Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

BIDONZOLO

Alfabeto ecologico di Bidonzolo: B di batteri

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

L’alfabeto ecologico di oggi è dedicato alla lettera B di batteri.

È anche vero che pensare ai batteri, molto spesso fa venire in mente cose brutte o malattie di qualche tipo, ma i batteri non significano solo cose negative o sporche.

In diverse parti del mondo si stanno studiando batteri e microorganismi in grado di dare una mano all’ambiente.

Come?
Attaccando letteralmente l’inquinamento.

Esistono dei batteri, con nomi difficilissimi da pronunciare, che riescono a eliminare componenti davvero pericolose per l’ambiente come, ad esempio, scarti del petrolio o erbicidi, solo utilizzando come fonte di energia altri composti organici.

Esistono anche batteri che sconfiggono veri e propri disastri ecologici in modo semplice e naturale: pensate a tutto il petrolio greggio disperso in mare. Grazie ai batteri potremmo finalmente tornare ad avere acqua e spiagge pulite!

Oppure pensate a tutti quegli organismi che spesso non riusciamo a vedere a occhio nudo, come gli insetti o i funghi, e che invece infestano la salute delle foreste o degli animali o sciupano il lavoro degli agricoltori.
Esistono batteri in grado di combatterli.

Con questo non voglio mica dire che all’improvviso tutti i batteri diventano buoni.

Intendo solo che ci sono molti batteri terribili, responsabili di malattie pericolosissime e altri, sempre più numerosi, pronti a essere arruolati per costruire un futuro più ecosostenibile.

Avete mai sentito parlare dei batteri “spazzini?

Sembra che siano in grado di scomporre la plastica, liberarla dalle tossine e restituirla quasi come nuova.

Potrebbe essere davvero un modo per smaltire e riciclare la plastica, prima di smaltirla.

Ci sono anche dei veri e propri batteri “mangia-smog”, rilevati nei ghiacciai nei pressi del Passo dello Stelvio.

Sopra i 3.000 metri di altezza, nelle vette più alte dei ghiacciai, dove l’acqua è impensabile anche solo da sfiorare con un dito per quanto è fredda, vivono migliaia di specie batteriche.

Tra queste specie piccolissime e tutte diverse tra loro, ce ne è una in grado di risanare gli ambienti del ghiacciaio più inquinate.

Insomma, dal mare alla montagna l’inquinamento, purtroppo, è diventato un problema più grande di noi.

E se non riusciamo ad aiutarci da soli, ancora una volta è lei, la natura, a pensarci, servendosi di piccolissime, straordinarie forme di vita.

Alla prossima, Bidonzolo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Alto Adige2 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino3 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Politica4 settimane fa

Waltraud Deeg della Svp declina l’incarico nella giunta altoatesina

Merano2 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica3 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Bolzano3 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Merano4 settimane fa

Inizia il processo al custode accusato del femminicidio avvenuto a Merano

Economia e Finanza3 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Salute4 settimane fa

Mal di gola: cause e trucchi per prevenire il problema

Politica4 settimane fa

Rosmarie Pamer della Svp nominata vice presidente di lingua tedesca della Provincia di Bolzano

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Laives3 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Trentino3 settimane fa

ISPRA: via libera all’uccisione dell’orso confidente, ecco il motivo

Archivi

Categorie

più letti