività sarà considerato la capacità ricettiva massima per ospiti di età superiore ai 14 anni.

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura4 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige4 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Offerte lavoro4 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo4 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Trentino4 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Archivi

Categorie

più letti