Connect with us

Alto Adige

Nomina dei primari: le conseguenze della sentenza

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

La sentenza della Corte costituzionale, che ha annullato la parte della Legge Provinciale n. 4/2017 che regolamenta l’assegnazione dei Primariati nel Servizio Sanitario Provinciale, ora comporta dei cambiamenti.

Quali esse siano è stato ieri spiegato ai 52 Primari/Primarie interessati/e in occasione di un incontro coi vertici aziendali e dell’Assessorato alla Salute.

La sentenza della Corte costituzionale nr. 139/2022 non lascia alcun margine di manovra ai responsabili dell’azienda sanitaria e deve essere applicata. In base alle indicazioni degli esperti della Ripartizione legale aziendale, e dopo aver acquisito un parere da parte dell’Avvocatura di Stato di Trento, sono emersi i seguenti scenari:

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Tutti i Primari nominati prima dell’11 maggio 2017 rimangono al loro posto, e la conferma del relativo incarico, disposta finora a titolo meramente provvisorio, diverrà definitiva (per un periodo ulteriore di 5-7 anni) non appena l’organo tecnico chiamato a valutare il loro operato (OIV = organismo indipendente di valutazione) avrà espresso eventuale giudizio positivo sul loro operato precedente.

Per tutti i Primariati assegnati dall’11 maggio 2017 al 13 settembre 2021 risp. sulla base del giudizio di una commissione la cui composizione è stata ritenuta illegittima con la sentenza della Corte costituzionale nr. 139/2022, dovrà essere ribandito regolare concorso.

In pratica nessuno dei Primari interessati da tale selezione vedrà immediatamente revocarsi l’incarico all’epoca conferito, ma alla scadenza di quest’ultimo non potrà essere approvata dalla Direzione alcuna sua proroga o riconferma, al contrario il posto da Primario dovrà venire necessariamente bandito di nuovo, sulla base dei criteri stabiliti nel frattempo dalla Provincia con decreto del Presidente nr. 29/2021.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

I Primari nominati negli anni 2017 (dall’11 maggio in poi) e nella prima parte del 2018, per i quali l’incarico quinquennale è già giunto a scadenza e che sono già stati provvisoriamente prorogati in attesa del parere dell’organo tecnico competente, alla nomina dell’OIV si vedranno assegnare la merareggenza del Primariato, per il tempo strettamente necessario a espletare un nuovo bando di concorso.

I Primari nominati secondo le modalità procedurali censurate dalla Corte costituzionale dalla seconda metà del 2018 al 13 settembre 2021, completeranno il loro incarico quinquennale, ma alla scadenza di quest’ultimo verranno nominati merireggenti“, per il tempo strettamente necessario all’espletamento del nuovo bando di concorso.

La Direzione aziendale è pienamente consapevole della situazione difficile venutasi a creare per i Primari / le Primarie interessati/e, e garantisce che farà tutto il possibile per espletare i predetti concorsi in modo veloce e trasparente. Nello stesso tempo verrà ovviamente garantita anche la cura dei pazienti e delle pazienti, senza alcuna limitazione.

All’incontro odierno hanno partecipato anche il Presidente della Provincia, nonché Assessore provinciale alla salute Arno Kompatscher e il Direttore del Dipartimento Salute Günther Burger. Attraverso l’adozione del decreto nr. 29 del 13.09.2021 i rilievi sollevati dalla Corte costituzionale sono stati nel frattempo sanati e la regolamentazione provinciale è stata adeguata alla normativa statale.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Arte e Cultura11 ore fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives12 ore fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano12 ore fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano13 ore fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport13 ore fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport1 giorno fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi1 giorno fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Alto Adige1 giorno fa

Il vertice della Federazione Ambientalisti dal vescovo Ivo Muser

Alto Adige2 giorni fa

CNA Day celebra i mestieri e l’innovazione in piazza Matteotti

Alto Adige3 giorni fa

Donna olandese muore sull’a22, tra Egna e Bolzano Sud: nell’incidente altri tre feriti

Bolzano3 giorni fa

Straniero irregolare sorpreso a Bolzano, intervento dei Carabinieri in supporto agli uomini di “Strade Sicure”

Bolzano3 giorni fa

Chiusura temporanea per il bar “Mon Amour” a Bolzano, problemi di sicurezza e ordine pubblico

Bolzano3 giorni fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Sport3 giorni fa

Per l’FC Südtirol è un congedo senza punti con il Palermo

Laives3 giorni fa

Fogli di via, decreti espulsione, ordini di allontanamento, avvisi orali: controlli straordinari a Laives

Oltradige e Bassa Atesina7 giorni fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi7 giorni fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Bolzano4 settimane fa

Documenti di soggiorno falsi, arriva il foglio di via per due marocchini

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

È tempo di sicurezza stradale per i “centauri” che transiteranno in Bassa Atesina e sui passi montani

Eventi6 giorni fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Benessere e Salute4 settimane fa

Consegnato l’ambulatorio mobile alla Lilt

Italia ed estero4 settimane fa

La donna mussulmana? “Nel pollaio” ma non se ne parla

Trentino7 giorni fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Archivi

Categorie

più letti