Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Sequestrato un pianoforte da oltre 50 mila euro: lo strumento era pronto per essere spedito all’estero

Pubblicato

-

Un pianoforte realizzato con tasti in avorio, anche detto “oro bianco”, del valore di oltre 50.000,00 Euro,  pronto per essere spedito all’estero, è stato sequestrato dal Nucleo Carabinieri CITES di Pavia. Le Forze dell’ordine sono intervenute in una ditta milanese specializzata in spedizioni internazionali di opere d’arte.

Ora, le persone coinvolte nella vendita illecita dello strumento musicale rischiano da sei mesi a due anni di carcere, oltre a una multa tra i 15 mila e i 150 mila euro. L’operazione è avvenuta grazie ad una collaborazione tra il Nucleo Carabinieri CITES di Pavia, di Bergamo e quelli di Bolzano, a seguito di alcuni accertamenti sulla vendita di un pianoforte proveniente dall’estero.

Successivamente, gli approfondimenti sul caso hanno portato alla scoperta di tasti in avorio della specie Loxodonta africana (Elefante africano) presenti sullo strumento, oggetto di passaggi commerciali senza la necessaria documentazione Cites.

Di fatto, proprio la specie Loxodonta africana (Elefante africano) è, inserita in Appendice I della Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie di Flora e Fauna minacciate di estinzione, così come nell’Allegato A del Regolamento (Ce) 338/1997 e Regolamento di base, che vietano la commercializzazione di “specimen” (parte di animale o un prodotto derivato appartenente a tale specie) in quanto lo sfruttamento economico rappresenta una grave minaccia per la sopravvivenza della specie.

Dalle verifiche del Nucleo carabinieri Cites di Pavia è emerso che il prezioso pianoforte, realizzato nel 1983 in Germania, era stato venduto nel mese di ottobre 2022 da un privato residente in Bolzano a un musicista residente in Italia, attraverso l’intermediazione di un rivenditore lombardo, in assenza del certificato Cites per scopi commerciali con l’autorizzazione alla vendita.

Il pianoforte sottoposto a sequestro penale, già convalidato dall’Autorità Giudiziaria, è oggetto di confisca. Il fascicolo penale è stato trasmesso per competenza territoriale alla Procura della Repubblica di Brescia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza