Connect with us

Politica

Un bilinguismo mirato nella sanità per garantire i servizi ai cittadini

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

La situazione continua a peggiorare e il futuro si prospetta preoccupante. In questo difficile contesto fa rabbia leggere sui media notizie come quella del trentacinquenne medico di base ad Andriano, costretto a chiudere il proprio studio dato che, per l’ennesima volta, non aveva superato l’esame di bilinguismo livello C1.

Parliamo di un buon professionista, benvoluto dai suoi assistiti e quindi: perché prevedere rigidamente la certificazione linguistica C1? Non è sufficiente parlare adeguatamente il tedesco? O deve saper citare Goethe?“, si chiedono all’unisono Paul Köllensperger e Franz Ploner.

La proposta del Team K, contenuta in una mozione che arriverà in discussione in questa sessione di lavori del Consiglio provinciale, prevede sul tema un cambio di paradigma: richiedere al personale sanitario la certificazione linguistica B2 in generale e la C1 per la sola terminologia utilizzata in ambito sanitario.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’Azienda sanitaria pubblicizza i suoi corsi interni di lingua per il personale e sono certamente ottime iniziative, ma evidentemente insufficienti. Recentemente, l’assessore Vettorato ha timidamente provato ad aprire alla possibilità di prevedere ulteriori deroghe al bilinguismo nella sanità, subito stoppato dal presidente – e assessore alla Sanità – Kompatscher.

“Su una questione tanto complessa non possiamo permetterci di muoverci in modo ideologico, serve pragmatismo – sostengono Köllensperger e Ploner -. L’approccio che proponiamo riprende nella sostanza quello già adottato nei Paesi di lingua tedesca per i medici stranieri e questo ci conforta anche sulla sua praticabilità legale.

Questa mozione peraltro contiene proposte che con diverse sfumature sono già sostenute da diverse forze politiche rappresentate in Consiglio provinciale, oltre che dai sindacati e, se implementata, darebbe finalmente un po’ di respiro al nostro sistema sanitario, consentendo anche una programmazione più semplice per il futuro”.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano5 giorni fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Bolzano2 settimane fa

Ripetute aggressioni e minacce di morte a medici, poliziotti e sanitari: il questore dispone espulsione

Eventi3 settimane fa

È stata una grande festa per il 210° anniversario dell’arma dei Carabinieri. Molti i partecipanti a vario titolo

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Eventi4 settimane fa

È tempo della terza edizione di “Luci sul Ponte” a Vadena. Una serata di cultura, sapori a divertimento

Bolzano2 settimane fa

Casa occupata abusivamente diventa base per spaccio di cocaina: arrestato l’occupante marocchino

Bolzano2 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Italia ed estero2 settimane fa

Grandine devasta il muso di un aereo in volo: momenti di terrore a bordo

Alto Adige3 settimane fa

Marco Gobbetti a supporto strategico del NOI Techpark

Archivi

Categorie

più letti