Connect with us

Politica

Abolizione tassa soggiorno disabili, Puglisi Ghizzi: “Campagna a buon mercato. Dal Team K solo elemosina pre elettorale”

Pubblicato

-

Circa un mese fa i rappresentanti del Team Koellensperger, lanciando i temi di inizio campagna elettorale, avevano ipotizzato una misura sociale alquanto originale, ovvero quella dell’abolizione della tassa di soggiorno per i turisti disabili in ingresso in Alto Adige.

A causa della crisi in seguito al Covid19, alcuni comuni italiani hanno temporaneamente sospeso la tassa di soggiorno – la cosiddetta tassa locale – per incentivare il turismo dopo il lockdown. Il Team K chiede che la stessa misura venga introdotta in modo permanente in Alto Adige per le persone con disabilità e i loro accompagnatori“, si leggeva in una nota del partito dell’ex pentastellato Paul Koellensperger.

Sulla questione interviene oggi il consigliere comunale e candidato sindaco per CasaPound alle prossime comunali, Maurizio Puglisi Ghizzi, già noto per le sue battaglie (vinte) a favore dei diritti dei cittadini in ambito sanitario e in particolare per la lotta a favore dei malati lungodegenti in Alto Adige (Il mio dramma e di altri 60”: prosegue la battaglia di Puglisi Ghizzi. Oggi il presidio per i diritti dei lungodegentiLungodegenti in case di riposo: l’abuso delle rette continua. Puglisi Ghizzi: “Stop all’estorsione”).

Pubblicità
Pubblicità

Dura l’osservazione del candidato sindaco per la tartaruga frecciata su quello che si può a suo parere considerare un tema qualunquistico da campagna elettorale a buon mercato, ovvero con annessa presa in giro per i cittadini.

Mutuando le sue stesse parole, la misura proposta suonerebbe come una sorta di “elemosina pre voto“, data la cifra davvero irrisoria che ogni disabile o suo accompagnatore finirebbero per risparmiare, a dispetto dell’altisonanza della proposta.

Scrive Puglisi Ghizzi:

Oggi leggo una notizia che mi era sfuggita: il signor Alex Ploner del Team K propone nel programma elettorale del suo movimento una genialata senza precedenti: ai turisti disabili che vogliano passare le vacanze da noi diamo l’esenzione della tassa di soggiorno (leggi
Tassa di soggiorno, Team K: “Esentiamo le persone con disabilità dal pagamento”).

Tassa di soggiorno che corrisponde a 0,85 centesimi di euro al giorno, ben 85 centesimi che per una settimana di vacanza non arrivano a 6€ (sei euro)”.

“Ma per piacere – sottolinea Puglisi Ghizzi – . Oggi che disabilità, invalidità, terza età e case di riposo, interventi a sostegno delle famiglie, ospedali come per magia sono in cima ai programmi elettorali di tutti fioriscono queste assurde promesse che hanno il solo scopo di far credere che questi argomenti siano priorità dei vari partiti in lizza.

Un consiglio: se affrontate problemi ed argomenti seri, pensate prima di parlare e proponete delle soluzioni e degli aiuti concreti, non l’elemosina pre elettorale“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza