Connect with us

Economia e Finanza

Mercati finanziari: conviene investire in CFD in era Covid? L’opinione degli esperti

Pubblicato

-

Ancora una volta, in questi primi mesi dell’anno, intoppi che avrebbero potuto inceppare i fragili ingranaggi della ripresa economica sono stati spazzati via, facendo sì che i mercati finanziari continuassero a macinare nuovi record di capitalizzazione; persino i benchmark con forza relativa più bassa sono riusciti a riportarsi su valori pre-Covid.

In questa occasione, a dissolvere le incertezze ed i timori, sono stati i dati trimestrali molto robusti rilasciati dalle società quotate, ed in questo scenario, come spesso accade, a far da traino sono gli Stati Uniti: infatti, nonostante l’economia non sia ancora completamente fuori dal pantano in cui è finita a causa degli effetti della pandemia, i segni di accelerazione sono attualmente piuttosto evidenti.

Molto significativa, in quest’ottica, è stata la notizia rilasciata dal colosso JPMorgan, che ha deciso di voler ritirare una parte della copertura stanziata per le perdite causate dal Coronavirus, poiché le stime erano state troppo pessimistiche.

Pubblicità
Pubblicità

Naturalmente, se da un lato si è riacceso l’entusiasmo, che ha spinto gli investitori a guardare con più ottimismo agli sviluppi futuri, rimane comunque un po’ di apprensione per come le spinte reflattive, causate dal rimbalzo delle economie, verranno gestite dalle Banche Centrali, che prima o poi dovranno iniziare a drenare la liquidità iniettata nel sistema e gestire gli abnormi stock di debiti pubblici lasciati in eredità dalla pandemia.

Era Covid: perché conviene investire con i CFD – Gli esperti in ambito finanziario sono concordi nel ritenere che, per un risparmiatore che si trovi a dover compiere oggi delle scelte di investimento, non è una situazione facile; tuttavia un approccio dinamico, da implementare come operatività tattica complementare ad una pianificazione strategica, potrebbe essere una soluzione vincente.

Uno strumento valido da utilizzare in quest’ottica sono i contratti per differenza, ma per capire cosa sono i CFD è bene affidarsi alle risorse disponibili sul web. A tal proposito, un’ottima guida è quella realizzata da migliorbrokerforex.net, il portale di informazione finanziaria, particolarmente attivo nel mondo del trading on line.

Attraverso i tutorial presenti sul sito è infatti possibile comprendere il funzionamento di tali strumenti finanziari, nonché le modalità per impiegarli al meglio e ottenere risultati operativi soddisfacenti.

Cosa sono i CFD e come possono essere utilizzati  – I CFD sono derivati che permettono di replicare l’andamento del prezzo di un sottostante senza che l’investitore lo debba detenere materialmente. I broker che offrono ai propri clienti l’opportunità di operare su questi contratti swap, negli ultimi anni, hanno avuto un boom di consensi, poiché garantiscono l’accesso ad asset finanziari in maniera più dinamica e competitiva rispetto ad intermediari operanti sui mercati regolamentati.

La negoziazione di sottostanti su sistemi over the counter, infatti, permette ai traders di avere accesso a piattaforme che non hanno nulla da invidiare ai tool professionali, con costi, nella maggior parte dei casi, quasi del tutto inesistenti.

Naturalmente, l’investitore deve avere l’accortezza di selezionare un broker affidabile, che garantisca la sicurezza dei depositi dei clienti e che sia regolamentato da almeno un organo di vigilanza riconosciuto dal sistema.

Fatte queste dovute verifiche, un risparmiatore può aprire un conto presso un intermediario, con un deposito minimo abbastanza contenuto che permette di poter usufruire di questa operatività anche in assenza di capitali imponenti.

Inoltre tali broker solitamente offrono ai traders una piattaforma dispositiva, con gli strumenti per effettuare ogni tipo di analisi grafica, disponibile anche in versione demo, per far sì che in fase di studio si possano utilizzare fondi virtuali.

Un altro aspetto non secondario è che, in caso l’intermediario sia market maker, sulle operazioni di compravendita non viene applicata alcuna commissione di negoziazione, ma solamente lo spread denaro lettera. Infine un ulteriore aspetto interessante è che i broker che offrono l’operatività sui CFD mettono a disposizione degli utenti molto materiale formativo, in modo da accompagnare l’investitore in un costante percorso di crescita nel complicato mondo dei mercati finanziari.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza