Connect with us

Economia e Finanza

Ristrutturazioni, bonus fiscali inutili senza cessione del credito

Pubblicato

-

CNA Trentino Alto Adige valuta molto negativamente l’emendamento all’articolo 10 del Decreto Crescita, in discussione alla Camera.

Se approvato – afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adigenon risolverebbe i problemi già sollevati sulla cessione dei crediti relativi alle detrazioni fiscali per i lavori di riqualificazione energetica e per l’adozione di misure antisismiche.

Non è stata intaccata, infatti, la complessità delle procedure adottate per il riconoscimento dei benefici fiscali a chi effettua tali interventi. E rimangono inalterati i rischi per le piccole imprese di restare schiacciate dai grandi fornitori, che si qualificherebbero come ultimi acquirenti dei crediti d’imposta e potrebbero fissare i prezzi per la loro ri-cessione e per l’esecuzione dei lavori”.

Pubblicità
Pubblicità

Senza contare – aggiunge il presidente regionale – che le misure virtuose istituite in regione, come l’anticipo del bonus fiscale della Provincia di Bolzano ai cittadini che ristrutturano, verrebbero minate nella loro efficacia, facendo diminuire di colpo le ristrutturazioni ed i risanamenti energetici di alloggi, edifici e condomini che, oltre alla riqualificazione del patrimonio immobiliare e ai benefici per l’ambiente, hanno portato tanto lavoro alle micro e piccole imprese dell’edilizia e dell’impiantistica”.

Per andare incontro a chi deve sostenere i costi di ristrutturazione, spesso molto onerosi – spiega Corrarati – abbiamo proposto di cedere il credito d’imposta sulla spesa effettuata. L’attuale sistema di cessione del credito connesso alle detrazioni fiscali prevede solo la possibilità per l’impresa che esegue i lavori di acquisire il credito cedendolo a propria volta a un soggetto più grande collegato all’intervento effettuato, a esempio un fornitore di materiali.

Noi proponiamo, invece, di introdurre la possibilità di cedere il credito d’imposta direttamente alle banche. In questo modo, si eviterebbe alle piccole imprese di non essere in grado di acquisire il credito per carenza di risorse finanziarie, o di capienza fiscale, tale da consentire la procedura di compensazione”.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’ultima proposta del Decreto Crescita si prospetta, invece, che l’impresa esecutrice dei lavori anticipi al cliente il credito d’imposta, connesso alla corrispondente detrazione fiscale, sotto forma di sconto in fattura con la possibilità di recuperarlo in compensazione in cinque anni.

Con tale modalità – conclude Corrarati – non si riconoscono in alcun modo le difficoltà finanziarie e fiscali in capo soprattutto alle piccole imprese, costrette ad anticipare ingenti somme di denaro senza un immediato ritorno economico per il lavoro eseguito, pregiudicando seriamente il futuro svolgimento della propria attività economica.

Da anni stiamo conducendo questa battaglia, che vogliamo continuare. In difesa delle piccole imprese, fiaccate da una crisi lunghissima nell’edilizia. E di tutti i cittadini che dovrebbero poter usufruire di tali incentivi per tutti i lavori edili effettuati. Si finirebbe, così, anche per contribuire all’auspicata ripresa dell’economia italiana, che annovera tra i suoi principali fattori trainanti proprio l’edilizia”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Bolzano2 settimane fa

Coronavirus: 1.361 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza