Connect with us

Alto Adige

Mutui sospesi: i termini stanno per scadere. Tavolo d’incontro CTCU-Banche

Pubblicato

-

Giovedì pomeriggio si è svolto un incontro fra Cassa Centrale Raiffeisen, Federazione Raiffeisen, Cassa di Risparmio, Banca Popolare e CTCU. L’incontro aveva a tema le nuove linee guida europee relative ai mutui, che avranno ripercussioni anche sulle famiglie altoatesine.

Con il primo lockdown, a marzo 2020, per molte famiglie sono venute a mancare delle entrate, e in molti temevano di non essere in grado di saldare regolarmente le rate del proprio mutuo-casa. All’epoca, in Alto Adige si è reagito velocemente: grazie ad un’intesa fra le banche locali, le famiglie, ma anche le imprese, potevano richiedere una sospensione o un prolungamento delle rate dei mutui.

Non pochi si sono avvalsi di tali possibilità, e hanno richiesto ed ottenuto una sospensione di 12 mesi. Questo periodo sta ora volgendo al termine, ma purtroppo non per tutti gli stipendi sono tornati a livelli pre-pandemia.

Pubblicità
Pubblicità

Un cambiamento delle norme a livello europeo non porta buone nuove per coloro che speravano di poter prorogare un’altra volta le scadenze delle rate: il periodo massimo per cui le rate possono essere sospese, infatti, è stabilito in 9 mesi complessivi per l’intera durata del mutuo. Per chi abbia già chiesto ed ottenuto una sospensione, quindi, di norma non è possibile richiederne una ulteriore.

Nell’incontro di giovedì si è tentato di individuare possibili soluzioni al problema. Al momento non sono in molti i consumatori che si sono fatti avanti, ma, poiché la maggior parte delle sospensioni è stata avviata fra marzo ed aprile 2020, il numero potrebbe essere destinato ad aumentare. Ciò che è emerso con chiarezza è il fatto che una riproposizione delle sospensioni in via generale, come invece concesso rapidamente lo scorso anno, non sarà più possibile, in ragione delle nuove norme.

Gli istituti bancari hanno però assicurato di voler analizzare le posizioni dei/delle clienti una per una e di aver intenzione di trovare soluzioni personalizzate per ogni singolo caso. Nel caso in cui dovessero insorgere problemi nel rispettare i termini di pagamento concordati, la cosa più importante da fare è comunque contattare la propria banca più rapidamente possibile.

E’ chiaro che questo non è il risultato in cui le famiglie speravano. La maggior parte di noi era certa che 12 mesi sarebbero bastati per tornare ‘a regime’, e si ritrova ora a dover affrontare incertezze addirittura maggiori. D’altronde anche nascondere la testa sotto la sabbia di fronte al problema non rappresenta una soluzione”, riassume la Direttrice del CTCU, Gunde Bauhofer.

Chi avesse sentore di non poter far fronte alle rate da pagare al termine della sospensione ottenuta, farà bene ad affrontare il problema quanto prima: occorre tentare di far chiarezza sulle proprie entrate ed uscite e contattare la propria banca per cercare una soluzione condivisa.

Chi fino ad oggi è riuscito a far fronte agli obblighi di pagamento e, soltanto ora, sta incontrando difficoltà nel saldare le rate, ha ancora la possibilità di chiedere una sospensione, per un periodo massimo appunto di 9 mesi. Attualmente è possibile usufruire di questa possibilità sino al 31 marzo 2021. Anche qui vale il principio del “prima si fa, meglio è”, dato che chi dovesse ritrovarsi ad essere bollato quale “cattivo pagatore”, rischia di andare incontro ad una serie di conseguenze negative (ad es., il blocco del conto corrente).

Il Ctcu di Bolzano ricorda che una panoramica degli aiuti messi a disposizione dalla Provincia è consultabile all’indirizzo: https://siriparte.provincia.bz.it/default.asp. 

Presso il CTCU è a disposizione un servizio di consulenza dedicato per mutui e finanziamenti (tel. 0471-975597, info@consumer.bz.it).

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come accedere
    Dopo le ultime correzioni dell’Authority Arera, il primo luglio è pronto a partire il bonus sociale che prevede uno sconto automatico in bolletta di luce, acqua e gas. Cos’è il bonus sociale Il bonus sociale... The post Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come […]
  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza