Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Più alberi mangia smog, CasaPound vs Lorenzini: “La Verde a Bolzano ne ha abbattuti 178”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Con 178 alberi abbattuti nel solo 2018, l’assessore comunale alla mobilità Marialaura Lorenzini si sarebbe guadagnata il primato di assessore responsabile della giunta comunale che ha tagliato più piante nel capoluogo altoatesino.

Ad affermarlo sono i consiglieri comunali di Casapound, che nel corso della seduta del consiglio comunale di ieri (15 gennaio), in occasione di un articolo 31 presentato a dicembre dall’opposizione sui problemi del traffico cittadino e dei futuri divieti per i mezzi a diesel, ha ripreso nuovamente la Lorenzini, per non aver mai preso in considerazione l’aiuto che danno gli alberi in questo frangente.

Il consigliere di Cpi Andrea Bonazza ha spiegato all’assessore dei Verdi che esistono alberi ‘mangia smog‘ che “sono sicuramente più utili dei suoi semafori e del suo metrobus” e che, come gli aceri, hanno la capacità di eliminare fino a 4 tonnellate di CO2 in 20anni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per farle comprendere meglio come funziona questo meccanismo naturale, magari regalerò all’assessore una bella pianta carnivora” ha detto Bonazza, ironizzando sulla naturale ostilità dell’assessora alla conservazione del verde in città.

E’ dunque di oggi (16 gennaio) la mozione della tartaruga frecciata che chiede l’impegno Comune a piantare in parchi, rotonde, piazzole, ma anche su terrazze e giardini privati mediante incentivi, il maggior numero di alberi contro l’inquinamento, ovvero piante in grado non solo di catturare i gas delle autovetture, ma anche di abbassare la temperatura dell’ambiente in cui si trovano durante i mesi più caldi.

Come spiega Bonazza sottolineando “di non aver certo scoperto l’acqua calda“, in un recente studio di Coldiretti presentato al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione a Cernobbio, è stato reso noto che determinati alberi posti nei parchi urbani o nei giardini delle nostre abitazioni, riescono a rimuovere dall’aria migliaia di chili di anidride carbonica e sostanze inquinanti come, è il caso delle metropoli e delle città maggiormente inquinate, le polveri PM10 che ogni anno in Italia causano circa 80.000 morti premature.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Al primo posto della classifica di Coldiretti troviamo l’Acero Riccio seguito dal Cerro. E ancora, tra gli alberi “mangia smog” anche il  Ginkgo Biloba che, oltre ad assorbire 2800 chili di CO2 in 20 anni, garantisce un’alta capacità di barriera contro gas, polveri e afa e ha una forte adattabilità a tutti i terreni compresi quelli urbani. Arrivano poi il Tiglio nostrano o selvatico, il Bagolaro, l’Olmo, il Frassino, l’Ontano e la Betulla.

La maggior parte di questi esemplari sono stati eliminati dal territorio cittadino e, come dichiarato dall’assessore Lorenzini in aula, la motivazione sarebbe quella delle allergie. Secca la risposta di Bonazza: “Sicuramente preferisco uno starnuto in più oggi che mali ben più gravi un domani”.

Di fronte all’evidente cambiamento del clima non possiamo solo continuare a rincorrere le emergenze con divieti e costosissimi quanto fallimentari progetti di viabilitàcontinua CasaPound – ma dobbiamo intervenire in modo strutturale e naturale favorendo nelle città la diffusione del verde pubblico e privato capace di catturare lo smog. Le piante concorrono a combattere le polveri sottili e gli inquinanti gassosi, offrendo alla città le corrette armi per affrontare le future battaglie contro l’inquinamento” conclude il coordinatore di Cpi.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Merano2 ore fa

Politica senza privilegi. I Verdi di Merano donano una parte del loro gettone di presenza

Alto Adige8 ore fa

Termovalorizzatore di Bolzano, in visita la terza commissione

Merano9 ore fa

PM rimuove le accuse di lesioni costali nel caso Gruber

Trentino9 ore fa

Il governo non impugnerà la legge trentina sugli orsi

Val Pusteria10 ore fa

Confindustria Alto Adige: l’assemblea in Val Pusteria ha confermato Peter Rech rappresentante comprensoriale

Oltradige e Bassa Atesina11 ore fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Laives11 ore fa

Il sottopasso al contrario: “Barriera architettonica che non protegge i più deboli”

Val Pusteria12 ore fa

Rio Pusteria, l’incontro tra i Carabinieri e il Sindaco Heinrich Seppi

Oltradige e Bassa Atesina12 ore fa

Lamentele per impennate, derapate, guida a folle velocità. Aumentano i controlli al ponte Ischia Frizzi

Bolzano12 ore fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Val Pusteria1 giorno fa

Patenti di guida irregolari in Val Pusteria. I controlli dei Carabinieri

Valle Isarco1 giorno fa

Vipiteno, un inverno in crescita e il lancio della nuova ActivCard

Merano1 giorno fa

Quattro giorni d’immersioni nella bellezza del verde con “Merano Flower Festival”

Merano1 giorno fa

La cooperativa sociale Ginko pensa all’apertura del negozio nel rione Maria Assunta a Merano

Val Pusteria1 giorno fa

Denunciata falsa operatrice dell’assistenza domiciliare che ha tentato di rubare in casa di persone anziane

Alto Adige4 settimane fa

Carabinieri di Bolzano lanciano una campagna di sensibilizzazione contro le truffe agli anziani

Alto Adige4 settimane fa

Hotel altoatesini bersaglio di truffe seriali, denunciato un 46enne napoletano

Bolzano4 settimane fa

Rissa al Druso: quattro daspo emessi dal questore

Alto Adige4 settimane fa

Automobilista ferito gravemente dopo un impatto con un camion in valle Aurina

Salute4 settimane fa

Servizio Sanitario Nazionale, per l’89% degli italiani è sacro

Politica4 settimane fa

Tensione in giunta sulla commissione pari opportunità: critiche da Galateo di Fratelli d’Italia

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sulla MeBo: camper in fiamme sulla corsia sud

Val Pusteria4 settimane fa

Operazione di controllo a Brunico e Bressanone: irregolarità in bar e sanzioni del Questore

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Girava tra le case con arnesi da scasso a Montagna: denunciato

Italia ed estero4 settimane fa

Ungheria: Ilaria Salis in tribunale ancora con manette e catene

Alto Adige4 settimane fa

Polizia intensifica i controlli su alcol e droga tra i conducenti in Alto Adige

Merano4 settimane fa

Controlli speciali a Merano: il questore notifica altri decreti di espulsione

Motori4 settimane fa

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio eletta “Sedan of the Year”

Alto Adige3 settimane fa

Albanese arrestato con undici chili di droga e biciclette rubate: permesso di soggiorno revocato

Alto Adige4 settimane fa

Polizia arresta ricercato al rientro in Italia e intensifica controlli a Vipiteno e Brennero

Archivi

Categorie

più letti