Connect with us

L’impertinente

Suedtirol zuerst. STF: “Via il Commissariato del governo”. Ed è tradimento Lega

Pubblicato

-

Torna in auge l’antica iniziativa della Volkspartei di trasferire alla Provincia di Bolzano le competenze del Commissariato del governo in Alto Adige.

Una storia vecchia, quella della volontà di assorbimento del “prefetto” da parte provinciale, data l’approvazione all’unanimità, già nel 2014, di una mozione che avrebbe allora impegnato la Giunta ad avviare delle trattative con il governo di Roma in tal senso.

La mozione, questa volta di Sued Tiroler Freiheit, è stata votata a larga maggioranza con il supporto, a sorpresa ma non troppo, della Lega di Salvini. Astenuti solo i consiglieri Diego Nicolini del MoVimento 5 Stelle e Sandro Repetto del Partito Democratico.

Pubblicità
Pubblicità

E qui la faccenda assumerebbe toni grotteschi, dato che il supporto di voto a favore della destituzione della figura del prefetto in Alto Adige sarebbe stato dato proprio dal Carroccio.

Stiamo parlando del partito del “prima gli italiani”, anche se in campagna elettorale per le provinciali lo slogan non a caso si era teutonicamente trasformato in quel “Sudtirolo ai sudtirolesi“, corredato addirittura da errore grammaticale. Ma come si suol dire, a contare è sempre l’intenzione.

Stiamo parlando di quella Lega che, solo nell’azione di voto contro i poteri del commissario del governo, tradisce il mandato di una figura istituzionale che fa capo proprio al suo leader Matteo Salvini, in qualità di ministro dell’Interno.

Assente dall’aula solo l’assessore Massimo Bessone, ma la sostanza non cambia. La Lega vota contro i poteri dello Stato e la difesa dell’italianità in Alto Adige, come nell’occasione dei tagli contributivi alla cultura italiana. E questo dovrebbe bastare.

L’appoggio all’iniziativa di STF per l’abolizione di una istituzione che è garante a tutti gli effetti della politica nei confronti dell’intera comunità altoatesina e in particolare della minoranza italiana a livello territoriale non lascia molti dubbi sul rinnovo di uno “scendilettismo” che l’elettorato altoatesino di madrelingua italiana pensava fosse proprio solo del PD degli anni migliori, nel corso delle passate legislature provinciali.

Scendilettismo. Non avremmo mai voluto dover usare nei confronti della Lega, proprio noi della Voce, un termine che richiama quell’asservimento politico che da sempre caratterizza gli italici partner di giunta alla Corte della Stella alpina.

Il “carico da 20”.

A breve il commissario Cusumano è atteso in Consiglio per un’audizione perché “non ci sono garanzie per la lingua tedesca negli ambiti della vita pubblica” ha inoltre tuonato il leader STF Sven Knoll.

Knoll si riferisce a Sanità, uffici pubblici e documentazione pubblica in genere. Nel contenuto della mozione approvata, vi è infatti anche la richiesta di sanzioni da parte del commissariato del governo nel caso di violazioni nel diritto all’uso della propria madrelingua e di eventuali altre violazioni dell’obbligo di utilizzo della lingua tedesca nei diversi ambiti.

La Repubblica autonoma dell’Alto Adige è servita.

Forze dell’ordine che spesso rifiutano di esprimersi nella lingua del Walther, limite tale per cui “è necessaria l’istituzione di una polizia provinciale“, dice il consigliere provinciale della Svp Franz Locher.

Un sistema di digitalizzazione autonoma, ovvero autonomia digitale attraverso una norma di attuazione –  aggiunge il Landeshaptmann Kompatscher – garantendo comunque gli scambi dati con Roma (e ci mancherebbe ndr)”.

Il diritto ad esprimersi nella propria lingua, però, vale anche per l’italiano” affermano.

Ma eliminiamo le garanzie politiche per cui tutto questo possa concretizzarsi, come ad esempio la superflua figura del commissario del governo. A cosa servirà mai? Qui bastiamo noi. Quelli della Repubblica autonoma dell’Alto Adige“, sembra essere la traduzione.

Brutto affare per la Lega di Salvini, questo matrimonio politico conveniente solo a uno dei due coniugi istituzionali.

Brutto affare davvero se il prezzo del tanto agognato posto in giunta si traduce nella cessione della dignità politica e dei principi sui quali si fonda l’animus del partito, o sul tradimento della fiducia di un intero elettorato il quale, auspichiamo, conservi lunga memoria di quanto sta accadendo in questi mesi.

Brutto affare. Salvini intervenga.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]
  • Riscoprire il turismo lento in Italia, con le mini crociere fluviali
    Una parte della penisola Italiana è composta da un piccolo mosaico di isole e canali che insieme rappresentano la perfetta geometria di un mondo pieno di fascino. Riscoprire una dimensione lenta del turismo, attraverso gli imperdibili itinerari fluviali italiani è uno dei modi migliori per visitare questo mondo. Le crociere fluviali in houseboat sono in […]

Categorie

di tendenza