Connect with us

Sport

Virtus Bolzano esce sconfitta dal campo del Treviso: 2-0

Pubblicato

-

Immagine di repertorio
Condividi questo articolo

La Virtus Bolzano esce sconfitta anche dal campo del Treviso, dove i padroni di casa si impongono per 2-0 nell’ottava giornata del girone C di Serie D. Decisive le reti di Posocco e Gnago, entrambe arrivate nella ripresa. I biancorossi rimangono così all’ultimo posto in classifica in attesa del turno infrasettimanale che li vedrà in campo al Talvera contro il Cjarlins Muzane, che vanta una sola lunghezza di vantaggio.

PRIMO TEMPOE’ il Treviso a partire con il piede sull’acceleratore. Dopo 5 minuti la Virtus perde una palla nella propria trequarti, Beccaro scambia con Gnago e va alla conclusione: per fortuna dei biancorossi, la palla termina di poco sopra la traversa. Prima del quarto d’ora altra occasione per i veneti, vicinissimi al gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma ancora una volta la sfera finisce alta. Campanello d’allarme per la Virtus al 14′, quando Iezzi è costretto a uscire dolorante in seguito a uno scontro di gioco. Al 20′ Beccaro fa scoccare un rasoterra pericoloso: in questa occasione si fa trovare pronto Morello. Al 25′ il Treviso va in gol con Posocco, ma la bandierina alzata del guardalinee spegne l’esultanza del Tenni: è fuorigioco. Un miracolo di Morello salva la Virtus al 33′, quando Posocco serve Gnago liberissimo in area: l’estremo difensore bolzanino sbarra la strada al suo avversario e devia la conclusione in corner. La prima frazione di gioco si chiude così senza una vera occasione da parte della formazione bolzanina.

SECONDO TEMPO – Al rientro in campo la Virtus vuole provare a reagire, e con Gabrieli crea la prima chance dell’incontro: la conclusione del giovane difensore viene bloccata in presa da Sperandio. Al 56′ si rivede il Treviso con Posocco, il cui tiro termina alto. Poco dopo Gnago confeziona l’ennesimo squillo dei padroni di casa, ma anche in questo caso la sfera non inquadra lo specchio. Poco dopo Morello compie due salvataggi nel corso di altrettante azioni, prima deviando in angolo un colpo di testa di Gnago, poi sul successivo corner neutralizzando un’altra incornata di Gnago. Al 66′ si fa vedere la Virtus con Arnaldo Kaptina, che sugli sviluppi di un corner battuto da Cremonini spedisce alto. Al 68′ nemmeno Morello può fare nulla quando Gnago, sugli sviluppi di una ripartenza del Treviso, appoggia a Posocco che a porta ormai sguarnita appoggia in rete per l’1-0. La Virtus crea qualcosa, ma non si rende mai davvero pericolosa dalle parti di Sperandio, il quale amministra serenamente. Così al 90′ ecco il raddoppio del Treviso: De Poli si libera al tiro e calcia, Morello para ma sulla ribattuta di Gnago il giovane portiere biancorosso non può nulla. La partita ha ben poco da dire dopo il raddoppio segnato allo scadere: la Virtus torna a casa con un pesante 2-0 sul groppone e l’ultimo posto in classifica

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il tabellino:

TREVISO (5-3-2): Sperandio; Mambelli (12′ st Borsato), Raggio, Farabegoli (45’+2 st Mariutto), S. Salviato, Lattuchella (45’+1 st Bailo); Arcopinto (16′ st Meola), Nunes, Beccaro (16′ st De Poli); Posocco, Gnago.

A disposizione: F. Salviato, Perticone, Simonetta, Leite.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Allenatore: Michele Florindo

VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Morello; Gabrieli (16′ st Bussi), Milani, Kicaj, Bedin (41′ st Orsega); Cremonini, A. Kaptina (34′ st Forti), Centazzo; Tschigg (31′ st Firas); Iezzi, E. Kaptina.

A disposizione: Pircher, Nicotera, Vinciguerra, Konci.

Allenatore: Alfredo Sebastiani

Arbitro: Matteo Santinelli di Bergamo. Assistenti: Giovanni Ruocco di Brescia e Andrea Lattarulo di Treviglio
Reti: 23′ st Posocco, 45′ st Gnago
Stadio Omobono Tenni

Ammoniti: Tschigg, Gnago, Nunes

Recupero 1’ p.t. 4’ s.t.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti