Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Furti e scorribande in tutta Italia: sei georgiani arrestati tra Bolzano, Bologna e Livorno

Pubblicato

-

Una banda di sei ladri georgiani è stata sgominata da un’indgine congiunta dei carabinieri lombardi e altoatesini. Gli arresti sono stati eseguiti in simultanea nelle province di Bolzano e Livorno nelle prime ore di ieri (18 dicembre) da parte dei militari della Compagnia di Tirano, con l’ausilio di Carabinieri dei Comandi Compagnie del posto.

La loro identificazione, essendo tutti senza fissa dimora tranne uno, è stata resa particolarmente problematica dal loro nomadismo (gli uomini si spostavano in base alle aree nelle quali avevano intenzione di commettere furti), dall’utilizzo di utenze con intestatari fittizi, dalla loro lingua e dal regolare utilizzo di documenti falsi. Si tratta di tre 28enni, un 31enne, un 43enne e un giovane di appena 23 anni.

Ad inizio attività i ladri dimoravano nella provincia di Bolzano e dopo aver commesso un furto a Livigno lo scorso 10 ottobre ed un secondo in un negozio di elettronica della zona commerciale di Sondrio, si sono spostati nel comune di Livorno da dove hanno iniziato a mettere a segno una serie di furti nel Centro Italia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel corso dell’indagine, oltre ai furti commessi nella provincia di Sondrio sono stati identificati quali autori materiali di ulteriori 5 furti in altrettanti esercizi commerciali nei comuni di Paese (TV), Bussolengo, Thiene, Rosà, e Affi (ma sono in corso ulteriori accertamenti su altri episodi).

L’indagine è risultata molto complessa anche a causa delle precauzioni e della scaltrezza degli stranieri. Anche quando ordinavano cibo a domicilio, fornivano indirizzi e nominativi diversi: si facevano quindi trovare in strada, aspettavano che l’addetto alle consegne si allontanasse per poi tornare verso casa, distante anche un paio di km dal luogo indicato.

La banda prima dei furti, era solita procurarsi droghe pesanti e sul posto adottavano una tecnica sofisticata: servendosi di auricolari bluetooth, effettuavano una chiamata alla quale partecipavano in 3 o 4 in base alla difficoltà, successivamente uno si occupava di distrarre il personale del negozio/gioielleria e gli altri di commettere materialmente il furto, per i restanti il ruolo era di palo/autista.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il malvivente che distraeva gli addetti alle vendite, fingendo di parlare con la moglie, dava indicazioni ai complici su come e quando muoversi, sicuro di non essere compreso perché si esprimeva in georgiano. Durante le operazioni di perquisizione sono stati rinvenuti orologi, computer ed occhiali. 

Per quanto riguarda i proventi dei furti, avevano sviluppato una tecnica per “ripulire” i cellulari, ma la tecnica non sempre funzionava pertanto gli smartphone “ripuliti” venivano  ricettati in Italia, i rimanenti venivano avviati al mercato estero. Per gli orologi d’oro, se non ricevevano offerte per loro ritenute adeguate, fondevano il metallo vendendolo grezzo.

NEWSLETTER

Alto Adige11 ore fa

PNRR: linee guida per la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria

Alto Adige11 ore fa

La rete del trasporto pubblico diventa più fitta: i nuovi orari in vigore da domenica 11 dicembre

Ambiente Natura11 ore fa

Il centro di riciclaggio di Termeno verrà spostato in una nuova sede fuori dal centro abitato

Alto Adige11 ore fa

Autobus transfrontaliero da Malles a Val Monastero: la Giunta provinciale ha prorogato per un altro anno l’accordo per il servizio

Alto Adige12 ore fa

Ponte dell’Immacolata, traffico e neve: appello dell’assessore Schuler

Politica12 ore fa

Fugatti: grazie all’unità tra Trento e Bolzano otteniamo risultati importanti per il nostro territorio

Musica12 ore fa

Concerto di Natale: «Merano Pop Symphony Orchestra & Red Canzian»

Sport12 ore fa

FC Südtirol: infrasettimanale in casa del Genoa

Val Pusteria13 ore fa

Ancora una volta viene penalizzata la classe media

Vita & Famiglia13 ore fa

LGBT. Pro Vita Famiglia: UE vuole imporre l’utero in affitto

Scienza e Cultura13 ore fa

L’importanza dei microrganismi per la biodiversità

Alto Adige15 ore fa

A22: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Italia ed estero18 ore fa

Terribili minacce di morte contro la Premier Meloni: “Se togli il reddito di cittadinanza ammazzo te e tua figlia”

Italia ed estero18 ore fa

Droni ucraini colpiscono basi aeree russe, Cremlino: “Reagiremo agli attacchi”

Arte e Cultura19 ore fa

Storia e tradizione del mito di San Nicolò

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano1 settimana fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano4 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Alto Adige1 settimana fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Bolzano7 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Bolzano3 giorni fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Archivi

Categorie

di tendenza