Connect with us

Aletheia Spiritualità e Benessere

36 domande per innamorarsi, ma l’amore può nascere in laboratorio?

Pubblicato

-


Parlare di amore è come parlare di un sentimento che sfugge alle regole e non può essere spiegato all’interno di costrutti psicologici o comportamentali che abbiano un senso delimitato dai confini della nostra mente.

Anche la più evoluta forma di intelligenza emotiva trova un limite nelle emozioni del cuore, che si muove senza regole, colpendo ogni persona senza un vero percorso definito.

L’amore è quindi uno dei tanti misteri della vita, e le dinamiche che coinvolgono l’innamoramento hanno sempre affascinato, destando la curiosità di individuare nell’indecifrabilità di un sentimento qualche forma di spiegazione.

Uno degli esperimenti che hanno tentato di affrontare e spiegare innamoramento e amore tra due persone, è stato realizzato dallo psicologo Arthur Aron nel 1997 ed è noto come il test delle 36 domande che ti fanno innamorare.

L’obiettivo delle 36 domande, scelte con cura da Aron, dopo diversi tentativi, è quello di dimostrare scientificamente, o con un alto tasso di evidenza scientifica, che è possibile far innamorare due persone sconosciute in uno spazio temporale di circa un’ora, attraverso 36 domande che terminano in una prova finale, in cui i due “aspiranti innamorati”, dovranno guardarsi negli occhi per 5 minuti, pensando a quello che si sono detti e a quello che si è manifestato tra loro nel corso del setting.

La cosa che ha dato molta popolarità al test, è stato il fatto che proprio i due primi sconosciuti partecipanti al test sotto la supervisione del dott. Aron, al termine dell’esperimento si innamorarono veramente e dopo 6 mesi si sposarono.

Il lavoro del dott. Aron e dei suoi collaboratori fu quindi pubblicato in un articolo intitolato “Experimental Generation of Interpersal Closeness” sulla rivista “Personality and Social Psycology Bullettin”, e il risultato dello loro esperimento metteva in luce come era stato possibile creare in una sorta di laboratorio un’ intimità personale accentuata, che poteva sfociare nell’innamoramento in un’ ora soltanto.

Recentemente una giornalista del New York Times, Mandy Len Carton, nella sua rubrica “Modern Love” ha riproposto l’esperimento con un collega del Guardian, sostenendo che l’intimità che si è creata durante, ma soprattutto alla fine del ciclo delle domande, nel momento in cui ci si guardava negli occhi in una sorta di ricostruzione emotiva, li hanno coinvolti e avvicinati intensamente come mai pensavano potesse accadere.

Alla base del successo dell’esperimento ci deve essere un presupposto fondamentale, cioè l’autenticità del comportamento dei due partner, e la volontà di mettere in gioco l’intero sistema emozionale, senza filtri o blocchi.

Le tre parti delle domande in batterie da 12, sono strutturate in modo da colpire l’intero spettro del vissuto passato e dei desideri futuri, facendo emergere eventuali fragilità e dolori non risolti che si rivelano nell’intimità del colloquio e nella dinamica espositiva.

L’accoglimento che si trova nell’ascolto che ti dà uno sconosciuto, permette uno sfogo emotivo catartico e una rielaborazione del vissuto che creano vicinanza tra chi parla e chi ascolta. Il fatto di mettere in campo un’emotività positiva e una rielaborazione di vissuti, costringe quasi a sperimentare forme di sentimento che possono stupire le persone impegnate nella prova.

Il condividere emozioni cosi autentiche, dà modo di avvicinarsi e stringere un rapporto di complicità che tra due sconosciuti può sconvolgere perchè non predeterminato. Tutto questo non può non lasciare indifferenti, e da qui il passo per l’innamoramento è molto breve.

Non capita sempre, e se non capita, comunque crea un legame di vicinanza o di amicizia.

Nei prossimi giorni farò io stesso l’esperimento, e documenterò il risultato, per testimoniare come essere vicini emozionalmente anche tra sconosciuti porta a vivere emozioni d’amore e di sentimento imprevedibili prima.

Ecco le 36 domande:

 

Parte I

1. Chi vorresti avere come ospite a cena, se potessi scegliere tra tutte le persone al mondo?
2. Ti piacerebbe essere famoso? Per che cosa?
3. Ti capita mai di provare quello che devi dire PRIMA di fare una telefonata? Perché?
4. Com’è un giorno “perfetto”, secondo te?
5. Quand’è l’ultima volta che hai cantato tra te e te? E davanti a qualcun altro?
6. Se tu avessi la possibilità di vivere fino a 90 anni mantenendo la mente o il corpo di un trentenne per gli ultimi 60 anni della tua vita, quale sceglieresti tra i due?
7. Hai un presentimento segreto sul modo in cui morirai?
8. Elenca tre cose che tu e il tuo partner sembra abbiate in comune.
9. Per quali cose della tua vita ti senti più fortunato/grato?
10. Se tu potessi cambiare qualcosa del modo in cui sei stato cresciuto, quale sarebbe?
11. Prenditi quattro minuti e racconta al tuo partner la storia della tua vita il più possibile in dettaglio.
12. Se potessi svegliarti domani avendo acquisito una qualità o un’abilità, quale sarebbe?

Parte II

13. Se potessi vedere in una sfera di cristallo la verità su te stesso, la tua vita, il futuro o qualsiasi altra cosa, che cosa vorresti sapere?
14. C’è qualcosa che sogni di fare da tanto tempo? Perché non l’hai fatto?
15. Qual è il traguardo più importante che hai raggiunto nella tua vita, o il tuo più grande risultato?
16. Quali sono le cose che per te contano di più in un rapporto di amicizia?
17. Qual è il tuo ricordo più caro?
18. Qual è il tuo ricordo peggiore?
19. Se tu sapessi che entro un anno improvvisamente morirai, cambieresti qualcosa del modo in cui stai vivendo? Perché?
20. Che cosa significa l’amicizia per te?
21. Che ruolo hanno nella tua vita l’amore e l’affetto?
22. Elencate alternandovi cinque caratteristiche positive dell’altro.
23. Hai un rapporto stretto con la tua famiglia? Pensi che la tua infanzia sia stata più felice della media?
24. Che rapporto hai con tua madre?

Parte III

25. Ognuno dica tre frasi con il “noi”. Per esempio: “Siamo entrambi in questa stanza e ci sentiamo…”
26. Completa questa frase: “Vorrei avere qualcuno con cui poter condividere…”
27. Spiega al tuo partner le cose di te che sarebbe importante che sapesse, se diventaste molto amici
28. Di’ al tuo partner che cosa ti piace di lui/lei; sii molto onesto/a, e di’ anche cose che in genere non diresti a una persona che hai appena conosciuto
29. Racconta un episodio imbarazzante della tua vita.
30. Quando è stata l’ultima volta che hai pianto di fronte a un’altra persona? E da solo/a?
31. Di’ al tuo partner qualcosa che già ti piace di lui/lei.
32. Qual è – se esiste – l’argomento su cui non si può scherzare, per te?
33. Se tu stasera morissi senza poter più comunicare con nessuno, qual è la cosa che rimpiangeresti di non aver detto a qualcuno? Perché non gliel’hai ancora detta?
34. La tua casa prende fuoco, con dentro tutto quello che possiedi. Dopo aver salvato le persone che ami e gli animali, hai il tempo per fare un’ultima corsa dentro e portare via un solo oggetto. Quale sarebbe? perché?
35. Qual è il membro della tua famiglia la cui morte ti colpirebbe di più? Perché?
36. Parla di un tuo problema personale e chiedi al partner un consiglio su come lui o lei affronterebbe questo problema. Chiedigli anche di descriverti come gli sembra che tu ti senta rispetto al problema di cui hai scelto di parlare.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza