Connect with us

Merano

Celebrati oggi a Merano i 90 anni di ANC, Associazione Nazionale Carabinieri – Il video

Pubblicato

-

Si è svolta questa mattina, sabato 25 maggio, la cerimonia per il 90mo anniversario della costituzione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Merano con il corteo in centro e il concerto finale sulla terrazza del Kurhaus.

Un appuntamento che ha avuto avvio con la celebrazione della S.Messa solenne alle 10 nel Duomo di Merano, presieduta dal Cappellano capo del Comando Legione dei Carabinieri del Trentino Alto Adige don Gianmarco Masiero e concelebrata assieme ad altri prelati.

Dalle 11, il corteo si è mosso per le vie del centro da corso Libertà per passare in piazza Teatro e le passeggiate del Lungo Passirio.

Pubblicità
Pubblicità

Approdo finale, la terrazza del Kurhaus per l’evento musicale della Fanfara dell’Arma, 3° Reggimento Lombardia, preceduto dal saluto delle Autorità e dal discorso del presidente Anc Merano Giuseppe Marando.

A formare il corteo guidato da un automezzo dell’Arma, la fanfara seguita da una rappresentanza del Nucleo Uniformi storiche di Milano.

Con il Gonfalone del Comune di Merano, anche i gagliardetti e i Labari delle Associazioni, le autorità militari e civili, le sezioni Anc della provincia di Bolzano (per ultima l’Anc di Merano) e diverse rappresentanze dei sodalizi combattentistici e d’Arma.

Ospiti, soci, familiari e simpatizzanti hanno preso parte alla manifestazione e al ritrovo finale presso l’Hotel Aurora di Merano per il pranzo e la premiazione dei tesserati con più di 15 anni di iscrizione.

Fondata nel 1929, la sezione Anc di Merano è guidata ormai da anni dal presidente Giuseppe Marando ed è intitolata a Raffaele Giusa, eroe e medaglia d’oro al valore civile per il salvataggio di donne e bambini durante l’incendio nei territori sardi del 1916.

Giusa perse la via assieme al vice brigadiere Enrico Garau nel portare soccorso a Osidda, Onarù, Lodè, Lula e Bitti.

Tra gli ospiti illustri del grande evento commemorativo il Generale Ugo Cantoni, comandante Legione Carabinieri del Trentino Alto Adige, il Generale Giancarlo Maffei, Capo Gruppo Carabinieri Soccorso in Montagna, il generale Willibald Schenk, Vice Capo Gruppo ANA Marlengo, il Colonnello Cristiano Carenza, comandante provinciale Carabinieri Bolzano, Rita Mattei, vice presidente del consiglio provinciale, il Maggiore Mariano Bastanza, Comando 7 Rgt CC Laives, Nerio Zaccaria, assessore comunale di Merano, l’Ispettore regionale Anc Ten. Mauro Tranquillini, il coordinatore provinciale Anc Egon Raffeiner e tutti i rappresentanti dell’Arma della Provincia di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Merano

Merano, furto allo Shop 24: taglia di 500 euro per l’identificazione del ladro

Pubblicato

-

Ennesimo furto la scorsa notte allo Shop 24 di via Mainardo 100 a Merano, dove un soggetto non ancora identificato è stato immortalato dalle telecamere di sicurezza del negozio.

Salendo sul distributore di bibite posto all’esterno, ha forzato un pannello sopra la vetrata e con un salto si è calato nel negozio, ben incappucciato e con una mascherina sul volto.

Ovviamente si è diretto immediatamente alla cassa asportando 400 euro in carta, 50 euro in moneta e prelevando anche del contante in un barattolo per quasi 600 euro.

Pubblicità
Pubblicità

Il titolare del negozio, sporto regolare denuncia ai Carabinieri, asserisce che dal 2013 ha subito ben 16 furti con tutti i colpevoli identificati e mandati a processo.

Infatti dopo l’ennesimo furto ha deciso di mettere una “taglia” e di pagare qualsiasi persona che lo aiutasse ad identificare i ladri.

Anche questa volta ha messo a disposizione 500 euro per qualsiasi informazione atta ad assicurare alla giustizia il soggetto che oltre a rubare del denaro, ha causato dei danni anche al locale.

Nasir Batthi non ne può più e chiede più controlli in zona e soprattutto dei provvedimenti concreti del Ministro dell’Interno, verso soggetti che continuano a delinquere ed espulsioni (coatte e non sulla carta) per chi si è macchiato di reati.

Pubblichiamo in esclusiva il video che ritrae il soggetto, confidando in un eventuale riconoscimento da parte di qualcuno (anche se purtroppo mascherato) o a qualsiasi altro indizio utile alle Forze dell’Ordine.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Merano

Cade da una seggiovia a Merano, morto 76enne di Lana

Pubblicato

-

Si chiamava Alberto Edmund Burger l’uomo di 76 anni che questa mattina (24 maggio) dopo le dieci è morto sul colpo in seguito alla caduta dalla seggiovia monoposto che collega Merano a Tirolo.

L’uomo, originario di Lana, ha riportato gravi ferite precipitando per molti metri sul basamento di un traliccio dell’impianto di risalita.

A causa delle operazioni di recupero del corpo da parte dei vigili del fuoco e dei rilievi di rito da parte dei carabinieri, la struttura è rimasta ferma per più di tre ore.

Pubblicità
Pubblicità

Un dinamica ancora da chiarire quella della tragedia, dato che sul posto non c’erano testimoni.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Merano

Moto fuori strada a Rifiano, ferito centauro

Pubblicato

-

Incidente motociclistico oggi pomeriggio (22 giugno) intorno alle 16 a Rifiano, dove un centauro è scivolato sull’asfalto bagnato procurandosi ferite di media gravità.

Il sinistro è avvenuto all’altezza della zona artigianale in direzione della val Pusteria. L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Merano.

Sul posto i sanitari della Croce Bianca di Merano e i vigili del fuoco volontari di Rifiano, rimasti impegnati per lungo tempo a ripulire il gasolio fuoriuscito dal mezzo e a liberare la carreggiata.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza