Connect with us

Hi Tech e Ricerca

MT: App per genitori sui cellulari degli adolescenti: sono necessarie?

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Perché Monitorare i social media di tuo figlio? L’Osservatorio sulle tendenze e comportamenti degli adolescenti stima che i giovani passano tra le sette e le tredici ore. Ma esistono molti motivi che rendono necessario installare una app per genitori sui cellulari dei figli.

Specialmente se adolescenti o spesso lontano dal controllo genitoriale. Ecco alcuni dei motivi più preoccupanti.

I pericoli che attendono i giovani sui social e nella rete – Diversi problemi attendono coloro che navigano a oltranza nella rete. E non ci stiamo riferendo solo ai ragazzi che stanno svegli troppo tardi la notte, facendo poi fatica ad addormentarsi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Non c’è da stupirsi perché sei interessato al programma di WhatsApp o Telegram hacker per tenere traccia di ciò che qualcuno sta facendo sul proprio telefono. Internet non è sempre un luogo adatto ai giovanissimi, infatti: Alcuni siti mostrano scene molto grafiche, non solo di sesso esplicito ma anche di materiale rivoltante e splatter; Cyberbullismo e istigazione al suicidio possono prendere la forma di sfide, come la recente Blue Whale Challenge; L’anonimato favorisce comportamenti subdoli difficili da prevedere senza una specifica app per neo genitori; Nei social media, esistono persone che adescano persone insicure, le adulano e invitano a fare scatti inappropriati per poi ricattarle, o hackerano le pagine dei social network e rubano dati personali, come hanno fatto gli telegram hacker; Truffe e raggiri possono portare i più suggestionabili a spendere soldi, scaricando il credito del cellulare o acquistando con carta; Utilizzare troppo il cellulare può estraniarli dalla società in cui vivono, rovinando i loro rapporti.

Come usare app per bambini e genitori al fine di tenere sotto controllo i loro cellulari – Per spiegare come si può controllare i cellulari dei figli, bisogna parlare di applicazioni particolari. Ogni app ha le sue funzionalità e limitazioni. Quindi, la nostra scelta influenza il risultato finale.

La maggior parte dei genitori troverà molto utile mSpy. Questa app offre un ventaglio completo di opzioni per monitorare il cellulare dei figli in qualsiasi momento. Ma andiamo per gradi.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Una volta installata l’app per genitori sul cellulare da controllare, il genitore avrà accesso ad un portale online dedicato tramite il quale verificare varie cose. In primo luogo, si potrà tracciare gli spostamenti fisici, grazie alla funzione GPS del cellulare.

Si vedranno gli indirizzi e le strade visitate, il tempo di permanenza e altri itinerari. Inoltre, avremo accesso ai numeri di telefono chiamati. Vedremo i messaggi di testo scambiati via SMS o app come WhatsApp.

Si rileverà la sua attività online sui social senza aver bisogno di seguire i loro profili. Spesso, i ragazzi non vogliono mettere i genitori nelle proprie amicizie. Ma grazie a mSpy, si controllerà tutto di nascosto, da remoto.

mSpy permette anche di bloccare l’accesso ad app e siti dannosi. Tuo figlio non si accorgerà di nulla o penserà sia un problema dei siti irraggiungibili.

Incompatibilità tra app di monitoraggio e dispositivi elettronici – Un passaggio essenziale e necessario, prima di acquistare un servizio di monitoraggio, è verificare la compatibilità di utilizzo. In breve, non tutte le app funzionano su tutti i cellulari. Inoltre, molte famiglie hanno tablet e cellulari di marche diverse.

Non necessariamente una app controllo genitori per tablet funzionerà sui cellulari e viceversa. Per questo motivo prima abbiamo menzionato mSpy.

L’app indicata ha una vasta compatibilità in termini di dispositivi. Sul piano tecnico, è installabile su sistemi operativi Android ed Apple/iOS senza problemi. E funziona sia su dispositivi bloccati che modificati tramite jailbreak o rooting.

Se anche si avessero problemi durante l’installazione, mSpy offre un servizio di assistenza clienti telefonico. E questo è un altro punto a favore dato che non sempre si ha ulteriore supporto oltre alle istruzioni di installazione.

Installare app per genitori significa cambiare le impostazioni del cellulare. Quindi, l’assistenza aiuta qualora il servizio non funzionasse come previsto.

Riassumendo – I motivi per monitorare l’uso che fanno i figli dei social sono numerosi. Generalmente, sono legati alla sicurezza e benessere dei figli. Ma questo ci porta a considerare come fare per tenerli sotto controllo. La soluzione più semplice è usare app di controllo genitori per tablet e cellulari come mSpy.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero17 ore fa

Italia divisa in 2 per tragico incidente sull’A1 tra Valdarno e Incisa: due anziani perdono la vita

Eventi17 ore fa

Giornata internazionale dei forti, al Forte di Fortezza

Sport17 ore fa

Freccette: alla Fiera Bolzano si sono laureati i campioni d’Italia a squadre

Oltradige e Bassa Atesina18 ore fa

Minaccia autista S.A.S.A., deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri.

Alto Adige18 ore fa

Nuove regole per gli autovelox anche in Alto Adige: arriva la stretta del governo

Alto Adige18 ore fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Bolzano19 ore fa

Scippata una signora anziana. Passante blocca il ladro e chiama la polizia

Bressanone19 ore fa

A Bressanone è stato arrestato un latitante, ubriaco, per aver aggredito la capotreno

Bolzano19 ore fa

Tre clandestini hanno portato scompiglio sugli autobus della S.A.S.A. Saranno espulsi dall’Italia

Bressanone1 giorno fa

Rinvenute parecchie armi nel Bar “Cafè da Nick” a Bressanone. Il questore lo fa chiudere

Alto Adige2 giorni fa

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Alto Adige2 giorni fa

Code sulla MeBo e a Bolzano. Traffico impegnativo nella mattinata

Alto Adige2 giorni fa

Susanne Schenk è la nuova Diversity Manager di Volksbank

Alto Adige2 giorni fa

Alta onorificenza conferita al Presidente Gerhard Brandstätter

Alto Adige2 giorni fa

Sparkasse si conferma “Leader della sostenibilità”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport3 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi3 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi3 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano3 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Trentino3 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Consigliati4 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Alto Adige6 giorni fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura1 settimana fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Alto Adige1 settimana fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Trentino3 settimane fa

Incidente mortale a passo Vezzena: motociclista 70enne perde la vita

Bolzano3 settimane fa

Straniero irregolare sorpreso a Bolzano, intervento dei Carabinieri in supporto agli uomini di “Strade Sicure”

Benessere e Salute4 settimane fa

AstraZeneca ritira il vaccino Vaxzevria dall’UE: può causare la sindrome da trombosi con trombocitopenia (TTS) oltre a non essere più richiesto

Archivi

Categorie

più letti