Connect with us

Benessere e Salute

Alzheimer e decadimento cognitivo: attivo a Bolzano il nuovo servizio di Asaa per la prevenzione delle malattie neurodegenerative

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

E’ attivo da ottobre a Bolzano il nuovo servizio di ASAA per la prevenzione dell’Alzheimer e delle malattie neurodegenerative.

Prevenzione, psico educazione e sostegno psicologico individuale e di gruppo sono gli obiettivi del servizio di prima consulenza e screening offerto dagli psicologi professionisti dell’area neuropsicologica di Alzheimer Suedtirol Alto Adige, per un’analisi preventiva dell’insorgenza delle patologie dementigene.

A disposizione una serie di incontri offerti ai cittadini di madrelingua italiana e tedesca per un primo inquadramento della loro situazione di salute in caso di sospetta presenza di una patologia neurodegerativa o di disturbi collegati al mondo delle demenze e delle patologie del decadimento cognitivo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

A tutte le persone che temono o sospettano di avere una patologia in corso o un inizio di malattia viene quindi offerto uno screening effettuato tramite strumentazione validata, che dà una prima idea della necessità o meno di un approfondimento diagnostico.

Approfondimento che può avvenire, in base alla scelta personale dell’utente, in sede di servizio pubblico o privato.

Il servizio di consulenza diagnostica offerto da ASAA comprende anche aspetti di tipo psico-educativo e di consulenza psicologica che forniscono sia alle persone colpite che ai loro famigliari degli elementi di conoscenza circa la patologia dementigena individuata, nonché gli strumenti per aiutarli a relazionarsi e a diminuire il fardello psicologico spesso portato da queste patologie.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

L’obiettivo in questo caso è soprattutto quello di aiutare a trovare delle soluzioni che possano andare ad affiancare l’azione dei farmaci prescritti dal geriatra o dalla figura medica di riferimento.

Diverse malattie di questo tipo possono essere rallentate grazie l’utilizzo combinato di più aspetti terapeutici – afferma il neuropsicologo forense Michele Piccolin – . Molte ricerche dimostrano come l’aggiunta di terapie psicologiche e nello specifico quelle di brain training o stimolazione cognitiva, possa aumentare l’efficacia del farmaco somministrato e di fatto contribuisca a rallentare il decorso della malattia.

Il nostro compito è quello di individuare le possibili soluzioni di intervento da proporre per ogni singolo caso. Alzheimer Suedtirol Alto Adige organizza anche dei gruppi di auto mutuo aiuto grazie ai quali famigliari e pazienti possono confrontarsi tra di loro, anche per condividere e in qualche modo alleggerire il peso di cui molto spesso si fanno carico coloro che hanno il compito di assistere i malati“.

E’ importante prestare attenzione non solo al malato ma anche a coloro che lo circondano e lo assistono – aggiunge la dottoressa Alice Panicciari, psicologa del team ASAA – . Spesso infatti anche i cosiddetti caregiver, ovvero le persone che si occupano del soggetto malato di Alzheimer o colpito da altre forme di demenza, hanno bisogno di supporto psicologico e di informazione su quelle che sono le caratteristiche della malattia e della sua evoluzione.

La malattia non va solo infatti ad alterare il funzionamento cognitivo globale del soggetto, ma implica anche delle alterazioni a livello emotivo che provocano sbalzi di umore nella persona colpita fino ad arrivare a fenomeni depressivi e di ritiro sociale“.

Oltre a un piccolo laboratorio di arteterapia, la vera novità del servizio di prevenzione delle malattie come l’Alzheimer è la stimolazione cognitiva computerizzata con l’ausilio di apparecchiature di test per le valutazioni e la stimolazione delle funzioni neuropsichiche.

Si tratta di una serie di input che vengono forniti da computer, tarati sulla base di partenza del livello cognitivo del soggetto e che forniscono una valutazione statistica sul livello deficitario e sul tipo di prestazione ottenuta per ogni singolo esercizio.

Ciò permette di valutare se le prestazioni cognitive rientrano nella norma oppure se, attestandosi sotto la soglia, andrebbero eventualmente approfondite attraverso i servizi medici già esistenti.

La neuro riabilitazione, che può essere applicata anche in condizioni di normalità cognitiva come per esempio in ambito sportivo, avviene in questo caso in collaborazione con Promotus e Microgate, due realtà aziendali che si occupano tra il resto della produzione di strumentazioni utili ad implementare l’allenamento neurofunzionale.

Quella delle demenze non è una problematica destinata purtroppo a migliorare in un prossimo futuro – conclude Piccolin – . Questa idea ha portato ASAA a mettere in atto azioni di sensibilizzazione sulla prevenzione che prevedano la sinergia tra diverse professionalità specifiche, con analisi neuro psicologiche e valutazioni cognitive diversificate che si affiancano ad esami di tipo prettamente medico.  

Il nostro obiettivo è chiaramente quello di fare rete tra i diversi servizi presenti sul territorio e di migliorare la qualità di vita del paziente e di chi gli è vicino nelle attività di tutti i giorni”.

Il servizio di screening, già operativo dal mese di ottobre con il sostegno e il patrocinio del Comune di Bolzano, sarà attivo fino a novembre inoltrato nella sede di ASAA a Bolzano, in piazza Gries 18.

Qui si trova il team formato dagli psicologi Michele Piccolin, Alice Panicciari ed Elisa Resch, divisi tra le specializzazioni in psicologia dell’invecchiamento e neuropsicologia forense.

I professionisti sono a disposizione per gli incontri, il supporto psicologico e il rilascio del materiale informativo.

La persona che accede al servizio ha la possibilità di ottenere due consulenze gratuite in madrelingua italiana o tedesca, con diagnosi e successivo indirizzo, se ritenuto necessario, alle strutture mediche territoriali competenti.

La prenotazione avviene tramite il numero Verde di ASAA 800660561.

E’ possibile contattare l’associazione allo 0471/051951.

 

 

 

 

 

NEWSLETTER

Italia ed estero11 ore fa

Italia divisa in 2 per tragico incidente sull’A1 tra Valdarno e Incisa: due anziani perdono la vita

Eventi11 ore fa

Giornata internazionale dei forti, al Forte di Fortezza

Sport12 ore fa

Freccette: alla Fiera Bolzano si sono laureati i campioni d’Italia a squadre

Oltradige e Bassa Atesina12 ore fa

Minaccia autista S.A.S.A., deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri.

Alto Adige12 ore fa

Nuove regole per gli autovelox anche in Alto Adige: arriva la stretta del governo

Alto Adige12 ore fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Bolzano13 ore fa

Scippata una signora anziana. Passante blocca il ladro e chiama la polizia

Bressanone13 ore fa

A Bressanone è stato arrestato un latitante, ubriaco, per aver aggredito la capotreno

Bolzano13 ore fa

Tre clandestini hanno portato scompiglio sugli autobus della S.A.S.A. Saranno espulsi dall’Italia

Bressanone1 giorno fa

Rinvenute parecchie armi nel Bar “Cafè da Nick” a Bressanone. Il questore lo fa chiudere

Alto Adige1 giorno fa

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Alto Adige1 giorno fa

Code sulla MeBo e a Bolzano. Traffico impegnativo nella mattinata

Alto Adige1 giorno fa

Susanne Schenk è la nuova Diversity Manager di Volksbank

Alto Adige1 giorno fa

Alta onorificenza conferita al Presidente Gerhard Brandstätter

Alto Adige1 giorno fa

Sparkasse si conferma “Leader della sostenibilità”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport3 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi3 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi3 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano3 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Trentino3 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Consigliati4 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige1 settimana fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Trentino3 settimane fa

Incidente mortale a passo Vezzena: motociclista 70enne perde la vita

Alto Adige5 giorni fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura1 settimana fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano3 settimane fa

Ristrutturata la sala d’attesa del Pronto Soccorso pediatrico

Sport3 settimane fa

Per l’FC Südtirol è un congedo senza punti con il Palermo

Archivi

Categorie

più letti