Connect with us

Mamma&Donna

Coronavirus, attenzione ai detergenti a portata di bambino. Pericolo intossicazione

Pubblicato

-

I bambini hanno un’innata curiosità che li porta a toccare con mano tutto ciò che hanno intorno. Le statistiche riguardanti gli incidenti domestici mostrano numeri impressionanti: ogni anno all’ospedale  arrivano tantissime richieste di aiuto per intossicazione accidentale di prodotti per l’igiene domestica.

Un’attenzione che va seguita sempre quando si hanno bambini piccoli ma ancora di più adesso, durante questo periodo di emergenza da Coronavirus, dove alcol e disinfettanti sono da utilizzare in modo continuativo per una buona disinfezione dell’ambiente e degli oggetti.

I prodotti per la pulizia della casa contengono sostanze tossiche che se inalate o ingerite, possono causare danni molto seri all’organismo. Quando il piccolo inizia a gattonare le sue manine arrivano a toccare tutto ciò che è alla sua portata e l’istinto potrebbe spingerlo ad assaggiare i liquidi contenuti nelle bottiglie colorate ed invitanti.

Pubblicità
Pubblicità

ATTENZIONE!!
La soda caustica usata per sgorgare un lavandino intasato o l’acido muriatico di un anticalcare possono causare seri danni alle mucose della bocca e del sistema gastroenterico! Pericoloso anche il solo contatto della pelle e delle mucose con il prodotto. Un dito nella candeggina e una strofinata agli occhi potrebbero causare danni permanenti alla vista!

Per garantire la sicurezza dei nostri bimbi in casa è fondamentale seguire alcuni semplici accorgimenti come:

– tenere le confezioni di detersivi o altri prodotti di igiene nel piano più alto dell’armadietto del bagno oppure utilizzare dei fermi per bloccare l’apertura delle ante e dei cassetti;

– non lasciare mai i flaconi senza il tappo! Anzi, dovremmo assicurarci che siano sempre ben chiusi;

– eliminare scale o sgabelli sui quali il piccolo potrebbe salire e raggiungere i ripiani più alti;

– parlare con i figli più grandi spiegando loro la pericolosità del lasciare una bottiglietta di shampoo a portata di mano del fratellino spiegando anche le conseguenze dell’assunzione accidentale di certe sostanze

Se succede, cosa fare?

Se il nostro piccolo ha ingerito una sostanza tossica la cosa fondamentale suggerita dagli esperti è evitare di andare in panico e agire con lucidità. Più facile a dirsi che a farsi, vero?

Fondamentale è non provocare il vomito o far bere del latte perché queste azioni invece di migliorare potrebbero aggravare la situazione.

Prima cosa da fare è contattare il Centro Anti Veleni chiamando il 118, se non si conosce il numero (a Bolzano, per esempio, non si trova un numero a cui rivolgersi per questa emergenza).

Prima di telefonare controllare e annotare il nome del prodotto che ha causato l’intossicazione (meglio se portate con voi la confezione), cercare di capire la quantità assunta e scoprire come è stata assunta: ingestione, inalazione, contatto.

Il contenuto sopra scritto è a carattere informativo. Non sostituisce in nessun modo il parere del medico.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]
  • L’affascinante piacere del tè porta il nome di Peter’s TeaHouse
    Peter’s TeaHouse, il primo negozio specializzato nella vendita di tè, nasce nel 1994 a Bolzano. “Immersi nell’atmosfera della tradizione, si riesce a respirare il fascino della cultura orientale, che si fonde con la contemporaneità. Perché il tè è soprattutto questo: cultura e ospitalità.” Peter’s TeaHouse, parte del noto franchising e del colosso Pompadour (a sua […]

Categorie

di tendenza