Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Scuola italiana, le misure per ripartire in sicurezza

Pubblicato

-

In Alto Adige, l’ultimo giorno di lezioni in presenza, prima della chiusura delle aule scolastiche per il Covid-19, risale a mercoledì 4 marzo, data che ha avviato un nuovo percorso caratterizzato interamente dalla didattica a distanza.

Sei mesi dopo, la scuola italiana in provincia di Bolzano è pronta per il ritorno in aula di alunni e docenti.

Ieri (25 agosto) l’assessore e il sovrintendente hanno illustrato le linee guida che verranno adottate in vista del primo suono della campanella, previsto per il 7 settembre.

“In questi mesi la scuola in lingua italiana non si è mai fermata – sottolinea l’assessore, lavorando con passione e unità di intenti per affrontare il nuovo sistema della didattica a distanza. -Per l’avvio del nuovo anno scolastico è previsto il ritorno delle lezioni in presenza e in piena sicurezza, secondo l’offerta formativa delle diverse scuole. Ad oggi lo scenario di partenza sarà quello verde, che prevede precise indicazioni riguardanti il divieto di ogni forma di assembramento, ingressi scaglionati e l’uso di mascherine secondo la normativa vigente”.

Il sovrintendente italiano Vincenzo Gullotta evidenzia, alla pari dell’assessore, il proficuo lavoro che ha coinvolto le componenti della scuola in queste settimane.

“Le scuole – dice – hanno lavorato per individuare modalità che consentano di erogare un orario in linea con quanto previsto dall’offerta formativa. Siamo pronti per ripartire e il merito va attribuito al grande lavoro svolto in tutte queste settimane da diversi attori: dai dirigenti e i loro collaboratori, al personale amministrativo, ma anche gli enti locali, le organizzazioni sindacali, il Servizio di prevenzione e protezione provinciale e la task force per la ripartenza”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La presenza nelle scuole – Secondo le indicazioni sanitarie del Comitato tecnico scientifico la precondizione per la presenza a scuola degli allievi e di tutto il personale operante a vario titolo è l’assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi.

Alunni e studenti non dovranno essere stati in quarantena o isolamento negli ultimi 14 giorni e non dovranno essere stati a contatto con persone positive nelle ultime due settimane.

All’ingresso della scuola non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea, che sarà affidata alla responsabilità dei genitori.

Chiunque mostrasse sintomatologie respiratorie o temperatura corporea superiore a 37,5 gradi dovrà rimanere a casa.

Scuola dell’Infanzia – Per la scuola dell’Infanzia sono previsti ingressi scaglionati e differenziati nei singoli istituti, indicativamente dalle 7.30 alle 9 e dalle 13.45 alle 14.45. Non è previsto alcun limite al numero di bambini per gruppo.

Prevista attività all’aperto, gruppi stabili, ove possibile, e offerta del tempo prolungato, con la conferma del progetto trilingue, rimodulato secondo le attuali esigenze.

Scuole elementari e medie – Nella scuola primaria e secondaria di primo grado le attività didattiche sono indicativamente comprese tra le 7.30 e le ore 14. I gruppi classe, ove possibile, saranno stabili.

Da rilevare che ogni scuola ha lavorato per individuare le modalità per garantire più rientri pomeridiani possibili.

Il servizio mensa, di competenza dei rispettivi comuni, sarà garantito con modalità organizzative ad hoc e nel rispetto dei protocolli sanitari.

Scuola superiore – Nella scuola secondaria di secondo grado la fascia oraria di ingresso è indicativamente compresa fra le 7.30 e le ore 9.

L’orario delle lezioni rispetterà quanto previsto dall’offerta formativa dell’indirizzo scolastico.

La fascia oraria per le scuole della formazione professionale terminerà, come da normale offerta formativa, alle ore 17.30.

La didattica sarà in presenza, integrata con forme a distanza in relazione all’indirizzo e seguendo quanto stabilito dal piano digitale integrato.

Check list per le famiglie    – Il rientro a scuola è sempre un momento importante per le famiglie e anche in virtù della situazione sanitaria verificatasi in questi mesi, ragazzi e genitori sono chiamati a adottare specifiche precauzioni.

La scuola in lingua italiana, a tal proposito, ha preparato un vademecum per le famiglie, per aiutare i ragazzi ad iniziare bene l’anno scolastico: si tratta di suggerimenti indicativi e ampiamente integrabili e modificabili per ogni esigenza.

Il vademecum è scaricabile dalla pagina #AltoAdigesiriparte https://siriparte.provincia.bz.it e sulla pagina ufficiale della scuola italiana clicca

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza