Connect with us

Bolzano

Abbandono dei rifiuti a Bolzano, due interrogazioni da Caruso. “Problema di decoro e di spesa”

Pubblicato

-

Il consigliere comunale di Bolzano Marco Caruso ha depositato ieri sera (7 febbraio) due interrogazioni in consiglio comunale per approfondire la problematica dell’abbandono dei rifiuti e proporre in futuro soluzioni per arginare un malcostume che costa ai cittadini 1,2 milioni di euro annui di spese per le pulizie extra.

I rifiuti ingombranti e indifferenziati all’esterno delle campane di raccolta che si trovano nelle isole ecologiche del nostro comune continuano ad essere un grosso problema di decoro e di spesa che non accenna a diminuire – scrive Caruso – . Si domanda ora al Sindaco e all’assessore competente del Comune di Bolzano quante sono state le sanzioni fatte dalla polizia ambientale nel 2018 a cittadini o ad aziende che hanno smaltito i propri rifiuti ingombranti o indifferenziati abbandonandoli a ridosso delle campane posizionate nelle isole ecologiche“.

Oltre a questo, nel testo della prima interrogazione vengono chieste delucidazioni anche circa l’elenco delle vie in cui queste sanzioni sono state fatte ed il loro numero, oppure se più sanzioni siano state fatte nella stessa via.

Pubblicità
Pubblicità

E ancora quante sanzioni siano state elevate nel 2018 e in che punti della città grazie all’uso delle fototrappole e quante a utenze non domestiche o a persone residenti in altri comuni.

Resta poi il problema del numero di utenze che nel 2018 hanno effettuato zero svuotamenti.

Di recente nel comune di Laives, dopo degli accertamenti, sono state scoperte un centinaio di utenze che in tutto il 2018 non hanno effettuato nessun conferimento di rifiuti“, si legge in una nota del consigliere.

La seconda interrogazione riguarda quindi la questione del mancato svuotamento di rifiuti residui ed organici riferiti anche questa volta ad utenze sia domestiche che non domestiche.

La risposta del Comune è attesa entro i canonici 15 giorni dal deposito delle interrogazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano

Cuoco dell’asilo ruba dalla mensa scolastica: denunciato

Pubblicato

-

Nella giornata di ieri (17 giugno) la Squadra Mobile ha denunciato a piede libero per peculato un cittadino italiano di 50 anni, cuoco di una mensa di un asilo nido di Bolzano.

L’attività di indagine era partita da qualche giorno a seguito della segnalazione, da parte del Comune, di un insolito consumo di generi alimentari in una mensa di una scuola dell’infanzia, non proporzionato con l’appetito dei piccoli ospiti della struttura.

L’attività ha consentito di cogliere il responsabile della mensa mentre portava a casa un sacchetto con del parmigiano e una decina di fettine di carne, tutto proveniente dalla mensa della scuola.

Pubblicità
Pubblicità

La merce, ormai non più commestibile, è stata sequestrata.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Bolzano

Un chilo di marijuana e 1400 euro in contanti: arrestato giovane nigeriano in centro a Bolzano

Pubblicato

-

E’ stato trovato in possesso di ben un chilo di marijuana e 1400 euro in contanti, per questo motivo gli agenti della Squadra volante di Bolzano lo hanno arrestato e portato in carcere a Bolzano.

Si tratta di un 21enne nigeriano che, notato allontanarsi all’interno del parco dei Cappuccini a Bolzano con uno zaino sulle spalle, si è poi infilato in chiesa per nascondersi.

Il giovane è stato quindi fermato e portato in Questura per accertamenti.

Pubblicità
Pubblicità

Sottoposto a perquisizione, si è accertato che nascondeva due grossi involucri in cellophane con all’interno il grosso quantitativo di Marijuana, pronta per la vendita.

Sempre nello zaino, è stato recuperato il contante suddiviso in banconote di vario taglio, derivanti probabilmente dall’attività di spaccio.

Lo straniero, già gravato da una condanna per spaccio di droga, è stato accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato in carcere a Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Gries in Festa: la band bolzanina Doc Matrix chiuderà l’evento stasera in Piazza Vittoria

Pubblicato

-

Week end di festa in Corso Libertà e in Piazza della Vittoria per “Gries in Festa” promossa e organizzata dalla Circoscrizione Gries-S.Quirino.

La festa, iniziata ieri, ha visto la partecipazione di numerosi cittadini che hanno apprezzato le varie esibizioni di noti gruppi musicali e la cucina degli instancabili Alpini di Gries.

L’appuntamento era in piazza della Vittoria e in Corso Libertà (tratto fino a piazza Mazzini).

Pubblicità
Pubblicità

A partire dalle 10.00, questa mattina, sono stati proposti intrattenimenti per bambini con laboratori creativi, gonfiabile, bungy jumping e babydance.

La giornata è caratterizzata da un programma molto ricco di intrattenimento con esibizioni sul palco di Zumba Fitness, Stunt Combat, Magic Show, esibizioni di arti marziali e di ballo.

Intrattenimento musicale a partire dalle ore 18.00 con musica lounge e acustica con “The Cronies” musiche alternative rock con “M.o.M”.

In corso Libertà sono presenti molte associazioni con stand informativi e dimostrazioni pratiche sulle loro attività, un mercatino dei pulcini ed un mercatino degli hobbisti. Negozi, bar e ristoranti rimarranno aperti, oltre ad alcuni stand gastronomici.

La storica band bolzanina “Doc Matrix” chiuderà questa due giorni di festa, a partire dalle ore 20 con musica cover pop rock sull’imponente palco allestito in piazza della Vittoria per l’occasione.

Andrea Farina, consigliere di CasaPound nella circoscrizione Gries, promotore dell’iniziativa che ha visto l’appoggio di tutti i membri, invita la cittadinaza a partecipare numerosa.

L’ingresso è gratuito.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza