Connect with us

Val Venosta

La ferrovia della Val Venosta compie 15 anni: ieri l’anniversario

Pubblicato

-

Il 5 maggio 2005 in Val Venosta è iniziata una nuova era. In questa data un treno ha viaggiato nuovamente per la prima volta da Merano a Malles.

Questo ha dato il via ad una storia di successo che continua ancora oggi. Ieri, 15 anni dopo, la ferrovia gode di grande popolarità tra i pendolari, gli studenti e gli ospiti. Ora viaggiano con questa ferrovia circa 2 milioni di passeggeri all’anno.

Il prossimo capitolo della storia della ferrovia della Val Venosta si aprirà con la sua elettrificazione, che permettendo l’utilizzo di nuovi treni, offrirà più spazio e più comfort dopo il completamento dei lavori. Già dal 1° luglio 1906 una ferrovia collegava quattro volte al giorno Merano a Malles.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la fine della Prima Guerra Mondiale le Ferrovie italiane assunsero la gestione della linea ferroviaria della Val Venosta. Queste tuttavia volevano alleggerire la loro struttura ed eliminare i cosiddetti “rami secchi” nelle periferie. Per questo motivo il 9 giugno 1990 un ultimo treno ha percorso la valle.

Motore per la società, l’economia, il turismo

Successivamente la Provincia di Bolzano acquisisce la linea ferroviaria. Per suo conto, la STA – Strutture Trasporto Alto Adige SpA, di proprietà della Provincia, ha portato l’intera linea su standard moderni e ha acquistato materiale rotabile moderno.

Il grande successo della ferrovia della Val Venosta era a malapena prevedibile a quel tempo. Oggi la ferrovia è diventata parte integrante della vita quotidiana della valle. Soprattutto gli studenti, i pendolari e i turisti viaggiano regolarmente in treno attraverso la Val Venosta e rinunciano alla propria auto” afferma l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider.

Ciò rende la ferrovia della Val Venosta non solo una componente importante per la mobilità sostenibile, ma anche un motore per la società, l’economia e il turismo in tutta la valle” aggiunge l’assessore.

Spinta innovativa per la mobilità pubblica in Alto Adige

Ma il successo della ferrovia della Val Venosta si è irradiato anche nel resto della provincia. “Dall’entusiasmo per la nuova ferrovia è nato un impulso innovativo nella mobilità pubblica dell’Alto Adige. Numerose stazioni sono state rinnovate e ampliate, sono stati acquistati autobus moderni, sono state intensificate le linee di autobus e sono state potenziate le funivie. Inoltre, i treni elettrici a pianale ribassato sono considerati oggi in Alto Adige un simbolo per l’intera mobilità pubblica” afferma il presidente della STA Martin Ausserdorfer.

Nuovo capitolo: l’elettrificazione della ferrovia della Val Venosta

Dopo che il limite di capacità degli 11 treni diesel, con circa un milione di chilometri percorsi, è stato da tempo raggiunto, nel dicembre 2014 la Giunta provinciale ha deciso di elettrificare la linea ferroviaria della Val Venosta. Dopo il completamento dei lavori, probabilmente alla fine del 2022, viaggeranno lungo la valle treni in 6 parti, proprio come nel resto della provincia.

Questi offrono ai passeggeri più spazio e più comfort. “Inoltre, sarà possibile viaggiare direttamente da Malles a Bolzano e poi fino a Innsbruck, Lienz e Ala, senza cambiare treno e senza restrizioni tecniche. Questo aprirà un nuovo capitolo nella storia di successo della ferrovia della Val Venosta” conclude l’assessore Alfreider.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]

Categorie

di tendenza