Connect with us

Italia ed estero

Un passo indietro e due avanti: Vienna mette a punto il doppio passaporto

Pubblicato

-

Un passo indietro e due avanti: il gruppo interministeriale che si occupa del doppio passaporto, si è riunito ieri (20 novembre) a Vienna, mettendo a punto alcuni dettagli della bozza di realizzazione.

Nel 2019 la capitale austriaca intende infatti discutere con l’Italia il disegno di legge.

La bozza era stata elaborata in precedenza da un gruppo di esperti: l’introduzione della cittadinanza per i sudtirolesi richiede la riforma di quattro leggi.

Pubblicità
Pubblicità

Un’introduzione che, fonti del governo austriaco fanno sapere, potrà essere realizzata solo d’intesa con Roma.

Un’ulteriore seduta della commissione di esperti si riunirà probabilmente nel nuovo anno.

Secondo quanto riportato dal quotidiano austriaco Tiroler Tageszeitung, titolati alla domanda saranno solamente gli altoatesini che si sono dichiarati appartenenti al gruppo linguistico tedesco e ladino.

I neo cittadini austriaci potranno poi votare alle europee e alle politiche. Potranno inoltre scegliere un comune di riferimento in Austria, se già non ne hanno uno.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza