Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Assoimprenditori Alto Adige: Export altoatesino in calo del 21%. Sostenere le imprese orientate ai nuovi mercati

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Nel secondo trimestre del 2020 l’export altoatesino è diminuito del 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un vero crollo, dopo i numeri in costante crescita degli anni passati.

“Il lockdown prima e le numerose limitazioni agli spostamenti internazionali poi hanno causato enormi difficoltà alle nostre imprese maggiormente orientate ai mercati esteri: servono misure urgenti per rilanciare l’export, anche perché sono proprio queste imprese quelle che garantiscono i maggiori investimenti in innovazione e i posti di lavoro più sicuri e meglio retribuiti”, afferma il Presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea.

Rispetto ad altre regioni italiane, in Alto Adige il calo delle esportazioni è stato minore: “Questo dimostra quanto siano state reattive le nostre imprese. La loro risposta all’emergenza Coronavirus è stata straordinaria e va riconosciuta anche dalla politica. Come abbiamo proposto nel documento comune con le organizzazioni sindacali, è necessario un piano straordinario per sostenere il “made in Alto Adige” all’estero.

Tra le misure concrete abbiamo indicato una campagna specifica di IDM Alto Adige a favore dei settori più esposti alla concorrenza internazionale come automotive, alimentari, impiantistica o tecnologie alpine e una dotazione straordinaria per un “fondo export” per iniziative di internazionalizzazione, come ad esempio la partecipazione a fiere online”, spiega Giudiceandrea.

Il Presidente di Assoimprenditori chiede inoltre regole meno impattanti per gli spostamenti di lavoro. “La normativa vigente pone una serie di problematiche legate alla gestione delle trasferte all’estero per una durata superiore alle 120 ore e al rientro del personale dalle ferie all’estero, trascorse nella maggior parte dei casi nei propri Paesi di origine.

Siamo disponibili a confrontarci con politica e autorità sanitarie per individuare insieme delle soluzioni così come avvenuto per altri settori economici con forti legami con l’estero come il turismo o l’agricoltura”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino4 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige3 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Economia e Finanza4 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Bolzano4 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Politica4 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Sport4 settimane fa

Sesto Pusteria in festa per il trionfo di Jannik Sinner nel suo primo Slam

meteo3 settimane fa

In arrivo un lungo weekend di pioggia, ecco dove arriverà la neve

Archivi

Categorie

più letti