Connect with us

non solo informatica

Informatica: Ludwig Boltzmann ci spiega Web, deep web e dark web

Pubblicato

-

Per chi lavora nell’informatica non servirà a molto la spiegazione, ma per chi non è un esperto del settore può essere utile.

Partiamo dalla storia di internet, la quale si può definire come l’evoluzione civile di Arpanet la rete creata per scopi militari negli anni sessanta (fisicamente i primi 4 nodi nel 1969), mentre la nascita del Web (o World Wide Web) risale al 1991 per merito di ricercatori del Cern di Ginevra.

Nessuno prevedeva che negli anni successivi il mondo sarebbe cambiato e di molto grazie a questa tecnologia, oggi senza connessione fissa o mobile, molte aziende andrebbero in crisi come pure molte persone.

E cambiato il modo di vivere per le generazioni più datate e per le nuove i cambiamenti saranno ulteriormente importanti.

Ma veniamo al Web, la maggioranza degli utenti usa un browser come Chrome, Firefox, etc per navigare su internet, andare su Facebook o su Instagram o Twitter.

Molti non sanno cosa sia il protocollo di trasmissione TCP/IP o un Ipertesto o ancora molti altri termini tecnici che vi evito, semplicemente apre la pagina di Google per cercare la ricetta della vera carbonara.

Questo è il Web, quello VISIBILE da tutti e indicizzato dai motori di ricerca come Google, etc.

Poi c’è il Deep Web, che è una parte considerevole, alcune stime dicono di molto superiore al Web, che è INVISIBILE se non sai l’indirizzo esatto e non viene indicizzato dai motori di ricerca, questo viene lecitamente usato per documenti universitari, transazioni bancarie e molto altro.

Infine c’è il campo minato del Dark Web, non accessibile con i normali browser, spesso utilizzato per attività illecite, in quanto consente una navigazione anonima che non lascia tracce.

Il Tor Project, organizzazione no-profit, è l’inventore della rete omonima che è la base del Dark Web e distribuisce il più famoso browser open-source Tor che permette di accedervi.

Sulla Home page le prime parole sono le seguenti:
• Naviga in Privato.
• Esplora liberamente.
• Difenditi contro tracciamento e sorveglianza. Evita la censura.

Probabilmente molti saranno tentati da provarlo, ma se non siete dei veri esperti informatici io ve lo sconsiglio caldamente, il rischio che per scaricare un film vi ritroviate a diventare il server di siti pedopornografici è elevatissimo, o peggio potreste divenire un server per transazioni bancarie illegali.

Non mi stancherò mai di ripeterlo, nessuno regala niente, offerte gratuite di film e musica possono nascondere sorprese che vi potrebbero costare care, denunce legali o peggio.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza