Connect with us

Alto Adige

Piena: resta il livello di allerta, la criticità della situazione si allenta

Pubblicato

-

L’ondata di piena sta defluendo verso Sud attraverso i fiumi Isarco e Adige.  Gli esperti nell’ambito della Conferenza di valutazione al Centro Funzionale Provinciale tenutasi in queste ore (5 agosto) hanno deciso di mantenere il livello di allerta.

Il suolo è impregnato d’acqua e si prospettano ulteriori interventi dei geologi per possibili smottamenti e cadute massi, per tale ragione si è deciso di prolungare lo stato di  protezione civile alfa fino a domani (6 agosto)”, fa presente il direttore del Centro Funzionale Provinciale presso l’Agenzia provinciale per la Protezione civileWilligis Gallmetzer. Il potenziale di pericolo idrogeologico è stato declassato, il rischio di piena è stimato come basso, gli invasi continuano ad essere monitorati.

Il fronte di maltempo si è spostato verso Est, ha riferito il direttore dell’Ufficio meteorologico e prevenzione valanghe, Günther Geier, che ha spiegato come le maggiori quantità di pioggia in occasione di questo evento straordinario sono state registrate in località Plata, frazione del Comune di Moso in Passiria, e a Selva dei Molini, con 80 litri al metro quadro. Nei prossimi giorni non si prevedono precipitazioni piovose di grande intensità ed eventi meteo rilevanti dal punto di vista della protezione civile.

Pubblicità
Pubblicità

Uno dei motivi che hanno indotto il rapido incremento del livello idrometrico è da ricondurre alla situazione del terreno già saturo d’acqua, ha spiegato il direttore dell’Ufficio idrologia e dighe, Roberto Dinale, facendo presente che la prontezza degli interventi è stata resa possibile grazie alle previsioni meteo precise ed al modello di piena che ha consentito di valutare in modo ottimale l’evento di piena. Il picco della piena è transitato da Salorno verso mezzogiorno. I livelli massimi dell’acqua hanno corrisposto a quelli registrati nell’evento di piena verificatosi alla fine agosto del 2020. Nell’arco delle prossime ore, da Nord a Sud, i livelli di allerta verranno progressivamente ridotti.

Livelli idrometrici sono in fase di calo

Le opere idrauliche di prevenzione delle piene, anche quelle mobili, hanno svolto la loro funzione e si sono dimostrate necessarie” ha sottolineato il direttore dell’Agenzia provinciale per la Protezione civile, Klaus Unterweger. Di grande aiuto sono state le previsioni meteo puntuali che hanno consentito l’allertamento generale”. “Tutti i livelli idrometrici sono in fase di calo”, ha dichiarato il direttore del comparto Sistemazione bacini montani, Fabio De Polo. Dall’area orientale dell’Alto Adige è giunta notizia di danni lungo vari rii; gli addetti  della Sistemazione bacini montani stanno già eseguendo interventi di sgombero in varie località.

Restano chiuse la statale del Brennero e la ferrovia a Prato Isarco

In seguito agli smottamenti, restano chiuse al traffico la strada statale del Brennero SS 12 e la linea ferroviaria del Brennero a Prato Isarco. La situazione viene valuta dal direttore della ripartizione Servizio strade, Philipp Sicher, assieme al direttore dell’Ufficio geologia e prove materiali, Volkmar Mair. Nel frattempo, la situazione lungo le strade si è depotenziata; alcune criticità avevano interessato le strade provinciali per Selva dei Molini e Ponte Gardena-Castelrotto. La strada provinciale per Fundres è stata chiusa per possibili smottamenti.

Gli interventi

Secondo la Centrale d’emergenza si contano 85 interventi dei Vigili del Fuoco in tutto il territorio altoatesino nel periodo compreso dalle ore 19 di ieri (4 agosto) alle ore 11 di oggi (5 agosto). Il Corpo permanente dei Vigili del Fuoco di Bolzano, assieme alle squadre dei Vigili del Fuoco volontari di Bolzano e di Gries, sono intervenuti in una decina di casi, soprattutto alla Sill (Castel Novale/Renon) e nei pressi dell’accesso autostradale a Bolzano Sud, come ha riferito il comandante del Corpo permanente dei Vigili del Fuoco, Giuseppe Felis, nell’ambito della  Conferenza di valutazione al Centro Funzionale Provinciale.

Eventi di piena a Chiusa ed Egna

Nel corso della notte il fiume Isarco è esondato in parte a Chiusa inondando gli scantinati. I cittadini sono stati allertati alle ore 5.50 tramite il sistema BIS. L’invito loro rivolto era di evitare di soffermarsi in locali posizionati ai piani bassi. Al momento attuale la situazione degli argini è stabile. Ad Egna è stata attivata la centrale d’intervento dei Vigili del Fuoco volontari e resta operativo il servizio di piena e prosegue il monitoraggio lungo gli argini.

Informazioni costantemente aggiornate sono reperibili sul portale della Provincia alla sezione sicurezza e Protezione civile. Informazioni sulla situazione meteorologica sono riportate sul medesimo portale alla voce meteo e sulla situazione del traffico.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza