Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Economia e Finanza

Insediamenti produttivi, consegnata l’area al Consorzio Green

Pubblicato

-


Il quattordicesimo insediamento produttivo targato CNA-SHV (il primo risale al 1985) si chiama Consorzio Green, sorgerà in Zona produttiva a Bolzano Sud tra via Gebert Deeg e il verde agricolo, prevede un investimento di 10 milioni di euro, di cui 7 milioni di costruzione e 2,3 di terreno, da parte delle imprese che si insedieranno.

Il 19 dicembre 2019 l’area è stata ufficialmente consegnata dalla Provincia, rappresentata da Emanuela Defant (direttrice della Ripartizione Economia), Elena Lucio e Giulia Foscari (rispettivamente responsabile e collaboratrice dell’Ufficio Artigianato e Aree produttive), al Consorzio Green, presieduto dall’imprenditore Sandro Saoncella, alla presenza del presidente di CNA-SHV, Claudio Corrarati.

Le aziende interessate sono: Brillux (tedesca), Panificio Fritz&Felix Bäckerei (Barbiano), Dollar Club (Bolzano), Christian Da Re (Bolzano), Sabrina Da Re (Bolzano), Esseci srl (Bolzano).

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I lavori di costruzione cominceranno a febbraio 2020 e si concluderanno entro l’estate 2021.

Si tratta di un’inversione di tendenza rispetto ai nostri precedenti consorzi, – ha spiegato l’architetto Gianni Sarti, responsabile degli insediamenti produttivi CNA-SHV –progettati in passato per aziende micro, piccole e medie. Stavolta stiamo realizzando un consorzio con 6 aziende in tutto, di dimensione media e grande, perché il prezzo del terreno, con l’attuale sistema di assegnazione delle aree a prezzi di mercato, è lievitato a 413 euro al mq, compresi gli oneri di urbanizzazione, contro, ad esempio, i 30 euro al mq di analoghe operazioni nel vicino Veneto. Costi sensibilmente più bassi di quelli di Bolzano ci sono anche in Tirolo e in Trentino. In lista d’attesa abbiamo 15 aziende di piccole e medie dimensioni, le quali parteciperebbero al bando che la Provincia pubblicherà a breve per un altro terreno in zona via Einstein. Ma se i prezzi saranno questi, difficilmente potranno sostenere l’investimento e dovremo optare di nuovo per ditte di grandi o medie dimensioni, con maggior capacità di investimento. Di questo passo, i piccoli non potranno più comprare una sede aziendale a Bolzano e dintorni”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il presidente di CNA-SHV, Claudio Corrarati, ha aggiunto: “L’Unione Artigiani esprime soddisfazione per l’avvio del nuovo consorzio, ringrazia la Provincia per la preziosa collaborazione e i tempi contenuti dell’operazione. Le nostre imprese hanno voglia di crescere e investire sul territorio per sviluppare business. Gli enti pubblici e la politica, adesso, devono fare la loro parte per agevolare gli investimenti privati, trovando una soluzione per contenere il costo dei terreni da destinare agli insediamenti produttivi e per calmierare il mercato degli affitti e della compravendita di appartamenti destinati ai lavoratori, molti dei quali arrivano da altre province. Il Consorzio Green creerà 40 nuovi posti di lavoro, ma le aziende faticano a trovare personale soprattutto per i costi dell’abitare a Bolzano e dintorni”.

Il Consorzio Green sorgerà su un’area di 5.544 mq, una superficie edificabile di 3.880 mq pari a massimo 66.528 metri cubi, di cui 13.305 metri cubi di terziario.

Il progetto prevede la realizzazione di 28.000 metri cubi, l’altezza massima sarà di 18 metri.

Il nome Green– precisa il progettista, l’architetto Roberto palazzi – è stato scelto perché realizzeremo un edificio CasaClima A per uffici e alloggi di servizio, mentre tutte le parti produttive avranno il massimo livello di risparmio energetico. L’edificio avrà tetti verdi estensivi e intensivi, sarà collegato al teleriscaldamento e verrà costruito con altri dettagli tecnici che lo renderanno un gioiellino architettonico per i consumi energetici e l’ecocompatibilità”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Si sta valutando di sfruttare il calore del forno del panificio.

Il presidente del neonato Consorzio Green, Sandro Saoncella, ha ringraziato la Provincia: “Trovare sedi produttive a Bolzano non è mai facile. Siamo pronti per investire e costruire. Gli enti pubblici ci sostengano garantendo una burocrazia essenziale, efficiente e rapida. La buona riuscita del Consorzio Green sarà uno stimolo per le micro, piccole e medie imprese che vorrebbero investire ma, scottati dalla crisi, temono di non farcela”.

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Bolzano4 settimane fa

Malasanità: l’azienda sanitaria condannata a risarcire un milione di euro

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Alto Adige2 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige2 settimane fa

Maltempo in Alto Adige, smottamenti, allagamenti e frane: oltre 100 gli interventi dei Vigili del Fuoco

Politica4 settimane fa

Naz Sciaves, un invaso al posto delle installazioni dell’ex base Nato, Urzì: «Uno scempio, la Provincia ponga il veto»

Val Pusteria2 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Perde il controllo del trattore e finisce nel torrente: morto un contadino in Valle Aurina

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Sport3 settimane fa

F.C. Südtirol saluta Alessandro Malomo che torna in Serie C con il Foggia

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: attenzione ai finanziamenti e alle offerte delle carte revolving, numerosi i casi di decreti ingiuntivi nei confronti dei consumatori

Alto Adige2 settimane fa

La giungla dei bonus: sono 35 e vanno richiesti entro la fine del 2022

Archivi

Categorie

di tendenza