Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Frodi finanziarie: 9 indagati dalla Guardia di Finanza per truffa milionaria

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità


Sono in totale nove gli indagati dalla Guardia di Finanza per una truffa milionaria ai danni di centinaia di investitori europei tedeschi e italiani (tra i quali molti altoatesini) grazie a un intervento congiunto organizzato da Spagna e Germania lo scorso gennaio, che ha visto coinvolte la Guardia di Finanza di Brunico, la Polizia tedesca e la Guardia Civil spagnola.

L’operazione “Golden Investment” ha preso avvio quando alla Guardia di Finanza di Brunico è stato recapitato un esposto da parte di un cittadino svizzero, il quale segnalava l’attività fraudolenta svolta da una persona residente a Brunico, direttore di una società finanziaria elvetica, in collaborazione con altri “noti truffatori internazionali” e forniva anche i anche i nomi degli investitori danneggiati.

L’audizione dei primi testimoni ha consentito alle Fiamme Gialle altoatesine di fare una prima ricostruzione del modus operandi utilizzato dagli autori dei reati.

Per raggirare i potenziali clienti i truffatori ostentavano credenziali e titoli inesistenti, quali ad esempio il possesso di un regolare tesserino che conferiva la qualifica di agente autorizzato della F.E.D. – (Federal Reserve ovvero la Banca Centrale americana), l’accesso unico e IEST preferenziale a determinate piattaforme di investimento e contatti altolocati con multinazionali e personalità importanti.

Gli investitori venivano così impressionati e convinti ad affidare ad essi il loro denaro. Questo veniva poi fatto trasferire all’estero, in particolare sui conti di una società spagnola che in seguito a una querela collettiva presentata da numerosi investitori germanici è stata poi posta sotto la lente di ingrandimento della Procura di Valencia.

Sono, inoltre, state interessate, a mezzo di rogatorie internazionali, le Autorità Giudiziarie estere di Spagna, Austria, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Lichtenstein, Slovacchia e Ungheria.

Da parte di queste Autorità sono pervenute notizie importanti, che hanno confermato le ipotesi di reato formulate dai finanzieri e rilevato l’esistenza di indagini analoghe a quella condotta dalla Procura di Bolzano, effettuate all’estero sugli stessi truffatori.

In particolare, gli elementi comuni ai procedimenti instaurati presso le Procure di Bolzano e di Colonia hanno portato ad una stretta collaborazione, sfociata poi nella creazione di una SIC (acronimo di Squadra Investigativa Comune), alla quale hanno partecipato la Guardia di Finanza di Brunico e la Polizia di Colonia.

Le informazioni complessivamente acquisite hanno consentito di ricostruire, nell’ambito dell’indagine, più filoni, ognuno dei quali riferibile ad uno specifico canale di raccolta di denaro destinato ad alimentare una piattaforma informatica di investimento.

Le indagini e le perquisizioni hanno infine portato anche all’arresto di quattro persone e al sequestro di una tenuta di pregio in Spagna, due auto di lusso (una Mercedes e una Porsche), quote societarie, denaro contante, 12 cavalli di razza e gioielli e preziosi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino4 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige3 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Bolzano4 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Economia e Finanza4 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica4 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Politica3 settimane fa

Philipp Achammer lascia la guida della Svp dopo dieci anni

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

meteo3 settimane fa

In arrivo un lungo weekend di pioggia, ecco dove arriverà la neve

Merano3 settimane fa

La tragedia al San Rossore: il fantino Dominik Pastuszka perde la vita dopo una caduta

Alto Adige1 settimana fa

Albert Stocker, 73 anni, è morto: sospetto attacco di un cane o di un lupo

Archivi

Categorie

più letti