Connect with us

Alto Adige

Trasformazione digitale: PNRR al via in Alto Adige

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Da metà gennaio un gruppo di otto esperti digitali con competenze multidisciplinari collabora con dirigenti e dipendenti della Ripartizione informatica della Provincia.

In meno di un mese, con il supporto della Direzione generale e della Ripartizione personale, siamo riusciti a portare a termine il processo di selezione, affidamento d’incarico e avvio delle attività con un gruppo di otto professionisti ed esperti qualificati, per sostenere il nostro territorio nelle sfide legate alla digitalizzazione, alla sicurezza nella Pubblica amministrazione, all’innovazione, alla competitività del sistema produttivo, al turismo e alla cultura”, sottolinea il direttore della Ripartizione Informatica, Josef Hofer. “La digitalizzazione è infatti continua Hoferuna necessità trasversale, in cui l’imprescindibile continuo aggiornamento tecnologico dei processi produttivi e dell’infrastruttura digitale va accompagnato da una precisa strategia centrata sull’innovazione strutturale della Pubblica amministrazione e da un forte sostegno al parallelo cambiamento culturale nella popolazione”.

PNRR: un’importante opportunità per l’Alto Adige

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Secondo la Ripartizione informatica della Provincia il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) 2021-2026 rappresenta per l’Alto Adige un’imperdibile opportunità per realizzare un insieme di interventi volti a migliorare l’efficienza della Pubblica amministrazione ed a semplificare l’interazione con i cittadini. Valorizzare le specificità del territorio, renderlo sempre più vivibile, sostenere la crescita dell’economia locale, migliorare l’attrattività turistica sono altrettante direttrici essenziali che caratterizzano l’intero progetto fin dal suo concepimento. Con questo spirito nascono iniziative come la razionalizzazione dei dati in possesso della PA e la loro condivisione tra enti diversi secondo il principio del cosiddetto “once only” (non chiedere mai nuovamente un dato che già possiedi).

Secondo la Ripartizione informatica i dati sono la materia prima su cui potrà svilupparsi una molteplicità di servizi digitali che valorizzano le potenzialità dei sistemi informatici con l’immediatezza dell’accesso dal proprio smartphone. Reti di sensori per la rilevazione e l’ottimizzazione del traffico, elaborazioni mediante tecniche di intelligenza artificiale del flusso di dati raccolti, ed il miglioramento della gestione degli edifici e della loro efficienza energetica sono solo alcune delle possibilità concretizzabili quando sono disponibili una solida base infrastrutturale digitale e una chiara visione organizzativa al servizio della popolazione e dei numerosi turisti. Tutto ciò conservando l’approccio di equilibrio tra l’uomo e l’ambiente naturale che da sempre è tra le caratteristiche distintive dell’Alto Adige.

Avviata la trasformazione digitale

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

All’aumento dell’offerta di servizi digitali e della quantità e varietà dei dati trattati non può non accompagnarsi altrettanta attenzione verso le infrastrutture informatiche, reti e data center che costituiscono la base fisica di algoritmi e dati. Significa pensare non solo alla potenza di calcolo, ma anche alla sicurezza dei dati, alla razionalizzazione delle risorse, alla flessibilità di utilizzo, all’efficienza energetica, esigenze che ispirano l’insieme di interventi volti a realizzare il nuovo Data Center Alto Adige. I vantaggi del “cloud” verranno resi disponibili alle amministrazioni della provincia, pur nel mantenimento di un forte controllo locale sulla sicurezza e sul corretto trattamento dei dati di cittadini e imprese.

Innovazione dei servizi informatici

Sarebbe impensabile concludere una sia pur rapida carrellata su questi temi senza ricordare almeno i principali elementi di contesto locale che giustificano la piena fiducia nella capacità di vincere le sfide e raggiungere i traguardi delineati, senza perdersi d’animo dinanzi alla portata dell’impegno richiesto. Le peculiarità naturali e culturali del territorio provinciale sono tradizionalmente valorizzate in modo efficace dalla visione strategica e lungimirante di amministratori e politici. “È con il loro sostegno”, evidenzia il direttore generale della Provincia, Alexander Steiner, “che con le sole risorse ordinarie siamo riusciti già da tempo ad avviare importanti azioni di innovazione dei principali servizi informatici, in una sorta di trasformazione digitale ante litteram. Azioni portate avanti dai dipendenti delle amministrazioni coinvolte, e sulle quali possono ora trovare un solido punto di innesto le nuove iniziative”.

Elevato standard dei servizi

La proficua collaborazione tra tutti gli enti pubblici dell’Alto Adige – tra cui spiccano Provincia autonoma, Sanità, Consorzio dei Comuni, Regione – è un altro dei fattori chiave che hanno consentito di raggiungere nel tempo l’elevato standard qualitativo dei servizi attuali. Di fondamentale importanza, per la riuscita dell’intera iniziativa, la qualità del supporto tecnologico in continuità con il presente, garantito come in passato dalla società informatica in house SIAG con la collaborazione di partner tecnologici esterni accuratamente selezionati. “Una sinergia di risorse che si dimostra più che mai solida a fronte delle opportunità offerte nel particolare momento che stiamo attraversando”, sintetizza il presidente della Provincia, Arno Kompatscher.

Al primo incontro onine hanno preso parte il direttore di Ripartizione Josef Hofer e Rossella Trevisan, Daniela Secchi, Zeno Moriggl, Marta Melani, Georg Runggatscher, Rocco Pirri, Eva Thaler, Klaus Pescolderungg della Ripartizione  informatica e  gli esperti digitali Cristina Bertoli, Costantina Caruso, Mario Luigi Caputi, Luisa De Cicco, Mauro Filippi, Federica Passamani, Gianluigi Reni e Mario Tragni

NEWSLETTER

Bolzano8 ore fa

La Polizia Stradale in piazza a Bolzano per “Bicimparo”

Scienza e Cultura15 ore fa

Idrogeno, ecco la centralina hi-tech «made in Bolzano» per la nautica. Nel 2025 la prima imbarcazione in darsena

Alto Adige15 ore fa

Gruppo di acquisto energia: i prezzi concorrenziali dell’energia elettrica sono un elemento centrale per la competitività

Alto Adige17 ore fa

A Corvara è stato inaugurato il garage interrato costruito in cooperativa

Turismo17 ore fa

Guardia medica per turisti in Val Gardena e Castelrotto-Fiè

Bolzano17 ore fa

Bolzano Leakage Management Project: un passo avanti decisivo per la gestione idrica sostenibile in città

Val Venosta19 ore fa

Tragedia in Val Venosta: un contadino perde la vita schiacciato da un rimorchio

Bolzano19 ore fa

Rapina in negozio e aggressione: espulso straniero irregolare

Arte e Cultura2 giorni fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives2 giorni fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano2 giorni fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano2 giorni fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport2 giorni fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport2 giorni fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi2 giorni fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Oltradige e Bassa Atesina1 settimana fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi1 settimana fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi1 settimana fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Trentino1 settimana fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Bressanone4 settimane fa

Eventi criminali alle tabaccherie, rimangono indispensabili prevenzione e collaborazione. I Carabinieri all’assemblea annuale della FIT

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Bolzano4 settimane fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Archivi

Categorie

più letti