Connect with us

Video

Maltempo, un mese fa l’Alto Adige viveva l’incubo: come era Carezza nel video di Francesco Montanile

Pubblicato

-

Una tempesta di vento nella notte fra il 29 e il 30 ottobre ha abbattuto centinaia di alberi, soprattutto in val d’Ultimo, a Passo Carezza e in val Badia.

I “venti del secolo” hanno sradicato tanti alberi quanti se ne tagliano in un anno in Alto Adige: 600 mila metri cubi di legno.

Un disastro ambientale che avrebbe potuto arrecare danni molto maggiori se quegli stessi boschi, sacrificati sotto la furia delle intemperie, non avessero trattenuto il terreno pregno di acqua.

Pubblicità
Pubblicità

La foresta ha infatti trattenuto ben 150 milioni di metri cubi d’acqua caduta in quei giorni.

La Strage di alberi provocata dal maltempo, ha sfigurato una parte consistente dei boschi di tutta l’area dolomitica. In poche ore, più 1,5 milioni di metri cubi di alberi sono stati spazzati via come foglie da raffiche di vento fino a 190 km/h.

Prima che i boschi tornino all’antico splendore, bisognerà aspettare almeno 100 anni, cambiamenti climatici permettendo. Una strage di alberi di queste proporzioni è forse paragonabile solo ai danni provocati dalla Grande Guerra.

L’ingente perdita di patrimonio boschivo rimane una ferita profonda, soprattutto per i territori colpiti.

E a un mese esatto dalla tragedia climatica che ha colpito l’Alto Adige i frutti della ricostruzione e del coraggio, realizzata  con caparbietà in molte zone della provincia devastate dal maltempo, si toccano con mano.

A partire dal mercatino di Natale realizzato intorno all’area deturpata del lago di Carezza, che anche quest’anno gli organizzatori hanno voluto allestire per la valorizzazione della zona turistica a dimostrazione della grande volontà di ripresa che c’è da parte di chi si è dovuto rimboccare le maniche per tornare alla normalità.

Un impegno di tutti i responsabili istituzionali e delle strutture colpite dal disastro climatico e ambientale.

A fare da cornice al Mercatino di Natale al Lago di Carezza ci saranno alcune sculture di ghiaccio che rappresentano antichi miti e leggende delle Dolomiti, racconti e canti popolari. Lungo il percorso saranno posizionate delle stufe a legna per scaldarsi e sarà allestito anche un presepe a grandezza naturale.

Alcuni scorci di quello che è stato e che sarà anche per il 2018 il mercatino di Natale di Carezza, a testimonianza di ciò che rappresentava lo splendido paesaggio del lago, lo possiamo vedere dalle immagini bellissime di seguito allegate (si ringrazia mercatini-di-natale.bz.it e meteoweb.eu per il contributo fotografico) e nel video del cantante e chitarrista Francesco Montanile.

“Passeggiando lungo il sentiero, durante un week end di primavera, attratto dalla sua acqua cristallina e il panorama di montagna sullo sfondo, iniziai a scrivere “Nature Inside” seduto su una delle panchine in legno rivolte sul lago. Successivamente ritornai per effettuare le riprese in diversi punti e tra i fitti boschi di abeti per raccontare al meglio questa fantastica esperienza tra musica e natura”spiega l’autore.

Il mercatino di Natale sarà aperto dal 1º al 23 dicembre. Tutti si potranno ascoltare i cori natalizi, i suonatori di corno e le storie natalizie di Helga, osservare lo scultore Manfred Brunner all’opera, partecipare alle escursioni con lanterne attorno al lago o all’evento “Planetarium Südtirol: scoprite l’universo infinito”.

Orari di apertura:
1, 2, 8, 9, 15, 16, 22 e 23 dicembre: ore 10.00 – 20.00

Per maggiori informazioni: APT Nova Levante-Carezza, (+39) 0471 619500

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]

Categorie

di tendenza