Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Pubblicato

-

Nel corso dell’odierna seduta (15 novembre), la Giunta provinciale si è occupata anche dello stato attuale della pianificazione delle zone a rischio in Alto Adige. Entro due anni dall’entrata in vigore della legge provinciale “Spazio e paesaggio“, ovvero entro luglio di quest’anno, tutti i Comuni altoatesini avrebbero dovuto dotarsi di un piano delle zone di pericolo valido.

Allo stato attuale non è ancora così, ma siamo comunque sulla buona strada“, sottolinea l’assessora competente Maria Hochgruber Kuenzer. “Due terzi dei Comuni altoatesini sono già dotati un piano valido, mentre i restanti hanno avviato la procedura, ancora in fase di elaborazione, revisione o approvazione“, ha spiegato Hochgruber Kuenzer.  Oggi, intanto, l’Esecutivo ha approvato il Piano elaborato dal Comune di San Genesio.

Il Piano è la base essenziale per lo sviluppo degli insediamenti

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Come sottolinea Virna Bussadori, direttrice della Ripartizione provinciale natura, paesaggio e sviluppo del territorio, “la pianificazione delle zone di pericolo è una base essenziale per lo sviluppo degli insediamenti. Questo strumento fornisce alla sicurezza della popolazione e alle amministrazioni comunali un orientamento concreto riguardo la programmazione. Tanto più preciso risulta essere il piano di elaborazione delle zone a rischio, quanto più mirato e sicuro potrà essere il loro sviluppo“, ha evidenziato Bussadori.

Piano delle zone di pericolo in vigore in 79 comuni

L’elaborazione dei piani delle zone di pericolo si articola in diverse fasi, che si concludono con l’approvazione del piano da parte dell’amministrazione provinciale“, spiega Carlotta Polo, direttrice dell’Ufficio provinciale per la pianificazione comunale. Attualmente (a novembre 2022), 79 Comuni altoatesini su un totale di 116 dispongono di un piano delle zone di pericolo (GZP) valido.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Statisticamente parlando, si tratta del 68% dei Comuni, ma ad essere interessato è l’81% della popolazione altoatesina. I piani delle zone a rischio di 5 Comuni sono in fase di approvazione. In 28 di essi, tuttavia, è in corso la revisione tecnica dei piani da parte delle autorità. Sono ancora in corso i piani delle zone a rischio di quattro Comuni”, ha spiegato Polo.

La base giuridica

Nella legge provinciale “Spazio e paesaggio” (n. 9/2018) ora in vigore, gli articoli 55 e 56 disciplinano l’area dei piani delle zone di pericolo. Nell’ordinanza di attuazione “Piani delle zone di pericolo” approvata dalla Giunta provinciale nel 2019, gli interventi e le misure consentite nelle singole zone sono stati elencati in base al grado di pericolosità. Per la prima volta, nell’agosto 2008, sono state emanate disposizioni attuative sui piani delle zone di pericolo in Alto Adige; l’articolo in questione era stato inserito nella legge sulla pianificazione territoriale del 1997 nel luglio 2007. Negli ultimi dieci anni, il numero di piani delle zone di pericolo approvati annualmente è aumentato: tre sono stati approvati nel 2011, dodici nel 2017, otto piani nel 2018, sette piani nel 2020, sette nel 2021 e tredici, complessivamente, sono i testi approvati, ad oggi, nel corso del 2022.

Tre livelli di pericolo, quattro zone

Il piano delle zone di pericolo distingue tra pericoli causati da movimenti di massa, movimenti d’acqua e valanghe e si distingue su tre livelli di pericolo: H4 sta per rischio molto elevato, H3 per rischio elevato, mentre H2 indica il rischio medio. Di conseguenza vengono rilevate quattro zone: Le aree grigie sono considerate sicure, quelle gialle hanno un rischio basso, quelle blu necessitano di misure di protezione come dighe, strutture di protezione contro la caduta di massi o valanghe, mentre le zone rosse con un pericolo molto elevato sono escluse dalla costruzione per legge: non si possono realizzare progetti che richiedano il soggiorno di persone.

Tutte le informazioni sul piano delle zone a rischio sono disponibili sul sito web della provincia all’indirizzo: Il portale web dei Pericoli naturali in Alto Adige (provincia.bz.it)

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Politica6 ore fa

Il Comune di Bressanone si affida incondizionatamente a Heller, nonostante lo scandalo che lo ha coinvolto

Arte e Cultura9 ore fa

Nuova mostra permanente sulla storia regionale e contemporanea dell’Alto Adige: presentato il progetto di massima

Bolzano9 ore fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica10 ore fa

Basta sussidi a chi delinque, mozione di Galateo in Provincia

Bolzano12 ore fa

Legalità, delinquenza e bullismo: i carabinieri di Bolzano incontrano gli alunni delle medie

Alto Adige12 ore fa

Stagione invernale 2022/23: avviato il servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci

Arte e Cultura13 ore fa

Strike 2022, vince l’influencer dei contadini Meike Hollnaicher

Sport14 ore fa

Foxes sconfitti a Salisburgo. I Red Bulls la spuntano per 3 a 1

Italia ed estero14 ore fa

Dopo le proteste, la polizia morale iraniana potrebbe essere abolita, ma non ci sono conferme

Sport14 ore fa

Il Frosinone raggiunge l’FCS all’ultimo secondo

Italia ed estero14 ore fa

Polemiche sull’uso del Pos a 60 euro, Meloni fa un passo indietro: “La soglia è indicativa può essere più bassa”

Alto Adige15 ore fa

Kompatscher annuncia la ricandidatura per le provinciali del 2023: “Proseguire sulla strada intrapresa”

Merano15 ore fa

Merano, auto sbanda e finisce in mezzo al frutteto: illeso il conducente

Bressanone1 giorno fa

Completato il risanamento degli accessi ai masi

Bressanone1 giorno fa

Bressanone: nuovi orari di autobus e treni a partire dall’11 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano7 giorni fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano1 giorno fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Alto Adige5 giorni fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Valle Isarco2 settimane fa

Il bis dell’Ibis a Vipiteno

Archivi

Categorie

di tendenza